Home / Il Friuli / Il Friuli in edicola, venerdì 16 luglio 2021

Il Friuli in edicola, venerdì 16 luglio 2021

Il Friuli in edicola, venerdì 16 luglio 2021

È ora di pedalare - Dopo anni di interventi scoordinati la Regione cambia passo e procede a tappe forzate verso l’approvazione del Piano per la mobilità ciclistica. E anche i Comuni si danno da fare

Per le ciclovie siamo all'anno zero - VOLATA IN SALITA. Siamo in ritardo rispetto ai paesi nord europei. Delle dieci ciclovie previste ne abbiamo realizzate a tratti soltanto tre. Ora però potrebbe essere la volta buona perché ci sono la volontà politica e i soldi
Sulla carta abbiamo la bellezza di dieci magnifiche ciclovie regionali e un reticolo di percorsi minori in ambito comunale. La carta però ha ormai più di qualche anno (almeno sei) e la realtà è un po’ meno rosea di quanto appare: delle dieci ciclovie immaginate anni orsono ne sono state realizzate, anche se mai completamente, appena tre.
Leggi il resto nel numero in edicola

Accelerare per non far scappare i turisti - SERVE LO SCATTO FINALE. Il coordinatore per il Fvg della Federazione italiana ambiente e bicicletta, Luca Mastropasqua, spiega perché non c'è più tempo da perdere nel completare le ciclovie

Siamo in ritardo, ma mai come ora ci sono i presupposti per far sì che questa regione diventi presto il luogo ideale per i cicloturisti europei. Luca Mastropasqua, coordinatore della Federazione italiana ambiente e bicicletta (Fiab) del Fvg fa professione di ottimismo anche se c’è parecchio lavoro da fare per recuperare i ritardi accumulati.
Leggi il resto nel numero in edicola

Come non finire fuori pista - LINEE GUIDA. Addio alle ciclabili bislacche. Comuni e progettisti hanno a disposizione dal 2019 un vademecum su come progettare i Piani e realizzare le piste
In passato eravamo abituati a veder realizzare piste ciclabili quanto meno discutibili. Carreggiate troppo strette o mal segnalate, strane intersezioni con la viabilità ordinaria, pali della luce ficcati nel bel mezzo della pista o segnaletica orizzontale che pareva tracciata da ubriachi.
Leggi il resto nel numero in edicola

In Fvg 70 palestre a cielo aperto - UNA REGIONE IN MOVIMENTO. Sempre più capillare la proposta di Federsanità Anci Fvg, che promuove la salute attraverso un gesto semplice come camminare
L ’obiettivo era “semplice” solo a parole: costruire in ogni comune del Friuli Venezia Giulia un percorso ad hoc che permettesse ai cittadini di compiere 10.000 passi al giorno in totale sicurezza, possibilmente godendo delle bellezze del territorio. Si tratta di un’attività facile e accessibile a tutti, da praticare all’aperto, ovunque e in grande libertà di orari e luoghi.
Leggi il resto nel numero in edicola

L’ex confine orientale punta a reinventarsi - STREGNA. Dalla ‘Green Belt’ regionale, un progetto che unisce 50 partner di territori e piccoli borghi per investire in cultura, risorse locali e l’unicità di un territorio ancora ‘grezzo’
Il nome è ambizioso, Ikarus, ma è solo la sintesi di Integrazione, Cultura, Ambiente, Rurale, Sostenibile, ed è un progetto che porterà eventi culturali, teatro di strada, concerti, escursioni e attività formative in molti comuni della fascia orientale della regione, lungo il confine con la Slovenia, nel territorio della cosiddetta ‘Green Belt’.
Leggi il resto nel numero in edicola

Gli amanti del vintage scaldano i motori - MARTIGNACCO. Terza edizione per la Old school custom bike builder party, festa per appassionati di moto e auto in un’atmosfera Anni Cinquanta
Motori, fascino vintage, creatività, custom culture, musica e passione sono gli ingredienti della terza edizione di Old School Custom Bike Builder Party, in programma venerdì 16 nel parcheggio del centro commerciale Città Fiera.
Leggi il resto nel numero in edicola

Nel museo a cielo aperto la pietra suona - LA ‘BRAIDA COPETTI’ di Leproso di Premariacco, aperta dal 2018, cornice naturale per sculture di artisti contemporanei e del 20° secolo, ospita una selezione di opere uniche del sardo Pinuccio Sciola
Vent’anni fa era solo un prato abbandonato, tra Orsaria e Leproso in comune di Premariacco. Oggi, coi suoi 15 mila mq, la Braida Copetti è una grande collezione a cielo aperto – la prima in regione - che rispecchia il gusto e l’interesse di Copetti Antiquari: il risultato di un lavoro decennale di progettazione e raccolta di opere d’arte, nato per condividere l’amore per l’arte e per il talento.
Leggi il resto nel numero in edicola

Il corpo, strumento di comunicazione - A GRADISCA D’ISONZO il body painting creato negli Anni ‘70 dalla ex modella Veruschka con una rockstar tedesca: oltre le apparenze, tra posa e naturalezza
Dopo l’anteprima delle scorse settimane, l’Erpac Fvg ha inaugurato alla Galleria d’arte contemporanea ‘Luigi Spazzapan’ di Gradisca d’Isonzo la mostra Behind the Appearances, con opere realizzate dagli artisti tedeschi Vera Lehndorff e Holger Trülzsch. La prima, con il nome di Veruschka, è stata un’icona della moda Anni ’60 – e una delle stelle del film Blow up di Michelangelo Antonioni – prima di iniziare a sperimentare con Trülzsch, a sua volta attivo in una formazione di culto della musica tedesca del decennio successivo: i Popol Vuh.
Leggi il resto nel numero in edicola

Sembra quasi di essere nel 2011... - PICCOLA GUIDA ai concerti più attesi del periodo più ‘caldo’ dell’anno, in attesa di novità sul ‘Green pass’
Fino a tre mesi fa eravamo pronti per un’estate senza eventi, o al massimo come nel 2020, con poche date ‘autarchiche’ (cioè, solo di artisti italiani se non ‘locali’) concentrate in ancor meno settimane. Invece, d’improvviso, con un mese d’anticipo rispetto al postlockdown dello scorso anno, tutto è ripartito e i programmi si sono fatti sostanziosi, anche se spesso ‘work in progress’, costruiti in base ai nuovi tour – spesso ma non sempre ‘mini’ o acustici – degli artisti. La seconda novità rispetto a un anno fa è il ritorno delle stelle straniere, anche se per riempire arene e stadi (ma quali?) servirà ancora tempo.
Leggi il resto nel numero in edicola

Mercato bianconero, per ora e’ un giallo - VIA I ‘PEZZI DA NOVANTA’, incassati quasi 60 milioni, l’Udinese è in ritiro coi giocatori dell’ultima stagione, ma i nomi ‘accostati’ alla squadra sono tantissimi
Archiviati i trionfali campionati europei si ricomincia a parlare di campionato e, inevitabilmente, del mercato dell’Udinese. Quest’anno, a dire il vero, ammantato di mistero e pronto a virare sull’insostenibile leggerezza dell’essere.
Leggi il resto nel numero in edicola

📌All'interno del settimanale #ilfriuli una guida a tutti gli eventi, mostre, cinema in regione. Ecco cosa fare nel fine settimana in #fvg

Invia questa pagina ad un tuo amico
I campti contrassegnati con * sono obbligatori