Home / Il Friuli / Il Friuli in edicola, venerdì 14 luglio

Il Friuli in edicola, venerdì 14 luglio

Liste d'attesa: gli obiettivi sono ancora lontani - Nel 2016 le performance degli ospedali sono migliorate, ma non basta. Per le operazioni più urgenti, tre pazienti su dieci devono ancora aspettare più di 10 giorni. Ecco le criticità in regione

Il Friuli in edicola, venerdì 14 luglio

Lavoretti estivi? Un vero miraggio - In Friuli Venzia Giulia, per gli studenti minorenni è difficile fare un’esperienza lavorativa durante le vacanze. I problemi sono soprattutto di ordine burocratico
Il lavoretto estivo era un modo per gli studenti di arrotondare la paghetta dei genitori, contribuire al proprio mantenimento, o togliersi qualche sfizio. Senza contare, ovviamente, la possibilità di fare nuove esperienze, sporcarsi le mani e sentirsi autonomi. Crescere, insomma. Almeno in Friuli Venezia Giulia questa esperienza sembra impossibile. Colpa della burocrazia, delle scuole che in estate sono ‘chiuse per ferie’, delle aziende che preferiscono non sprecare tempo per istruire adolescenti in fuga al suono della prima campanella. E’ davvero così?
Abbiamo chiesto ad Alberto Giorgiutti, consulente del lavoro, cosa è cambiato.

Leggi il resto nel numero in edicola


Sesso, droga e smartphone: adolescenti senza freni - Per i ragazzi lo sballo è la moda del sabato sera, ancora meglio se trasformato in un evento social da condividere con gli amici su Internet
Accesso vietato in spiaggia durante la notte perché giovani in preda all’ebbrezza alcolica non seminino bottiglie e cocci di vetro tra gli ombrelloni, sporcando un po’ ovunque. È successo nei giorni scorsi a Lignano Pineta, dove alcuni addetti alla security hanno impedito a molte persone l’accesso in spiaggia intorno alla mezzanotte. Un provvedimento che si è reso necessario per evitare che i turisti mattinieri rischiassero di ferirsi, ma che lo stesso vicepresidente del consiglio di amministrazione di Lignano Pineta, Giorgio Ardito, ha giudicato eccessivo. “Una cosa è controllare che non avvengano vandalismi in spiaggia, un’altra impedire di fare una passeggiata notturna sulla riva” ha commentato.
Leggi il resto nel numero in edicola

Rapporti finanziari Stato-Fvg e beni dismessi: Paritetica in pressing - Il presidente Ivano Strizzolo: “Un’Odissea burocratica trasferire le caserme. Alla politica il compito di vigilare sulla sopravvivenza delle Regioni autonome. Competenze sulla scuola, situazione di stallo”
I rapporti tra Stato e Regioni autonome sono regolati in maniera particolare. A differenza delle Regioni ordinarie, l’adozione delle norme di attuazione per il trasferimento dei beni e delle risorse strumentali, finanziarie, umane e organizzative viene deliberata dal Consiglio dei ministri sentita la Commissione paritetica Stato Regione. Insomma, in tema di autonomia, la Commissione ha un ruolo centrale. Ma quali sono i temi che, in quest’ultimo scorcio di legislatura, sono ancora sul tappeto? E quali le discussioni in essere? Lo abbiamo chiesto al presidente della Paritetica del Fvg, Ivano Strizzolo.

Leggi il resto nel numero in edicola


Liste d'attesa: gli obiettivi sono ancora lontani - Nel 2016 le performance degli ospedali sono migliorate, ma non basta. Per le operazioni più urgenti, tre pazienti su dieci devono ancora aspettare più di 10 giorni. Ecco le criticità in regione
Liste d’attesa: la Sanità regionale migliora le proprie performance, ma siamo ancora lontani dagli obiettivi. In particolare, per gli interventi più urgenti 3 pazienti su 10 non finiscono in sala operatoria entro 10 giorni dal ricovero e un utente su 4 non va in ambulatorio nei tempi previsti per le prestazioni che dovrebbero essere erogate entro un mese dalla prenotazione. E’ questo, in estrema sintesi, il contenuto della relazione sull’attuazione della legge regionale 7 del 2009, pensata per contenere i tempi d’attesa delle prestazioni sanitarie. Nel documento, infatti, sono individuati quattro parametri ‘sballati’, due riguardanti le prestazioni specialistiche ambulatoriali e due gli interventi chirurgici.
Leggi il resto nel numero in edicola


