Home / Il Friuli / Il Friuli in edicola, venerdì 23 agosto 2019

Il Friuli in edicola, venerdì 23 agosto 2019

Il Friuli in edicola, venerdì 23 agosto 2019

Trieste pigliatutto - Le mani sul Friuli: musei, parchi tecnologici, collegi elettorali, contributi regionali... E oltre al danno, c’è pure la beffa

Trieste pigliatutto - Le mani sul Friuli: musei, parchi tecnologici, collegi elettorali, contributi regionali... E oltre al danno, c’è pure la beffa
Trieste batte Udine sette a zero. Anzi, negli ultimi tempi i triestini hanno addirittura giocato senza avversari. Decida il lettore se si tratta di un solo set tennistico o del risultato di una partita di calcio, ma resta il fatto che all’intraprendenza dei giuliani fa da contraltare l’arrendevole assenza dei friulani. Come fanno i triestini a guadagnare in molti casi un posto al sole, nonostante in termini di territorio e residenti siano tutt’altro che la componente più importante della Regione?
Leggi il resto nel numero in edicola

Ciclovia fuori dal tunnel - Moggio Udinese. Anche quest’anno migliaia i turisti lungo la Alpe Adria che all’interruzione rimangono spaesati. Il completamento dovrebbe sbloccarsi presto: a settembre gli espropri e entro dicembre le gare per i lavori in due lotti
Sembra giunta a una svolta la vicenda di un’opera che, nonostante il successo turistico, rimane una eterna incompiuta. Parliamo della ciclovia Alpe Adria, il tracciato riservato al cicloturismo che collega l’Austria (e la sua ampia rete di piste per le due ruote), attraverso il valico di Tarvisio, con Grado, prima spiaggia della Mitteleuropa. È un percorso ideale soprattutto per i turisti austriaci, tedeschi e sempre più anche della vicina europea orientale, che in un paio di giorni passano, partendo da Salisburgo, dalle alte vette montane al placido e caldo mare Adriatico.
Leggi il resto nel numero in edicola

500 ‘baywatch’ in spiaggia e piscina - Lignano. Gli assistenti bagnanti effettuano una media di 30 interventi salvavita all’anno. Ancora troppo poche le donne
Pattugliano le nostre spiagge per rendere più sicure le nostre vacanze al mare, ma anche le piscine prese d’assalto dalle famiglie e dai bambini nella calura estiva, garantendo a tutti la possibilità di nuotare e divertirsi in acqua in assoluta sicurezza. Sono gli assistenti bagnanti, comunemente chiamati ‘bagnini’, che ogni anno a Lignano effettuano circa 30 interventi salvavita, al netto di escoriazioni e piccoli traumi.
Leggi il resto nel numero in edicola

“La musica deve staccarsi dal passato” - Intervista a Luca Carboni, atteso sabato 31 al Palmanova Outlet Village con una data del suo ‘Sputnik Tour’, spiega il ruolo di ‘padre’ del cosiddetto ‘ital-pop’: “Un punto di contatto tra generazioni”
Autore di ‘tormentoni’ storici (vogliamo parlare subito di Mare mare?), figura tra le più apprezzate del cantautorato italiano, da qualche anno Luca Carboni è stato anche eletto ‘padre’ o inventore del cosiddetto ital-pop (“non so se inventore è il termine giusto – minimizza - ma qualche contatto tra quello che facevo nei primi ’80 e quello che le giovani generazioni stanno riscoprendo, c’è”). Sabato 31, Carboni sarà al Palmanova Outlet Village con una tappa del suo Sputnik Tour, evento (a ingresso gratuito) centrale della Village Night e della Summer Fest 2019.
Leggi il resto nel numero in edicola

Nell’estate in spiaggia vince sempre il Jova - Il Jova Beach tour è partito da Lignano lo scorso 6 luglio, tra tanto entusiasmo e altrettante polemiche, sfidando i detrattori e le critiche, confermandosi come l’evento musicale dell’anno
Mercoledì 28 si replica: stessa spiaggia e stesso mare per la penultima data del tour. Ma cos’è esattamente il Jova Beach Party? Immaginate 40mila persone di tutte le età che danno vita a una festa intergenerazionale fatta di musica e sorrisi, di balli e di colori.
Leggi il resto nel numero in edicola

Invia questa pagina ad un tuo amico
I campti contrassegnati con * sono obbligatori