Home / Gusto / Sagra di Godia, in arrivo il secondo weekend

Sagra di Godia, in arrivo il secondo weekend

Dopo l’inizio più che positivo, il secondo fine settimana attende di nuovo gli appassionati tra gnocchi, arte, musica e sport

Sagra di Godia, in arrivo il secondo weekend

Anche l’edizione 2019 della Sagra di Godia è partita in grande stile nel primo weekend, forte della rinnovata organizzazione logistica: «Molte persone hanno apprezzato la nuova disposizione degli stand, che ci permette di servire meglio gli ospiti – afferma Luca Tonutti, presidente del comitato organizzatore – utilizzando gli spazi sia per noi che per gli avventori in modo più funzionale». Sono così state oltre 7000 le porzioni di gnocchi uscite dai pentoloni, e quasi 4000 quelle di patate fritte.

Dopo un’affollata serata di inaugurazione venerdì 30, circa un centinaio tra bambini e accompagnatori – un record rispetto agli anni passati – hanno preso parte alla 20ma caccia al tesoro “Tra Godie e la Tôr” sabato 31; mentre domenica già prima di pranzo erano numerosi non solo gli avventori che intendevano fermarsi sul posto, ma anche quelli che – con tanto di apposite borse e contenitori – hanno voluto portare anche a partenti ed amici a casa la possibilità di assaggiare le specialità di Godia. Apprezzatissima, per quanto non da portare a casa, anche la birra artigianale: «Osserviamo un interesse crescente di anno in anno – assicura Walter Cainero, uno dei volontari dello stand – segno che la qualità sia nel piatto che nel bicchiere è sempre più tenuta da conto». Ben partecipata anche la tradizionale processione di S. Antonio accompagnata dalla banda di Pavia di Udine, nonché il mercatino dell’usato dei bambini; mente Del Bianco DJ ha animato la giornata con le sue musiche. Molto apprezzata dal pubblico anche la novità musicale di quest’anno ossia la presentazione del nuovo album di Simone Piva e i Violavelluto “Fabbriche, polvere e un campanile in mezzo”: una prima assoluta che ha incuriosito e attirato numerosi spettatori.

I quasi trecento volontari stanno quindi ora scaldando i motori per il prossimo fine settimana, che si aprirà già giovedì 5 alle 19 con la serata giovani accompagnata dalla musica de I Mercatovecchio; mentre venerdì 6 sarà la volta della GiamFunkyBand Gli Argonauti e sabato 7 dell’orchestra Alto Gradimento.

Torna domenica 8 alle 9 la manifestazione ludico-motoria aperta a tutti “A tôr pa Tôr”, in collaborazione con l’Asd “Keep moving Udine”, apprezzatissima lo scorso anno: tre percorsi di 7, 14 e 21 km alla scoperta di campi, rogge e mulini dei dintorni (info e iscrizioni a segreteriakeepmovingudine@gmail.com). Altro attesissimo ritorno è quello de I Gel, con la loro animazione musicale a partire dalle 11, e la sera per l’aperitivo alle 18. Non può infine mancare lo “storico” concorso “La patata più pesante”, con premiazione alle 12, né il gran finale in musica con The High Jackers.

Sempre aperte negli orari di Sagra la pesca gastronomica, nonché le mostre che già hanno accolto tanti visitatori nel primo weekend: quella di mosaico di Bianca Fracasso, quella di pittura del Gruppo Artistico Cormôr, e quella di modellismo ferroviario curata dalla Sat Dopolavoro Ferroviario. Occasione, quest’ultima, per conoscere anche qualcosa di più sulla storia della città grazie alle foto d’epoca esposte: «Ad esempio, c’è una foto di via Aquileia con il tram – spiega Roberto Chiandussi, uno degli organizzatori –. Ci capita di vedere molte persone stupite, perché non sanno che un tempo a Udine c’era il tram: eppure questi documenti testimoniano che era parte integrante della vita della città».

La Sagra di Godia vi aspetta quindi per i secondo e ultimo weekend da giovedì 5 a domenica 8 settembre. Tutte le informazioni sul sito www.sagradigodia.it, all’indirizzo mail info@sagradigodia.it e sulla pagina Facebook.

0 Commenti

Cronaca

Economia

Politica

Spettacoli

Sport news

Il Friuli

Business

Green

Family

Invia questa pagina ad un tuo amico
I campti contrassegnati con * sono obbligatori