Home / Gusto / Fiume Veneto, cambio di gestione per la Latteria di Bannia

Fiume Veneto, cambio di gestione per la Latteria di Bannia

L’accordo prevede il recupero da parte del Comune di quasi la metà del credito maturato e consentirà la cessione in tempi brevi dell’attività stessa ad una nuova realtà

Fiume Veneto, cambio di gestione per la Latteria di Bannia

La Giunta Comunale di Fiume Veneto ha deliberato in merito la sottoscrizione di un accordo stragiudiziale per lo stralcio della situazione debitoria della ditta conduttrice dell’immobile di proprietà comunale, sito a Bannia, destinato all’attività di latteria e spaccio di generi alimentari.

“Da diverse settimane – dichiara il Sindaco Jessica Canton - in molti hanno potuto notare a malincuore come la Latteria di Bannia risultasse chiusa. L'impresa, che occupava i locali, ha infatti sospeso l’attività a causa delle difficoltà economiche derivate anche dalle restrizioni imposte dal covid, in particolare per quei servizi che prima per l’azienda rappresentavano una fonte di lavoro ma che da quasi un anno sono stati sospesi o fortemente limitati per decreto, quali mercati gastronomici, ristorazione e catering, sagre, cerimonie.

L’accordo in questione - che prevede il recupero da parte del Comune di quasi la metà del credito maturato (circa € 21.000) la cui azione giudiziale di recupero sarebbe antieconomica e certamente infruttuosa - consentirà la cessione in tempi brevi dell’attività stessa ad una nuova realtà che proseguirà la gestione della latteria.


Come amministrazione comunale abbiamo fortemente voluto sostenere l'opportunità di salvaguardare un'attività storica come la Latteria di Bannia a cui i residenti della frazione, e non solo, sono molto legati. Lo abbiamo fatto in tempi rapidi per concretizzare, insieme agli uffici e al vaglio attento del collegio dei revisori, affinchè l'operazione potesse avvenire con successo. Il nuovo gestore, realtà friulana il cui nome sarà ufficializzato nei prossimi giorni dopo la sottoscrizione dell’atto di cessione, si è fin d’ora impegnato a ripartire in tempi brevi, ma soprattutto a mantenere posti di lavoro e il nome ‘Latteria di Bannia’.

Siamo certi – conclude Canton - che, vista la reputazione e la qualità dei prodotti, possa dare lustro alla frazione anche oltre i confini comunali”.

0 Commenti

Cronaca

Economia

Politica

Spettacoli

Sport news

Il Friuli

Business

Green

Family

Invia questa pagina ad un tuo amico
I campti contrassegnati con * sono obbligatori