Home / Il Friuli / Il Friuli in edicola, venerdì 14 giugno 2019

Il Friuli in edicola, venerdì 14 giugno 2019

Il Friuli in edicola, venerdì 14 giugno 2019

Ho chiuso perché non facevo ‘nero’ - La testimonianza. La voce di un ex imprenditore costretto ad abbassare la serranda della sua fiorente attività perché stritolato dalle tasse e dalla burocrazia

Se tutto va bene siamo rovinati - Aumento Iva e patrimoniale sono dietro l’angolo. Alberto Maria Camilotti, presidente dell’Ordine dei commerciasti di Udine, traccia i possibili scenari dei prossimi mesi. Con un’unica certezza: con il Fisco saranno dolori
Se tutto va bene siamo rovinati. Giungiamo a questa conclusione dopo aver intervistato Alberto Maria Camilotti, presidente dei commercialisti di Udine, con il quale abbiamo fatto il punto della situazione su cosa potrebbe accadere nei prossimi mesi dal punto di vista fiscale.
Leggi il resto nel numero in edicola

Ho chiuso perché non facevo ‘nero’ - La testimonianza.  La voce di un ex imprenditore costretto ad abbassare la serranda della sua fiorente attività perché stritolato dalle tasse e dalla burocrazia
Di storie come la sua ce ne sono certamente altre. Vicende di lavoro, passione, tenacia, entusiasmo, fatica, ma anche di così tanti ostacoli, delusioni, frustrazioni che possono condurre al fatidico momento in cui si decide di mollare tutto. Per questo motivo ciò che ci ha raccontato M. L., artigiano che ha cessato la sua attività dopo 12 anni, lo scorso 30 aprile, è la nostra storia di copertina: quella che è paradigmatica delle difficoltà in cui si trovano numerosi piccoli imprenditori e artigiani nel nostro Paese.
Leggi il resto nel numero in edicola

Dividere spazi, costi e soprattutto idee - Coworking. L’obiettivo del luogo di lavoro condiviso è quello di ammortizzare le spese dell’affitto, bollette comprese.
In realtà, è più importante poter creare una rete di contatti e di scambi di idee
Coworking vuole dire condivisione di uno spazio lavorativo. Non si tratta di un semplice ufficio, perché a occupare le postazioni, adeguatamente attrezzate, sono persone che svolgono attività indipendenti.
Leggi il resto nel numero in edicola

I friulani e la casa: uniti sin dal 1400 - Palazzo De Nordis a Cividale ospita una mostra che rappresenta un ‘viaggio’ attraverso tutte le evoluzioni e le innovazioni delle dimore in Friuli lungo il 15° secolo, con oggetti rari e ricostruzioni
Il ‘400 è conosciuto come l’epoca dell’Umanesimo, il maggior contributo del nostro Paese alla cultura mondiale. Il passaggio dal Medioevo (che, secondo gli studi aggiornati, non è stato il periodo ‘buio’ a lungo dipinto) al Rinascimento In Friuli coincide un’epoca di grandi cambiamenti e un momento di passaggio dallo stato patriarcale feudale alla nuova dominazione imprenditoriale e cosmopolita di Venezia, che spedì in queste terre famiglie e maestranze capaci di influenzare anche l’assetto edilizio, con l’introduzione di tipologie nuove.
Leggi il resto nel numero in edicola

Le nuove geografie Jazz in regione - IL CASO. Dalle città alla provincia, la musica di improvvisazione pronta a soddisfare il suo pubblico con una ricca serie di proposte anche nuove, frutto di un ‘rinnovamento’ non soltanto artistico
Non si può parlare di rivoluzione, ma di riposizionamento, anche se l’intero movimento jazz regionale sta conoscendo un profondo rinnovamento, pure anagrafico. L’estate 2019, rispetto al passato, vede però diverse novità, frutto anche di qualche scelta extra-artistica. A tutto vantaggio, è giusto dirlo, degli appassionati, che hanno una gamma di scelta ancor più ampia del solito.
Leggi il resto nel numero in edicola

Invia questa pagina ad un tuo amico
I campti contrassegnati con * sono obbligatori