Home / Il Friuli / Il Friuli in edicola, venerdì 5 aprile 2019

Il Friuli in edicola, venerdì 5 aprile 2019

Pericolo a fior di pelle - Dopo il sequestro di inchiostri cancerogeni, facciamo chiarezza sui tatuaggi

Il Friuli in edicola, venerdì 5 aprile 2019

Gara al ribasso e troppa improvvisazione - Alex De Pase, tra i 10 tatuatori più famosi al mondo, mette in allerta gli sprovveduti che si fanno ‘segnare’ dai non professionisti, per risparmiare. Punta il dito anche contro i colleghi, che non rispettano le norme igienico-sanitarie sanitarie
Da Grado al resto del mondo. Il 35enne Alex De Pase è considerato uno dei 10 artisti del tatuaggio realistico e ritratto più ricercati sulla faccia della Terra. Un segno d’artista può costare fino a 10mila euro a braccio e Grado dovrebbe farlo cittadino onorario, dato che grazie alla sua presenza sbarcano sull’Isola del Sole amanti del tattoo da ogni dove. Qui, infatti, De Pase ha il suo studio privato.
Leggi il resto nel numero in edicola

Le sirene della costa cantano in coro - Gli operatori balnear  del Fvg uniti al Dacia Arena di Udine per parlare delle loro proposte. Molte le novità, ma si guarda con preoccupazione alle scelte dei tour operator
Gli operatori di Grado, Lignano Sabbiadoro e del golfo di Trieste presenteranno uniti la stagione estiva 2019 domenica 7 aprile nell’auditorium del Dacia Arena a Udine, alla presenza dell’assessore regionale al Turismo Sergio Emidio Bini e del direttore di Promotursimofvg Lucio Gomiero, che proprio sul lavoro di squadra hanno puntato con decisione. Abbiamo chiesto ai protagonisti quali sono le novità e i segnali per un territorio strategico quando si parla di turismo.
Leggi il resto nel numero in edicola

Antinfluenzale, chi dà il cattivo esempio - Friuli occidentale. Un primo bilancio: quest’anno meno del 20% del personale sanitario dell’Azienda 5 si è sottoposto al vaccino contro i virus, ma in passato la situazione era anche peggiore
Il tema vaccini non riguarda solamente quelli destinati ai più piccoli. Anche i virus dell’influenza, con i quali dobbiamo fare i conti ogni anno, possono portare a complicazioni serie nei soggetti più a rischio, anche la morte. Due i casi nel Friuli occidentale: il primo a gennaio, un 68enne di Cusano di Zoppola, il secondo pochi giorni fa, una 69enne di Casarsa.
Leggi il resto nel numero in edicola

Pellicole e giornalismo per raccontare il presente  - Le voci dell'inchiesta a Pordenone analizza i nostri tempi attraverso documentari in prima nazionale, sia leggeri che ‘impegnati’, ospiti da tutto il mondo e retrospettive
Cinema, ma anche approfondimento su alcuni temi cruciali del nostro presente. Registi e giornalisti di tutto il mondo, capaci di raccontare l’oggi con uno sguardo coraggioso, sono i protagonisti della 12a edizione di Le voci dell’inchiesta-Pordenone Docs Fest, promosso da Cinemazero dal 10 al 14 aprile con anteprime nazionali, ospiti internazionali, retrospettive, workshop, masterclasses, musica e altro.
Leggi il resto nel numero in edicola

Cinema in Fvg, ogni euro ne vale dodici - Anni d’oro. Con 874 giornate di riprese e un indotto che ha sfiorato i 17 milioni nel 2018, la Fvg Film Commission consolida la sua attività di promozione del territorio puntando su fiction di qualità e produzioni hollywoodiane anche per il 2019
Ampiamente maggiorenne, la Fvg Film Commission consolida la sua attività di promozione cinematografica del territorio della nostra regione chiudendo il 2018 con numeri da record e preparandosi a confermare i dati nel 2019. “Lo scorso è stato proprio un anno d’oro – commenta il presidente, Federico Poilucci -. Il merito va soprattutto alle fiction italiane: ‘La porta rossa’ che ha bissato il successo della prima stagione con oltre 3 milioni di telespettatori a puntata, ‘Il silenzio dell’acqua’ con Ambra Angiolini e Giorgio Pasotti, ‘Rocco Schiavone’ che è arrivato a Cividale e ‘Il commissario Montalbano’ che ha registrato a Venzone. Il 2019 dovrebbe mantenersi stabile: per esempio, la fiction ‘Volevo fare la rockstar’ ha segnato il primato per quel che riguarda i giorni di lavorazione”.
Leggi il resto nel numero in edicola

Family Casa
Come cambia il Piano Casa Fvg - Nuova legge. La Regione modifica le nuove regole per chi vuole ampliare case ed edifici: più libertà, ma a patto di riqualificare ciò che esiste già
Dopo un lungo iter, il nuovo Piano casa della Regione Fvg approda all’esame dell’aula del Consiglio regionale nell’ambito dei quello che viene definito decreto “omnibus” e che riguarda le “Misure urgenti per il recupero della competitività regionale”. L’obiettivo è rilanciare il settore dell’edilizia promuovendo e incrementando gli interventi di recupero e ristrutturazione del patrimonio edilizio esistente.
Leggi il resto nel numero in edicola

Invia questa pagina ad un tuo amico
I campti contrassegnati con * sono obbligatori