Home / Gusto / Volano le bollicine La Delizia

Volano le bollicine La Delizia

La linea Naonis supera i 2milioni di bottiglie, trainando anche i vini fermi delle cantine di Casarsa

Volano le bollicine La Delizia

Soddisfazione ai Viticoltori Friulani La Delizia, cantina friulana di Casarsa tra le prime nove d’Italia per la produzione di spumanti, per un positivo 2019: la linea di bollicine Naonis ha infatti tagliato il traguardo delle 2 milioni di bottiglie vendute nel settore Horeca (hotel, restaurant e cafè, ndr) nazionale (+12% rispetto lo scorso anno) e ha iniziato a farsi apprezzare sempre più in Germania, Regno Unito e Stati Uniti d’America. Un successo, quello degli spumanti, che traina anche i vini fermi, prodotto storico della cooperativa: in totale, contando tutte le linee dei vini La Delizia, sono 24 milioni le bottiglie prodotte quest'anno, di cui 14 milioni di spumanti.

“Si è confermata - spiega il presidente Flavio Bellomo (nella foto) - una nostra previsione, ovvero che la qualità degli spumanti avrebbe riportato interesse sull’intero brand La Delizia, genuinamente radicato nel territorio friulano ma che ha allo stesso tempo un respiro internazionale. Ecco quindi che il successo di Naonis, linea nata appena 5 anni fa e che debuttò con 150 mila bottiglie vendute, s’inserisce all’interno di una crescita globale dell’azienda. Un successo che condividiamo con tutti i nostri 400 soci, le maestranze che producono il nostro vino qui in cantina e la rete vendita. Per noi è motivo di soddisfazione sapere che molte persone, nelle prossime feste, brinderanno al Natale e al nuovo anno con i nostri vini”.

Ora si guarda al futuro. “Continueranno gli investimenti per innovare sempre più la nostra filiera produttiva - ha aggiunto Bellomo - nonché abbiamo già le conferme dei clienti consolidati per il 2020 mentre nuovi mercati, come quello tedesco, stanno guardando con favore a Naonis. Regno Unito e Usa sono gli altri due Stati in cui puntiamo a crescere: stiamo a vedere cosa succederà con la Brexit, mentre per i dazi americani i nostri vini ne sono esclusi. In ogni caso, quando un prodotto piace, il pubblico lo richiede e di questo i legislatori ne tengono conto: siamo fiduciosi”.

Proseguirà infine il progetto delle edizioni limitate. “Per la cuvée Jadér - ha concluso il presidente - la Summer Edition è andata molto bene la scorsa estate, con 60 mila bottiglie vendute, un dato che puntiamo a replicare con la Winter Edition in vendita in questo inverno. Un punto di orgoglio per un’azienda che tiene alle proprie radici friulane ma che sa anche guardare avanti con prodotti innnovativi premiati dal mercato che ne apprezza il gusto moderno”.

0 Commenti

Cronaca

Economia

Politica

Spettacoli

Sport news

Il Friuli

Business

Green

Family

Invia questa pagina ad un tuo amico
I campti contrassegnati con * sono obbligatori