Home / Il Friuli / Il Friuli in edicola, venerdì 13 marzo 2020

Il Friuli in edicola, venerdì 13 marzo 2020

Il Friuli in edicola, venerdì 13 marzo 2020

Quando finirà - Quali sono gli effetti di una prolungata chiusura delle scuole. Quali i danni se la stagione turistica estiva salta. Cosa succede nei Comuni con il passaggio allo stato di allarme

Quando finirà - Quali sono gli effetti di una prolungata chiusura delle scuole. Quali i danni se la stagione turistica estiva salta. Cosa succede nei Comuni con il passaggio allo stato di allarme

CLICCA QUI per sottoscrivere l'abbonamento gratuito al settimanale (l'iniziativa non prevede alcun vincolo di rinnovo al termine della promozione).

Con il Coronavirus la scuola mette il turbo - Fuori dall'aula. Dal 24 febbraio lo stop alle lezioni ha imposto un radicale cambiamento per allievi e insegnanti, che si sono adattati alla 'didattica a distanza'. Per fortuna che l'anno scolastico è comunque in salvo 

Tra i primi provvedimenti messi in atti per rispondere  all’emergenza Coronavirus c’è stata, fin dal 22 febbraio scorso, la chiusura delle scuole e delle università in tutto il nord Italia.

Leggi il resto nel numero in edicola

Fallimenti per ora bloccati, ma poi... - Il costo dell'emergenza. Sospese tutte le udienze fino a fine marzo, ma si teme una ‘tempesta perfetta’ nei prossimi mesi sulle piccole attività e sulle partite Iva
Tribunali a scartamento ridotto, con tutte le udienze sospese salvo pochi casi di particolare urgenza. Di fatto, anche le sezioni che si occupano di fallimenti sono in pratica ferme. 

Leggi il resto nel numero in edicola

Usiamo il latte friulano per aiutare i produttori - L’appello dell'assessore regionale Stefano Zannier chiede alle aziende lattiero casearie, che ora si riforniscono all’estero, di utilizzare quello degli allevamenti nostrani

Cresce la quantità di prodotto non ritirato dalle aziende che lavorano per la ristorazione Un appello alle aziende lattiero casearie a sostituire gli approvvigionamenti di latte estero con quello proveniente dagli allevamenti friulani è stato lanciato dall’assessore regionale alle Risorse agroalimentari del Friuli Venezia Giulia, Stefano Zannier, per far fronte al crollo della domanda di prodotti lattiero caseari freschi.

Leggi il resto nel numero in edicola

Economia di guerra (al Coronavirus)Pordenone. Nell’arco di una sola settimana, la Altur di Vallenoncello ha inaugurato la produzione di gel igienizzante per le mani, lo stesso che sarà distribuito dal Comune 

Quella che stiamo vivendo contro il coronavirus è una vera e propria guerra. E, in questi tempi, ci sono aziende  che hanno convertito, o incrementato, la propria produzione per rispondere alle esigenze sanitarie del territorio nel quale lavorano. Un esempio è quello della Altur di Pordenone, azienda con sede a Vallenoncello fondata nel 1975 da Aldo Turcatel...
Leggi il resto nel numero in edicola

L’anno bisestile è ‘funesto’ per motivi antichi - L’aggiunta di un giorno è una pratica che risale ai romani e forse già agli etruschi: il richiamo alla sfortuna è legato alla vicinanza, all’epoca, con le feste per i defunti, dedicate agli spiriti degli antenati 

“Anno bisesto, anno funesto”. Par di sentirla, la sentenza bofonchiata a bassa voce dalle nonnine/’parche’ del paese, mentre sferruzzavano il filo della vita e dei ricordi nei piccoli centri di ‘anta’ anni fa. Chi ha la mia età se le ricorda, sedute davanti alla porta di casa, a controllare con occhi miopi e cisposi il pulsare lento del piccolo paesino. Erano testimoni preziosi, la memoria storica del tempo che fu. Oggi sembrerebbero superate dai mass media, dai computer, ma il loro...
Leggi il resto nel numero in edicola

Musica e cinema ai tempi del virus - Consigli per i tempi di emergenza: ecco una 'playlist' con solo alcuni brani, di vari generi, dedicati a contagio e isolamento, ma anche una
breve lista di pellicole che trattano l'argomento della 'zona rossa'
Son tempi difcili che richiedono reazioni a volte semplici, istintive e automatiche, come l’ascolto di una canzone, la lettura di un libro e la visione di un film. Certo, poi ti capita il titolo che ti suscita il sentimento sbagliato, magari proprio l’opposto di quello che volevi ottenere. Per dire: le piattaforme di streaming presentano già decine di canzoni contenenti la parola ‘Coronavirus’. C’è persino una Cumbia del Coronavirus che da sola meriterebbe un’analisi approfondita (e qualcosa di più). E un brano dance intitolato Cito longe tarde, sintesi della frase latina usata per le pestilenze ("presto, fuggi lontano e torna tardi").

Leggi il resto nel numero in edicola

Cronaca

Economia

Politica

Spettacoli

Sport news

Il Friuli

Green

Life Style

Gli speciali

Family

Invia questa pagina ad un tuo amico
I campti contrassegnati con * sono obbligatori