Home / Gusto / Irrigazione a Grado, nuovi interventi

Irrigazione a Grado, nuovi interventi

Grazie al Fondo Gorizia, programmati lavori per ammodernare ed estendere l’irrigazione nel Comune

Irrigazione a Grado, nuovi interventi

Realizzare nuovi interventi grazie al Fondo Gorizia per ammodernare ed estendere l’irrigazione nel Comune di Grado. E’ quanto richiesto nei giorni scorsi dagli enti e dai consorzi competenti, riunitisi nella Camera di Commercio di Gorizia Venezia Giulia. Erano presenti il segretario generale della Cciaa Pierluigi Medeot, il sindaco di Grado Claudio Kovatsch con il consigliere delegato all’Agricoltura Marco Zorz, i consorzi di bonifica della Pianura Friulana e della Venezia Giulia rappresentati dai presidenti Rosanna Clocchiatti ed Enzo Lorenzon e dai direttori generali Armando Di Nardo e Daniele Luis.

Come è noto, la ripartizione dei comprensori dei consorzi di bonifica segue i bacini idrografici presenti in regione, per cui il Comune di Grado assieme a quello di San Canzian d’Isonzo rientrano nel bacino idrografico gestito dal Consorzio di bonifica Pianura Friulana. Da qui la collaborazione fra i due enti consortili per la richiesta delle provvidenze previste dal “Fondo Gorizia”, destinate ad eseguire interventi nel territorio dell’ex provincia che hanno una particolare rilevanza socio-economica, come il servizio irriguo per le aziende agricole.

La domanda di finanziamento sarà presentata dal Consorzio di bonifica della Venezia Giulia (ente competente in quanto ha sede legale nella Venezia Giulia), mentre gli interventi irrigui saranno individuati dal Consorzio di bonifica Pianura Friulana, di concerto con l’amministrazione comunale di Grado. Essendo finanziamenti con cadenza annuale, si è convenuto di attivare una programmazione che consenta di far fronte alle diverse esigenze presenti nel territorio di Grado, in particolare nei due comprensori irrigui di Boscat e di Fossalon.

“Ancora una volta - hanno sottolineato i presidenti dei due consorzi Rosanna Clocchiatti ed Enzo Lorenzon - la collaborazione fra i nostri due enti si rivela un’opportunità per il territorio, e consente di cogliere occasioni di crescita e di sviluppo che altrimenti sarebbero andate perdute. L’esemplare sinergia di attività e di obiettivi estesa a tutti e tre i consorzi di bonifica della regione si rivela, anche ora, un efficace strumento per migliorare il servizio all’agricoltura e alle aziende agricole”. “Mi sono impegnato affinché quest’incontro si realizzasse - ha precisato il consigliere leghista Marco Zorz -, è importante dialogare con gli enti preposti per dare una svolta all'annoso problema dell'irrigazione, specie nella prospettiva di un crescente rischio di siccità”.

0 Commenti

L'economia in un click

Cultura

Economia

Sport news

Politica

Il Friuli

Green

Business

AGENDA

Invia questa pagina ad un tuo amico
I campti contrassegnati con * sono obbligatori