Home / Il Friuli / Il Friuli in edicola, 19 giugno 2015

Il Friuli in edicola, 19 giugno 2015

Condannati a lavorare - Nel giro di pochi anni è raddoppiato il numero di over 55 ancora in attività. Questo sta portando a un cambiamento culturale e sociale, non solo all’interno delle famiglie, ma nelle stesse comunità

Il Friuli in edicola, 19 giugno 2015

Più sorrisi e meno risate - Ermes Di Lenardo, alias Sdrindule, l’amatissimo comico e cantautore, racconta la sua vita, i rimpianti e gli errori. E spiega quanto è diventato difficile far ridere il pubblico friulano
Un furlan della Valcanale, che ha fatto della marilenghe uno strumento di lavoro. Se fare cabaret può essere considerato un lavoro. D’altra parte, ‘sono 25 anni che faccio il mone’. Insomma, gran parte della vita. Il mone in questione è Ermes Di Lenardo, alias Sdrindule, cantautore e barzellettiere. Ma con un passato molto serio.
Leggi il resto nel numero in edicola

Prove tecniche di buon senso - Sul sostegno al reddito, maggioranza e opposizioni stanno cercando una convergenza per dare respiro a chi, senza lavoro, non ce la fa più. Ma serve una riforma organica del welfare

All’inizio furono i 5 Stelle, appena entrati in consiglio regionale, a portare il tema in discussione. Ora, dopo un anno, le proposte di legge su quest’iniziativa sono diventate tre grazie a Pd e Ncd. Stiamo parlando del sostegno al reddito, l’intervento che potrebbe portare un po’ di respiro a coloro ai quali la crisi ha tolto anche l’aria. L’assessore regionale Maria Sandra Telesca e il presidente della III Commissione Franco Rotelli annunciano convergenze interessanti che potrebbero portare a un largo consenso tra le forze che sostengono la necessità di favorire quello che la consigliera Pd Silvana Cremaschi definisce “un cambio di passo importante nella filosofia del contrasto alle povertà”.
Leggi il resto nel numero in edicola

La rincorsa ai fondi comunitari - La Regione è in ritardo sull’accesso ai programmi comunitari Por-Fesr, ma sulle conseguenze e la reale entità di questo rallentamento i pareri divergono sostanzialmente
Sull’accesso ai fondi comunitari nell’ambito del programma Por Fesr non accenna a placarsi la polemica innescata dal ritardo con il quale la Regione ha concluso la fase di accesso.
A tale riguardo il consigliere regionale dell’Ncd, Alessandro Colautti, rimprovera alla Giunta di non aver gestito correttamente l’intera vicenda: “C’è stato un approccio errato sulla nuova programmazione europea. L’Ue la ammette sulla base di precisi obbiettivi strategici.
Leggi il resto nel numero in edicola

Architettura: i ‘nuovi’ tesori del ’900 - Il Comune ha aggiornato l’elenco degli edifici realizzati nel secolo scorso e adeguato gli strumenti di tutela al nuovo Piano regolatore: nelle liste entrano opere di Valle, Midena, Toso e Zanini. Ma per alcuni beni le norme hanno ‘fallito’
Il Comune aggiorna gli elenchi dell’Architettura del ’900: escono 9 edifici e ne entrano altri 7. E’ questa una delle novità introdotte da palazzo D’Aronco con la viatiante 5 al Piano regolatore, con la quale ha armonizzato la lista di beni architettonici cittadini del secolo scorso, redatta nel 2004 sotto la giunta Cecotti, con il nuovo documento urbanistico, varato nella passata tornata amministrativa.
Leggi il resto nel numero in edicola

Amga, ecco lo sportello taglia-code - Nella sede di via Cotonificio l’attesa degli utenti non supererà il quarto d’ora. Dall’entrata in Hera, l’azienda ha conquistato 10.500 nuovi clienti, specie del settore dell’elettricità
Amga apre i nuovi sportelli ‘taglia code’: l’utente aspetterà meno di 15 minuti. E’ stato inaugurato in questi giorni in via Cotonificio il nuovo punto di contatto tra azienda e cliente. A tagliare il nastro sono stati l’ad di Hera Stefano Venier e il sindaco Furio Honsell. Presentati anche i dati sui clienti: più 10 per cento a un anno dall’entrata di Amga in Hera.
Leggi il resto nel numero in edicola

Sono ville di lusso, ma senza la corrente - Basiliano - Il primo immobile di Borgo Cjastelut, l’iniziativa immobiliare riservata a clienti molto esclusivi, è quasi pronta, ma manca tuttora l’allacciamento all’Enel a causa di alcuni problemi legati alla cabina che dovrebbe smistare l’energia elettrica
La prima villa nella lottizzazione di Borgo Cjastleut a Basiliano e quasi pronta. Il nuovo proprietario conta di entrare fra breve, ci sono le strade di accesso, gli impianti di illuminazione e le piante messe a dimora dalla società che sta portando avanti questa iniziativa immobiliare che sorge accanto al borgo di Orgnano. C’è un solo piccolo, si fa per dire, dettaglio: manca la luce.
Leggi il resto nel numero in edicola

Tasi più alta, ma luci e strade sono in rovina - Pordenone - I soldi della tassa sui servizi indivisibili servono per manutenzione stradale e illuminazione pubblica. Ma, in un anno, sono state oltre mille le segnalazioni di disguidi a riguardo
Un anno di Tasi. Appena versato il  primo acconto del 2015 (il 16 giugno) è stato spenta la prima candelina della tassa comunale nata per offrire ai Municipi le risorse per i servizi indivisibili, soprattutto l’illuminazione pubblica e manutenzione stradale. Ma pare che il denaro incassato non sia stato sufficiente all’Amministrazione, visto che i problemi che hanno attanagliato il capoluogo sul versante dell’illuminazione nell’ultimo anno sono stati seriali. Senza dimenticare che in caso di incidente verificatosi a causa di una buca stradale, il Comune può essere chiamato in causa come responsabile. Il che significherebbe soldi da sborsare per il risarcimento.
Leggi il resto nel numero in edicola

L’estate live dalla A alla Z - Guida ai concerti imperdibili dell’estate friulana, tra festival, ‘prime’ e date uniche
Con il solstizio d’estate, come accade ormai da una ventina d’anni, inizia la ‘bella stagione’ dell’offerta live regionale: ecco l’elenco - giocoforza provvisorio - degli ‘imperidibili’.
Leggi il resto nel numero in edicola

Cronaca

Economia

Politica

Spettacoli

Sport news

Business

Green

Life Style

Family

Gli speciali

Invia questa pagina ad un tuo amico
I campti contrassegnati con * sono obbligatori