Home / Il Friuli / Il Friuli in edicola, venerdì 21 ottobre 2022

Il Friuli in edicola, venerdì 21 ottobre 2022

Grassi per il Covid - Cattive abitudini durante la pandemia. I medici lanciano l'allarme: bambini sovrappeso o obesi

Il Friuli in edicola, venerdì 21 ottobre 2022

L’altra pandemia - Obesi, sedentari, videodipendenti e ansiosi: così bambini e ragazzi portano ancora oggi il peso del Covid.

Che il Covid-19 avrebbe lasciato strascichi a lungo termine ce lo aspettavamo. Che questi effetti non riguardassero soltanto il virus o l’economia ce ne stiamo accorgendo adesso, quando il benessere di tanti cittadini, soprattutto giovani e giovanissimi, continua a risentire degli effetti degli stili di vita che abbiamo modificato. A ciò si aggiunge la prospettiva che i problemi si cronicizzino, con ulteriori ricadute negli anni a venire. Sedentarietà e abitudini alimentari sbagliate da tempo gravano sulla salute dei nostri figli,a cominciare dai primissimi anni di vita.

Leggi il resto nel numero in edicola

Il terzo attende – A Udine, mentre il centrosinistra discute di nomi e non di programmi, Furio Honsell potrebbe tornare in gioco.

Per ora sta alla finestra. Però Furio Honsell, dal suo seggio in Consiglio regionale, osserva con attenzione i movimenti nel centrosinistra udinese in vista delle elezioni comunali della prossima primavera. “Vedo una politica che discute più di poltrone e di nomi che di programmi e della visione per la città” dichiara l’ex rettore e, poi, già sindaco per due mandati e che nel 2018 ha consegnato le chiavi al leghista Pietro Fontanini.

Leggi il resto nel numero in edicola

Grandi e piccole storie - Al concorso voluto dalla Fondazione Friuli i ragazzi hanno raccolto le esperienze dei nonni.

La grande storia conosciuta attraverso le ‘piccole’ storie delle nostre comunità. Racconti dei nonni, luoghi simbolo dietro casa e anche ricette della tradizione sono diventati protagonisti dei progetti elaborati dagli studenti che hanno partecipato al ‘Premio Fondazione Friuli Scuole’, giunto alla quinta edizione. A vincerlo quest’anno sono stati Matteo Di Benedetto e Fabrizio Giusto dell’Istituto ‘Stringher’ di Udine per la categoria ‘elaborato storico’ e Simone Galfano del Liceo ‘Sello’, sempre di Udine, per la categoria ‘lavoro artistico’.

Leggi il resto nel numero in edicola

Un bypass per salvare il lago dei Tre Comuni - Per Sindaci e Comitati, l’unica soluzione è portare lo scarico della centrale direttamente a valle del bacino.

Salvare il Lago dei tre Comuni dal progressivo interramento e ridargli le condizioni di naturalità. Sarà questa la richiesta che sindaci di Bordano, Cavazzo Carnico e Trasaghis assieme ai comitati di difesa ambientale presenteranno sabato nel palazzo della Regione a Udine, durante la conferenza stampa indetta per denunciare che, finora, non si è praticamente fatto nulla per salvare lo specchio d’acqua.

Leggi il resto nel numero in edicola

Non si ride della morte. Oppure sì? - Il ‘Festival della canzone funebre’, il 2 novembre a Rivignano, esorcizza le paure con ironia e omaggio alla tradizione.

L’argomento, di per sé, non è ‘spettacolare’. Specie dopo la pandemia e nel mezzo di una guerra in Europa. Però il Festival mondiale della canzone funebre, aldilà del nome da… scongiuri e la collocazione temporale, il 2 novembre (!), è un appuntamento famoso in tutta Italia e oltre, proprio per il tema.Il festival, a Rivignano durante la tradizionale Fiera dei Santi, non è solo l’iniziativa dissacrante della Associazione Musicisti Tre Venezie e di Rocco Burtone in particolare.

Leggi il resto nel numero in edicola

Una tenacia lunga cent'anni - Guido Riva compie il 25 ottobre un secolo di vita. Questo majanese di acciaio ha superato prove incredibili che hanno reso la sua esistenza una vera e propria sfida, senza mai cedere.

Sta per compiere cento anni Guido Riva, classe 1922, la cui vita potrebbe fornire molti spunti per la stesura di un romanzo dove la tenacia, la capacità di superare ogni avversità e l’istinto di sopravvivenza fanno da filo conduttore. Nato il 25 ottobre a Majano, Guido ha provato sulla propria pelle cosa significano miseria, fame, guerra e malattia, senza tuttavia scoraggiarsi mai, spinto dalla volontà incrollabile di andare avanti.

Leggi il resto nel numero in edicola

Incognita Qatar: uno stop mai visto - Ancora tre settimane e poi fermi fino a gennaio: le mosse dei bianconeri.

L’appuntamento con i Mondiali in Qatar si avvicina e di conseguenza tutte le incognite dell’anomala situazione. Un avvenimento che spezza a metà la stagione, andando a incidere su molti aspetti della vita pallonara. Ci sarà certamente una preparazione atletica da gestire in maniera particolare per chi rimane, e fare gli scongiuri che chi parte torni integro e possibilmente non troppo spremuto. Al termine della competizione sarà già tempo di mercato di riparazione, finestra che stavolta, abbinata al rischio infortuni ‘mondiali’, potrebbe far cambiare fisionomia a diverse squadre.

Leggi il resto nel numero in edicola

L'economia in un click

Cultura

Economia

Sport news

Politica

Il Friuli

Green

Business

Invia questa pagina ad un tuo amico
I campti contrassegnati con * sono obbligatori