Home / Il Friuli / Il Friuli in edicola, 3 luglio 2015

Il Friuli in edicola, 3 luglio 2015

Caro dipendente pubblico - Chi lavora per Stato o enti territoriali ha una retribuzione mediamente superiore rispetto a quella di chi è impiegato nel privato. Ecco i settori nei quali si guadagna di più e di meno

Il Friuli in edicola, 3 luglio 2015

Occupati e richiesti: gli infermieri non sentono la crisi - L’assistenza sanitaria cambia volto, perciò è alla continua ricerca di professionisti qualificati, come quelli che si formano in Italia
In una società che invecchia progressivamente e dove l’assistenza sanitaria cambia volto, la professione di infermiere sembra una di quelle che non avvertono la crisi. I tempi bui, anche se ci sono stati, sembrano superati.
Leggi il resto nel numero in edicola

Per difendere i minori bisogna affilare le armi - Una vita spesa al servizio dei minori
Fabia Mellina Bares, da settembre 2014 presidente del Garante regionale dei diritti della persona, in particolare dei bambini e degli adolescenti, dopo la laurea in Giurisprudenza si è specializzata in diritti umani, diritto di famiglia e delle persone di minore età. Insomma, la scelta non poteva essere più azzeccata.

Leggi il resto nel numero in edicola

Centrosinistra sull’orlo di una crisi di nervi - Per ora, le fratture interne al Pd hanno avuto in Fvg conseguenze limitate, ma il clima si sta arroventando. Sul tappeto i ‘nodi’ del dopo Serrachiani alla guida della Regione e del dopo Honsell a palazzo D’Aronco
L’ultimo a uscire e sbattere la porta è stato Hosam Aziz, consigliere comunale udinese, che non ha digerito la “svolta arrogante” di Matteo Renzi né probabilmente la mancata nomina a capogruppo a palazzo D’Aronco. Ma, tra defezioni, scomposizioni e fratture, c’è da giurarci che i rovelli intestini al centrosinistra siano solo all’inizio.
Leggi il resto nel numero in edicola

Il posto pubblico? ‘Vale’ 2mila euro in più all’anno - Cgia di Mestre - Lo scorso anno, la retribuzione lorda media di chi lavorava per Stato ed enti locali era di 34mila euro contro i 32mila del privato, per una differenza del 6 per cento. Ma nel 2010 la ‘forbice’ era addirittura del 14 per cento
Il posto di lavoro? Meglio trovarselo (o averlo trovato in passato, viste che ormai le assunzioni vengono fatte con il contagocce) nel pubblico che nel privato. I motivi sono diversi: minori possibilità di entrare nel novero dei disoccupati, garanzia che la busta paga arrivi puntuale e anche una migliore retribuzione. Nonostante il blocco degli stipendi che si è verificato negli ultimi anni.
Leggi il resto nel numero in edicola

Autovelox e Tutor: se li conosci, li eviti - La mappa dei punti controllati elettronicamente in regione dalla Polizia. E chi ha preso una multa può fare ricorso attraverso il Codacons del Fvg.>> di  daniele micheluz
La multa, per chi preme troppo sull’acceleratore, è sempre in agguato. Specie d’estate, quando i controlli sulla velocità vengono intensificati dalla Polizia. Attenzione, dunque, sulle strade statali, provinciali e comunali dove sono presenti autovelox fissi e mobili, ma pure in autostrada dove, oltre ai rilevatori, ci sono i punti controllati dal sistema tutor, che calcola la velocità media percorsa su un determinato tratto d’asfalto.
Leggi il resto nel numero in edicola

Udine sarà per 3 giorni la capitale del sapere - Da venerdì 3 a domenica 5, il capoluogo friulano ospiterà ‘Conoscenza in Festa’, il festival organizzato da Ateneo udinese, Crui e Fondazione Crup. Atteso anche il premier Matteo Renzi
Fare di Udine la ‘Cernobbio’ delle Università italiane, non solo per il 2015, ma anche negli anni a venire. Il rettore dell’ateneo friulano, Alberto Felice De Toni, descrive così l’obiettivo della  prima edizione di ‘Conoscenza in Festa’ , la tre giorni di riflessione sul tema del trasferimento del sapere che avrà luogo in città dal 3 al 5 luglio.  L’iniziativa è nata da un’idea di De Toni, di Iader Giraldi, direttore artistico di ‘Conoscenza in Festa’, e Massimo Di Silverio, direttore generale dell’ateneo friulano.
Leggi il resto nel numero in edicola

Viale Grigoletti, ecco il far west delle biciclette - Pordenone - I ciclisti rischiano la pelle sulla pista loro dedicata, ma anche i cultori delle due ruote spesso infrangono le regole, facendo infuriare i residenti.
Liberi tutti. In viale Grigoletti a Pordenone paiono esserci ben poche regole (almeno quelle rispettate) per i ciclisti. Innanzitutto, la  via tra le principali della città da anni è classificata dagli amanti delle due ruote come inadeguata. La pista ciclabile, infatti, è continuamente interrotta da passi carrai, strade secondarie e ingressi ai negozi, soprattutto i pericolossimi distributori di carburante. Insomma, percorrere quell’arteria rischia di rappresentare una corsa alla sopravvivenza.
Leggi il resto nel numero in edicola

Anche gli angeli viaggiano on the road - Fresco di stampa il nuovo libro firmato da Guido Mattioni, ‘Conoscevo un angelo’
Chissà cosa sarebbe successo se Jack Kerouac avesse incontrato, percorrendo le mille strade degli Stati Uniti, un angelo. Forse, avrebbe cambiato prospettiva sulla vita. Di certo ci auguriamo che non avrebbe cambiato di una virgola il suo capolavoro, ‘On the road’.
Leggi il resto nel numero in edicola

Paul Weller, una questione di stile - Da quasi 40 anni sulla scena, più di metà dei quali da solista, l’icona inglese ha influenzato gran parte delle mode di questi decenni, dal punk al brit-pop
Nominate un genere o una moda degli ultimi 25 anni e lui c’è stato. Il punk, la post-wave, il Mod revival, il soul ‘bianco’, il rap, l’acid jazz, il brit-pop e il recupero del classic rock, senza contare elettronica, krautrock, jazz e molto altro. Sul palco dal lontano 1976, quando aveva 18 anni, a Paul Weller mancava solo una cosa nella sua lunga e articolata carriera: un concerto in Friuli. E mercoledì 8 a Villa Varda di Brugnera, nell’ambito di ‘Blues in villa-Miv Festival’, ecco finalmente il Modfather, gioco di parole tra Mod, la sua ‘religione’ di stile da sempre, e ‘Godfather’, padrino, in virtù dell’influenza - non solo musicale - di questo perenne giovane inglese della suburbia londinese sulle generazioni successive.

Leggi il resto nel numero in edicola

 

‘MATARAN’ - Uno sguardo graffiante sull’attualità regionale

Cronaca

Economia

Politica

Spettacoli

Sport news

Business

Green

Life Style

Family

Gli speciali

Invia questa pagina ad un tuo amico
I campti contrassegnati con * sono obbligatori