Home / Gusto / La Sagra di Godia sfida la pioggia e dà l’arrivederci a Friuli Doc

La Sagra di Godia sfida la pioggia e dà l’arrivederci a Friuli Doc

Il secondo weekend ha registrato presenze significative nonostante il meteo. Ora i volontari attendono gli appassionati in via Aquileia dal 12 al 15 settembre

La Sagra di Godia sfida la pioggia e dà l’arrivederci a Friuli Doc

La pioggia non ha scoraggiato, almeno non del tutto, gli appassionati degli gnocchi di Godia: nonostante il tempo inclemente, la Sagra delle Patate ha infatti registrato un afflusso significativo anche domenica. "Non abbiamo mai chiuso, nemmeno nei momenti di temporale più intenso", afferma Luca Tonutti, presidente del comitato festeggiamenti. "E per questo devo fare il mio plauso ai volontari, che sono riusciti a lavorare in condizioni meteo disagevoli garantendo sempre il servizio in condizioni di sicurezza; nonché a fronteggiare i picchi che si sono inevitabilmente creati quando la pioggia lasciava tregua".

Il secondo weekend era in realtà partito in grande già il giovedì, con giovani di tutte le età – ci si passi l’espressione – che affollavano le casse già prima dell’orario di apertura della Serata giovani: "Del resto, è risaputo che la tradizione dice “giovedì gnocchi” - osserva ancora ironicamente Tonutti -; ma, al di là di questo, ha fatto piacere vedere come anche in una serata infrasettimanale le presenze sono state comparabili a quelle del fine settimana".

Se era prevedibile che i “veri sportivi” non si facessero fermare dalle previsioni meteo poco rassicuranti, partecipando comunque alla manifestazione ludico-motoria “A Tor pa Tor”, non sono stati da meno coloro che hanno preso parte alla novità di quest’anno: la passeggiata naturalistica, un percorso in aggiunta ai tre itinerari podistici, che ha coinvolto anche persone che normalmente non si dedicano ad attività sportive. Nel complesso, riferiscono gli organizzatori, i partecipanti sono stati sorprendentemente numerosi per una giornata di brutto tempo - circa 400 -, confermando un genuino interesse per questa modalità di stare insieme e scoprire il territorio: "Ringraziamo tutta l’organizzazione della Sagra – afferma Massimiliano Pividore, presidente dell’Asd Keep Moving Udine – e auspichiamo di poter consolidare sempre più di anno in anno questa collaborazione che già ha dato ottimi risultati".

La giornata di domenica ha visto anche la premiazione del concorso “La patata più pesante” - ben 759 grammi, presentata da Diana Coiutti; nonché il ritorno de I Gel, che con il loro dj set hanno animato il pomeriggio e la serata – in cui ha fatto la sua comparsa anche l’arcobaleno, dopo la pioggia intensa.

Anche se la Sagra di Godia dà l’arrivederci al prossimo anno, i volontari lo danno invece a questo fine settimana: li si troverà infatti a Friulidoc in via Aquileia, pronti a servire nuovamente i loro gnocchi, patate fritte, frico ed altro ancora a chi si fosse perso i due weekend passati, e a chi volesse concedersi un bis.

Tutte le informazioni sul sito www.sagradigodia.it, all’indirizzo mail info@sagradigodia.it sulla pagina Facebook.

0 Commenti

Cronaca

Economia

Politica

Spettacoli

Sport news

Il Friuli

Business

Green

Family

Invia questa pagina ad un tuo amico
I campti contrassegnati con * sono obbligatori