Home / Gusto / Taglio del nastro per il superstore Conad di Tavagnacco

Taglio del nastro per il superstore Conad di Tavagnacco

Questa mattina la cerimonia d'inaugurazione con il sindaco Lirutti e il parroco di Feletto Umberto, don Marcin Gazzetta

Taglio del nastro per il superstore Conad di Tavagnacco

Sono stati il Sindaco di Tavagnacco Moreno Lirutti e l’amministratore delegato di Commercianti Indipendenti Associati - Conad Luca Panzavolta a tagliare il nastro del superstore Conad di Tavagnacco, che si è mostrato al pubblico nella sua nuova veste questa mattina. La breve cerimonia d'inaugurazione prima dell’apertura, nel rispetto delle disposizioni anti-Covid. Il Parroco di Feletto Umberto, don Marcin Gazzetta, ha impartito la benedizione.

Il punto vendita si trova in via Nazionale 127. Al suo interno lavorano 77 persone. La gestione è affidata alla società SGR Ipermercati e alla caponegozio Angela Scognamiglio. La superficie complessiva di vendita è di 3mila metri quadri.

La ristrutturazione e il cambio di insegna introducono i punti di forza del marchio Conad, leader di mercato in Italia, a partire dalla grande attenzione alle referenze del territorio, come ortofrutta, salumeria, carni e formaggi. All’interno i clienti troveranno la macelleria servita e con lavorazione tradizionale in osso, la pescheria servita al banco, la gastronomia, con un ricco assortimento di pietanze calde e fredde pronte da consumare. Completano il quadro la variegata proposta dei prodotti a marchio Conad e le corsie a tema: la casa del dolce, la bottega del caffè, la cantina, il pet food e il biologico. Il superstore mette a disposizione un largo ventaglio di servizi, tra cui 6 casse veloci automatiche, il pagamento attraverso Conad Card e il parcheggio gratuito.

Gli orari di apertura sono dal lunedì alla domenica dalle 8 alle 20.30.

"Prosegue il programma di aperture di Commercianti Indipendenti Associati - Conad, frutto delle nuove politiche di crescita e sviluppo intraprese dalla nostra cooperativa", spiega l’amministratore delegato di Commercianti Indipendenti Associati, Luca Panzavolta. "Siamo particolarmente lieti di riportare questo punto vendita, che abbiamo rilevato da una catena francese, sotto le insegne di Conad, una cooperativa di dettaglianti tutta italiana, soprattutto in un momento così particolare e difficile. Con l’apertura del nuovo superstore di Tavagnacco, oltre a salvaguardare i posti di lavoro, abbiamo inserito nuove figure professionali, soprattutto nei reparti freschi e freschissimi e nella gastronomia, da sempre fiore all’occhiello dell’offerta Conad".

"A Tavagnacco l’assortimento si completa con un ampio assortimento di prodotti a marchio, di prodotti locali 'Sapori & Dintorni' e di referenze provenienti da aziende del territorio udinese e friulano. Insieme allo Spazio Conad di Martignacco, puntando sulla qualità e sulla convenienza, completiamo un’offerta a 360 gradi sul comprensorio di Udine, all’insegna della qualità, ma anche della tradizione. Con l’occasione ringrazio l’amministrazione comunale di Tavagnacco per l’assistenza fornita nel lungo periodo di lavori di ristrutturazione del negozio".

"La riapertura di Conad al Centro commerciale Friuli", ha detto il Sindaco Lirutti "è un avvenimento che la comunità di Tavagnacco saluta con grande entusiasmo e piacere perché rinnova e rilancia un'offerta posta in un contesto strategico che ha contrassegnato in modo significativo lo sviluppo del nostro territorio ed ha sempre garantito alla clientela un'offerta ricca, diversificata e comodamente accessibile. La presenza del marchio Conad, società cooperativa attiva nella grande distribuzione organizzata in tutte le regioni italiane, è un segnale importante nella direzione qualità, della sana alimentazione, della sostenibilità e della convenienza che apprezziamo in modo particolare".

"Non posso, quindi, che augurare il miglior successo di clientela a questa nuova proposta Conad cogliendo, altresì, l'occasione per ringraziare Walter Mosser per la scelta fatta di investire in modo significativo nel Centro commerciale Friuli. Centro che, a brevissimo tempo, sarà arricchito di ulteriori iniziative di eccellenza in grado di attrarre una qualificata clientela da tutta la Regione, dalle regioni contermini e da Austria e Slovenia, paesi con i quali ci lega, da sempre, una sinergia commerciale e non solo che dobbiamo ulteriormente consolidare e valorizzare".

0 Commenti

Cronaca

Economia

Politica

Spettacoli

Sport news

Il Friuli

Business

Green

Family

Invia questa pagina ad un tuo amico
I campti contrassegnati con * sono obbligatori