Home / Gusto / Slow Food Fvg alla conquista di Cheese

Slow Food Fvg alla conquista di Cheese

Dal 20 al 23 settembre a Cuneo, cinque menù frico+polenta e presìdi regionali rappresenteranno il Friuli Venezia Giulia

Slow Food Fvg alla conquista di Cheese

Il frico e la polenta, prodotti davvero speciali del Friuli Venezia Giulia, sono pronti a conquistare Cheese, la più famosa manifestazione internazionale dedicata ai formaggi a latte crudo e latticini, che si terrà a Bra (Cuneo) dal 20 al 23 settembre. Per la 12esima edizione dell’evento, il gusto regionale si presenterà sotto le insegne di Slow Food Fvg, in collaborazione con PromoTurismoFvg e Strada del Vino e Sapori del Friuli Venezia Giulia, in uno stand trasformato per l’occasione in osteria di eccellenze, con tanto di truck quale cucina ed enoteca, posizionati nel Cortile delle Maschili di via Marconi.

E assieme ai deliziosi prodotti e ai menù speciali ideati per valorizzare al massimo il frico con i formaggi Presìdi Slow Food Fvg e le polente con i mais a libera impollinazione, ci sarà anche una presenza artistica e insieme divertente: le “Matarane”, lo speciale mazzo di carte da briscola reinventate e disegnate appositamente, in modo ironico e originale, da una quarantina di fumettisti, illustratori e vignettisti, firme prestigiose ed emergenti del territorio, che fanno capo al seguitissimo Mataran, magazine che dal 2015 è diventato vero e proprio cult della nostra regione e non solo, anche grazie alle sue apprezzate declinazioni social.

I prodotti presentati a Bra saranno i latticini delle latterie Turnarie e il famoso çuç di mont, ossia il formaggio di malga tra i più recenti presìdi tutelati della regione, nonché, dalla salumeria naturale di Slow Food Fvg, la pitina, il pestât di Fagagna e la Varhackara. Assieme a essi, la cipolla di Cavasso e della val Cosa e le antiche mele dell’Alto Friuli, tutto abbinato ad alcuni dei più amati vini friulani, 34 vini da 22 cantine del Fvg: Colle Duga, Kurtin srl, La Sclusa, La Tunella, Scubla, Subida di monte, Vistorta, Ronc dai Luchis, Zorzettig, Le Vigne di Zamò, Stroppolatini, Livio Felluga, Ronco delle Betulle, Venica & Venica, Arzenton, Petrussa, Ronchi Rò, Ronco dei Tassi, Keber Edi, Lis Neris, Picèch Roberto, Simon di Brazzan.

I menù proposti, che aiuteranno i visitatori internazionali a conoscere e assaporare tutto il buono del Fvg, saranno cinque. Ci saranno il frico della famiglia Petris con la polenta di mais nero di Carnia (con formaggio çuç di mont agricola), il frico dell’Azienda Carusone, con formaggio di Pradis, sempre accompagnato dalla polenta di mais nero di Carnia; il frico della Fattoria Gortani con la Polenta di Mais Socchievina (formaggio çuç di Mont), il frico con il formaggio della Latteria Turnaria di Campolessi assieme alla polenta di mais cinquantino e infine il frico della Fricheria al Cavallino (formaggio delle latterie di Basiliano e Aiello) assieme alla Polenta di mais ros di Aquileia.

Si potranno assaggiare in abbinamento anche verzutin e mele verdi e sarà possibile acquistare lo speciale cofanetto “Cena per due” per asporto, che oltre al menù prescelto di frico e polenta, conterrà una bottiglia di vino, un mazzo di Matarane e la guida della Strada del Vino e Sapori del FVG per conoscere la regione, territorio da ammirare anche tramite i video che andranno ad animare lo stand.

0 Commenti

Cronaca

Economia

Politica

Spettacoli

Sport news

Il Friuli

Business

Green

Family

Invia questa pagina ad un tuo amico
I campti contrassegnati con * sono obbligatori