Home / Il Friuli / Il Friuli in edicola, venerdì 19 giugno 2020

Il Friuli in edicola, venerdì 19 giugno 2020

Il Friuli in edicola, venerdì 19 giugno 2020

Politici a dieta forzata - Dopo lo scandalo delle spese pazze in Consiglio regionale, i fondi sono stati tagliati e i controlli aumentati. Ecco come oggi spendono i nostri soldi

La politica regionale si è messa a stecchetto - TUTTO A BILANCIO. Tutti i consiglieri hanno un plafond a disposizione per la loro attività, mentre i gruppi devono rendicontare ogni voce di spesa. A fine anno la Corte dei conti controlla e redige una relazione
A giudicare dai bilanci dei singoli gruppi consiliari, pubblicati sul sito del Consiglio regionale, dal 2012 in avanti la politica regionale si è messa a dieta. Un po’ deve essere stato l’effetto dello scandalo suscitato da Rimborsopoli, esploso a Roma nello stesso anno, e delle conseguenti indagini.
Leggi il resto nel numero in edicola

Il costo della politica è meglio sia pubblico - SCELTA DI FONDO. La strada scelta, senza distinzioni di parte, è quella del finanziamento a carico della collettività. Paletti legislativi, tetti di spesa e controlli fanno il resto

Lo scandalo dei rimborsi ebbe l’effetto di riaccendere la discussione sui costi della politica. Il dibattito era tra chi riteneva fosse giusto assegnare comunque fondi pubblici e chi invece auspicava che per finanziare la propria attività i politici dovessero fare affidamento solo su donazioni ovvero contributi esterni e privati.
Leggi il resto nel numero in edicola

Riforma urgente di un Fisco à la carte - TRIBUTI NEL POST EMERGENZA. L’attuale sistema, complicato e oscuro, va superato, mettendo al centro l’Irpef. Ma protagonista, questa volta, dovrebbe essere l’Europa
La legislazione fiscale emergenziale si è caratterizzata per il rinvio di versamenti in scadenza in questi mesi e per l’introduzione di crediti d’imposta ‘cedibili’, tra i quali spiccano quelli di primo rilancio all’economia (come l’ecobonus edilizio). Per il post emergenza dobbiamo per ora accontentarci di pochi banali spunti del rapporto Colao (detassazioni da libro dei sogni per le imprese più grandi e innovative) e della promessa della Riforma tributaria (non facile da mantenere), cui si è impegnato il presidente del Consiglio.
Leggi il resto nel numero in edicola

Alberi di Natale sotto attacco - ABETE ROSSO A RISCHIO. Il recupero dei fusti dopo le devastazioni causate dalla tempesta Vaia nel 2018 procede a rilento. E le piante superstiti rischiano di soccombere ai parassiti
La tempesta Vaia che nel 2018 devastò i nostri boschi di conifere fu solo un assaggio. Se tutto dovesse andare nel verso sbagliato l’abete rosso alla cui presenza siamo ormai abituati da decenni potrebbe presto subire danni molto gravi a causa della proliferazione incontrollata del bostrico, un parassita che già in altre aree europee ha fatto disastri e che ora potrebbe assestare un colpo mortale a questa conifera.
Leggi il resto nel numero in edicola

Navigator nell’occhio del ciclone - SOTTO LA LENTE - Chi sono e cosa fanno i 39 operatori che dovrebbero trovare lavoro a più di 8.500 percettori di reddito di cittadinanza
I loro compito principale dovrebbe essere supportare gli operatori dei Centri per l’Impiego nella realizzazione di un percorso che coinvolga i beneficiari del reddito di cittadinanza dalla prima convocazione fino all’accettazione di un’offerta di lavoro congrua. Stiamo parlando dei navigator, figure professionali tutte nuove nate con il compito di incrementare le possibilità di lavoro per i percettori del reddito di cittadinanza. Ma se fa ancora discutere la misura di contrasto alla povertà, altrettante perplessità suscitano ruoli, compiti e attività dei navigator, soprattutto alla luce del possibile incremento della disoccupazione che potrebbe verificarsi nei prossimi mesi.
Leggi il resto nel numero in edicola

Personaggi scomodi e qualche ‘impostore’ - STATUE DELLA DISCORDIA. In Friuli sono ancora molti gli ‘idoli’ lasciati dai governanti di turno per raccontare la storia a loro favore
Con la scusa della lotta al razzismo, in diverse parti del mondo le statue e i monumenti a personaggi storici sono diventati bersaglio di imbrattamenti e danneggiamenti. Di recente anche in Italia con lo sfregio a Milano alla figura del giornalista Indro Montanelli accusato da gruppi di attivista universitari di essere un “razzista stupratore” per
il suo vissuto durante la Guerra di Etiopia.
Leggi il resto nel numero in edicola