Oltre 6 milioni per cambiare il volto al quartiere San Paolo - Udine - Entro metà 2018 saranno realizzate due palazzine da 56 nuovi alloggi in social housing tra le vie Pozzuolo e Lumignacco. Operazione firmata Franco Asquini
Le due palazzine saranno pronte tra circa un anno: 56 appartamenti in social housing, in classe A, per le famiglie che, pur non essendo in gravi difficoltà economiche, non riescono a trovare una casa sul mercato. Stiamo parlando del complesso residenziale che sta sorgendo nel quartiere San Paolo di Udine, all’incrocio tra le vie Lumignacco e Pozzuolo, dove un tempo si trovavano vecchi edifici inutilizzati.
Leggi il resto nel numero in edicola

 

Pordenone prepara i super periti del legno arredo - Grazie all’Its Malignani, nella sede del Consorzio Universitario, partirà il corso biennale per tecnici di processo e prodotto: 26 posti per diplomati. Selezioni il 14 luglio e il 18 settembre. E le aziende sono pronte ad assumerli
Il mondo produttivo, e in particolare del settore legno-arredo, da oggi è ancora più saldamente legato a quello della formazione. Con i suoi oltre 3 miliardi di fatturato e un indotto di oltre 20mila persone, questo comparto è certamente uno dei pilastri economici della regione. E a raccogliere e incrociare le necessità di trovare un’occupazione qualificata da parte dei giovani, con le domande delle imprese di settore sono stati la Fondazione Mits (Malignani Istituto Tecnico Superiore), l’Unione Industriali di Pordenone e il Cluster Arredo e Sistema Casa. Tutti attori che hanno promosso il corso 2017-2019 post-diploma per  tecnico superiore di processo e prodotto.

Leggi il resto nel numero in edicola


Anche le bici vogliono ora prendere il volo - Comune e Fiab chiedono alla Regione di collegamento il polo intermodale di Ronchi alla viabilità ciclistica, in particolare alla ciclovia Adriabike
Aerei, treni e auto connessi tra loro. Ma alle biciclette nessuno ci ha pensato? A quello che si sta realizzando attorno al Triest Airport (questo il nuovo nome dello scalo regionale) manca un dettaglio non fondamentale, ma che lo renderebbe veramente completo. Dopo il Comune di Ronchi dei Legionari, anche il coordinamento regionale della Federazione Italiana Amici della Bicicletta (Fiab) chiede alla Regione un contributo straordinario per il collegamento della ciclovia Adriabike (Lignano-Grado-Monfalcone-Trieste) al costruendo polo intermodale.
Leggi il resto nel numero in edicola


Icone da grande schermo e del ring - Il Craf inaugura a Lignano ‘Il volto del cinema’, una storia di attori e attrici per immagini. A Sequals il Carnera lottatore.>> di ANDREA IOIME
Dopo l’assegnazione del ‘Premio Friuli Venezia Giulia’ a Letizia Battaglia e Mattia Balsamini, e in attesa dell’International Award, che sarà ricevuto a Udine il 29 settembre da Newsha Nawakolian, il Craf, Centro di ricerca e archiviazione della fotografia, prosegue con l’inaugurazione di alcune delle mostre più attese del ricco programma estivo. In particolare ‘Il volto del cinema’, a cura di Walter Liva e con presentazione di Emanuele Spanu, visibile da sabato 15 e fino al 17 agosto alla Terrazza Mare di Lignano Sabbiadoro.
Leggi il resto nel numero in edicola


Settimana di stelle - ‘Pordenone Blues Festival’ da lunedì 17 con ‘big’ internazionali della black music, tra maestri, talenti emergenti e affermati. E c’è anche il ‘contest’ per gli artisti di domani
Tecnicamente, sarebbero sufficienti gli ospiti della prima e dell’ultima giornata per definire imperdibile la 26a edizione del ‘Pordenone Blues Festival’: una settimana di stelle di prima e primissima grandezza, non soltanto legate alla matrice originaria della rassegna. Senza dimenticare l’8a edizione del Blues & Black Music Contest, lo ‘Spazio giovani allievi’ e il consolidato ‘International Blues Music Day’: appuntamenti che vogliono coinvolgere le forze ‘locali’ e dare un’opportunità a chi vuole farsi strada.
Leggi il resto nel numero in edicola

Invia questa pagina ad un tuo amico
I campti contrassegnati con * sono obbligatori