Home / Il Friuli / Il Friuli in edicola, venerdì 10 luglio 2020

Il Friuli in edicola, venerdì 10 luglio 2020

Il Friuli in edicola, venerdì 10 luglio 2020

Il virus salva le patenti - Crollo delle multe stradali, tutto ‘grazie’ alla pandemia. Mentre contro quelle fatte in base al decreto Covid-19 la battaglia è appena iniziata

L’emergenza Covid ci ha promosso al volante - Il virus risparmia le patenti anche perché, come testimoniano le forze di polizia, i nostri automobilisti sono tra i più rispettosi delle leggi in Italia e le multe effettuate sono ‘fisiologiche’
La pandemia ha fatto stragi, ma non di patenti, dato che gli automobilisti, durante il lockdown si sono comportati, almeno sulle strade della nostra regione, in modo impeccabile. E’ questa la fotografia, anzi ‘l’autovelox’, che hanno scattato dalle prefetture di Udine, Pordenone e Gorizia.
Leggi il resto nel numero in edicola

Quando la multa è davvero ingiusta - SALUTE PUBBLICA Molte le sanzioni a persone che hanno solo dimenticato di indossare la mascherina, ma erano da soli, o comunque in serie difficoltà

Sono innumerevoli gli esempi di persone sanzionate senza aver messo in pericolo la salute pubblica. C’è stata in molti casi un’applicazione rigorosa delle norme, non tenendo conto, però, della specifica circostanza come invece previsto dalle varie circolari. Inoltre, c’è una differenza che per l’avvocato udinese Barbara Puschiasis, presidente di Consumatori Attivi, è ingiustificata tra...
Leggi il resto nel numero in edicola

Più credito per i ‘piccoli’ - GORIZIA. Debutta il primo sportello di microcredito pensato per prestiti fino a 25mila euro alle micro imprese. Iniziativa frutto della collaborazione tra finanziarie pubbliche, banche e artigiani
I principali attori del settore finanziario, bancario ed economico del Friuli-Venezia Giulia uniscono le forze per sostenere il microcredito, uno strumento fondamentale per far ripartire i lavoratori autonomi, le micro e piccole imprese che in Italia rappresentano più del 95% delle aziende sul territorio nazionale. Per raggiungere questo obiettivo Friulia, Cassa Centrale Banca, Confidi Venezia Giulia, Confartigianato Fvg e Confartigianato Imprese Udine hanno investito 1 milione di euro per l’aumento di capitale in PerMicro, il principale operatore di microcredito in Italia.
Leggi il resto nel numero in edicola

Speciale Monfalcone
Città viva grazie a buone scelte - DECISIONI SOFFERTE. La chiusura di Fincantieri è stato uno dei momenti più difficili che il sindaco Anna Maria Cisint ha dovuto affrontare durante l’emergenza. Ma non ha alcun pentimento
Il Comune di Monfalcone ha dovuto fare scelte difficili durante l’emergenza sanitaria, che hanno dato i risultati sperati e per il quale il sindaco Anna Maria Cisint ha avuto le lodi, non soltanto della sua comunità.
Leggi il resto nel numero in edicola

Un poliziotto ‘borderline’ e sopra le righe - ‘SE TI ACCHIAPPO!’ è il primo noir contemporaneo di Paolo Morganti, dopo i gialli paranormali e il lungo ciclo storico: al centro un agente della Questura di Udine ‘politicamente scorretto’ e uno strano assassino
Finora c’erano voluti due scrittori d’Oltralpe (Veit Heinichen e Andrea Nagele, di cui abbiamo parlato poche settimane fa) per far diventare la regione una location di gialli contemporanei. Ora ci pensa il friulano di adozione Paolo Morganti a colmare il gap e, dopo la lunga saga di gialli storici coi suoi alter ego ‘antichi’, l’alchimista Martino e pre Michele Soravito, arriva il primo noir friulano. Moderno e attuale a partire dal protagonista, Adalberto Maria Donati, un poliziotto particolare di servizio alla Questura di Udine.
Leggi il resto nel numero in edicola

“Ecco il nostro teatro a Km zero” - MARATONA-PAPU: il duo comico pordenonese per 20 giorni nel Parco del Castello di Torre, praticamente ‘in casa’, a presentare una serie di spettacoli quasi inediti per dimostrare che “si può ridere e imparare”
Al 1° maggio 2019 dovevano festeggiare il trentennale dal primo sketch, ma se ne sono dimenticati. “Non abbiamo fatto 30, faremo 31”, avevano promesso, invece poi ci si è messa la pandemia, che ha obbligato I Papu, la coppia comica pordenonese, a cimentarsi in tante cose diverse e nuove, dal digital talk agli “sproloqui ai tempi della quarantena” sui social. Mancava il rapporto diretto col pubblico: appena è stato possibile, Andrea Appi e Ramiro Besa hanno voluto esagerare, offrendo una maratona di 20 giorni di spettacoli sotto casa, nel Parco del Museo archeologico del Castello di Torre. Tante proposte diverse, una ogni 4-5 giorni, con titoli quasi ‘inediti’.
Leggi il resto nel numero in edicola

Il rilancio di Udine  parte dal cuore - PARLA IL SINDACO. La vitalità del centro storico in questa Fase 3 indica la strada per rendere la città nuovamente punto di aggregazione di un territorio molto ampio
È dal centro storico che ha preso avvio una nuova strategia di rilancio della città di Udine, affinché torni a essere aggregatore economico, sociale e morale di un territorio molto più ampio, come è nelle intenzioni del sindaco Pietro Fontanini.
Leggi il resto nel numero in edicola

Abituati a soffrire fino all’ultimo - Dall'ultimo anno di Guidolin a Udine, i campionati sono stati sofferti e i finali di stagione ancora di più. Anche quest’anno i conti si fanno guardando il calendario e l’andamento di chi sta dietro. Con la salvezza sempre in bilico
L’Udinese persevera. Contro il Genoa ha perso nuovamente l’opportunità di dare la svolta al campionato. A nove giornate dalla fine del torneo, ha gettato via l’occasione per mettere praticamente al sicuro la salvezza e tentare di guadagnare posizioni in classifica. Il rigore segnato da Pinamonti al 97’ ha nuovamente ricordato l’immaturità di una squadra che, in dieci minuti, ha buttato via un risultato che sembrava ormai acquisito. Vien quindi da pensare che ci ritroveremo a vivere il solito finale thrilling, come ormai accade continuamente dall’ultimo anno di Guidolin.
Leggi il resto nel numero in edicola

Invia questa pagina ad un tuo amico
I campti contrassegnati con * sono obbligatori