“Diteci cosa fare per le nostre scuole” - MASSIMA INCERTEZZA. Il sindaco Daniela Briz conferma l’ impegno a favore delle famiglie e dei più giovani, ma pesa l’incertezza su come ospitare 500 alunni in settembre
Anche Remanzacco, al pari di tutti i nostri Comuni, ha affrontato a viso aperto l’emergenza legata al corona virus. Anzi, se possibile, i suoi amministratori l’hanno vissuta sulla propria pelle, ma superato il difficile momento, ora sono impegnati nel far fronte alle molte difficoltà lasciate in eredità dalla Pandemia.
Leggi il resto nel numero in edicola

Di là dal fiume e... sui social - PREMIO HEMINGWAY in versione ‘digitale’ a Lignano Sabbiadoro, con i quattro vincitori e la cerimonia di premiazione in streaming da giovedì 25 a domenica 28, senza dimenticare il ruolo della ‘piccola Florida’ dello scrittore
Un legame inscindibile, che neppure la pandemia può spezzare, quello tra Ernest Hemingway, uno dei più celebri scrittori del ‘900, e la nostra regione. In particolare Lignano Sabbiadoro, il suo ‘buen retiro’ nel secondo dopoguerra, ai tempi dell’amicizia con alcune famiglie di sangue blu di questa terra e soprattutto di un ‘amore impossibile’: quello per Adriana Ivancich che gli ispirò Di là dal fiume e tra gli alberi.
Leggi il resto nel numero in edicola

Più che ‘dimenticato’, da dimenticare... - ABBASSO IL PATRIARCATO! L’opinione controcorrente di uno storico nei confronti di un’istituzione considerata un mito indissolubile per il Friuli e di cui la Regione avrebbe voluto celebrare i 600 anni... dalla fine
Nel numero del 5 giugno, sotto il titolo ‘Il Patriarcato da tutti dimenticato’, Angelo Floramo lamenta, a proposito del Friuli, che non si indaghi, valorizzi e promuova la “specialità di questa nostra Terra, che proprio negli anni patriarchini modellò quel suo meraviglioso e complesso profilo che l’ha resa unica e speciale”. Dal momento che nel contesto sottolinea il vantaggio di avere la possibilità di fare l’esaltazione del ruolo del Patriarcato, “in queste pagine di libertà non prezzolate e dunque libere da ogni sospetto”, chiedo alle stesse pagine la libertà di ribattere, con un titolo opposto: Il Patriarcato, da dimenticare?
Leggi il resto nel numero in edicola

Prove di ripartenza per un nuovo futuro - CINEMA E TEATRO pronti a ritrovare il pubblico dopo il lockdown: per il ‘Far East Film Festival’, tutto in streaming, solo in forma virtuale, mentre il CSS rinnova la direzione artistica e punta a una stagione lunga 365 giorni
Non sarà tutto come prima, questo deve essere chiaro a tutti, per cui è bene incominciare a organizzare la nostra vita in maniera diversa. Come sono costretti a fare quelli che vivono di un settore ancora poco considerato nel nostro Paese come la cultura e gli spettacoli. Organizzare eventi ‘in presenza’ è sempre più difficile, oneroso e legato a troppe variabili, per cui è il momento di spremersi le meningi e pensare a qualcosa di diverso.
Leggi il resto nel numero in edicola

Si riparte: dove eravamo rimasti - LA STAGIONE 2019/20 riprende, ma lo stop forzato di tre mesi e mezzo impone un ripasso della situazione in vista di un finale che dovrà portare all’Udinese l’agognata salvezza
Tre mesi e mezzo dall’ultima partita: tanto passa da Udinese-Fiorentina a TorinoUdinese, la gara che si è disputata l’8 marzo alle 18 e quella che si sarebbe dovuta giocare il 14 dello stesso mese alle 20,45 e che invece, causa Covid-19, è slittata al 23 giugno alle 21,45. Un tempo enorme, superiore alla consueta pausa estiva (che solitamente, con ritiro precampionato e amichevoli incluse è di 3 mesi) che giustifica vuoti di memoria sia tra i tifosi che tra noi addetti ai lavori. Può quindi tornare davvero utile fare un piccolo ripasso, giusto per ricordarci a che punto eravamo rimasti.
Leggi il resto nel numero in edicola

Cronaca

Economia

Politica

Spettacoli

Sport news

Il Friuli

Green

Life Style

Gli speciali

Family

Invia questa pagina ad un tuo amico
I campti contrassegnati con * sono obbligatori