Home / Il Friuli / Il Friuli in edicola, venerdì 22 gennaio 2021

Il Friuli in edicola, venerdì 22 gennaio 2021

Il Friuli in edicola, venerdì 22 gennaio 2021

La nuova capitale - Il progetto rivoluzionario per far rinascere la città di Udine

Udine sogna il suo 'porto vecchio' - RIGENERAZIONE URBANA. Mentre Trieste ha già iniziato il suo 'rinascimento', la capitale del Friuli potrebbe puntare sul recupero delle aree ferroviarie e industriali che ingabbiano il centro cittadino
È inutile guardare, con apatica invidia, al rinascimento di Trieste: anche Udine ha il suo ‘porto vecchio’ da ripensare e usare come trampolino di lancio per recuperare il ruolo di capitale del Friuli.
Leggi il resto nel numero in edicola

Gabbia di ferro da abbattere - CHIUDERE CON IL ’900. Sviluppo e miglioramento della città bloccato da 150 anni. Fabbro: “Certo, servono molti soldi. Ma costa molto di più lasciare Udine al secolo scorso”
Tra gli addetti ai lavori se ne parla da oltre da oltre quarant’anni e un intervento radicale sull’area ferroviaria e industriale di Udine significa portare l’intera città nel nuovo secolo. Ne è convinto Sandro Fabbro, docente di urbanistica all’Università del Friuli e coordinatore del gruppo di lavoro che ha elaborato il piano.

Leggi il resto nel numero in edicola

È il momento delle scelte importanti - LEGACOOP FVG - La cooperazione sta dimostrando resilienza, ma nei prossimi mesi le risorse per il rilancio dell’economia non vanno disperse
La cooperazione sta dimostrando maggiore resilienza alla pandemia, grazie al suo Dna che pone al centro il socio lavoratore. Però è anche il momento di scelte importanti per evitare che le risorse destinate al sostegno e al rilancio dell’economia vengano disperse. È l’analisi-appello che giunge da Legacoop Fvg che con l’inizio dell’anno ha fatto il punto della situazione.
Leggi il resto nel numero in edicola

Viaggi a prova di virus - BUTTRIO. La pandemia ha cambiato il modo di muoversi. Le offerte digitali non bastano: per viaggiare sicuri serve una assistenza in carne e ossa
Le regole per gli spostamenti e le trasferte di lavoro sono state completamente stravolte, ma questa modalità di business, anche se ridimensionata, rimane irrinunciabile per numerose imprese. Per far fronte a questa esigenza e dare comunque risposte adeguate al contesto Covid e, inevitabilmente, anche a quello post Covid, Turismo 85 ha ride- nito tutta la sua organizzazione e l’offerta.
Leggi il resto nel numero in edicola

Cane procione nuovo invasore - AIELLO. L’animale esotico è arrivato anche in Friuli, nel basso corso del Torre. Carnivoro, rischia di stravolgere la biodiversità locale come già ha fatto la nutria
Il cane procione è arrivato e vive in Friuli. Ora è ufficiale. Il suo nome scientifico è Nyctereutes procyonoides. Ha un viso simpatico, simile a quello di una volpe per la forma e a quello del procione americano per via della sua mascherina facciale nera. Il suo aspetto tenero, però, non deve trarre in inganno. È, infatti, un mammifero alieno generalmente considerato invasivo e dannoso per la biodiversità locale.
Leggi il resto nel numero in edicola

Partire con il piede giusto - LICEO, TECNICO O PROFESSIONALE. Scegliere la scuola dopo la terza media è molto difficile, soprattutto perché un ragazzo deve decidere se seguire le proprie passioni, o pensare al lavoro
È partito il conto alla rovescia. Mancano pochi giorni, infatti, alla chiusura delle iscrizioni on line per le scuole superiori. Il termine ultimo per iscriversi attraverso il portale web del Ministero dell’Istruzione è il 25 gennaio, alle 20. La scelta è difficile, soprattutto quando non si hanno le idee chiare e a 13 anni è quasi impossibile averle.
Leggi il resto nel numero in edicola

Immersi nell’arte ai tempi del distanziamento - ‘VAN GOGH. IL SOGNO’ è la proposta inaugurale della EmotionHall, prima area in Italia in cui il digitale diventa davvero qualcosa di nuovo. Al centro commerciale Tiare Shopping di Villesse un progetto innovativo
Sono rimasti chiusi per gran parte del 2020, ma ora, col nuovo Dpcm, i luoghi della ‘grande bellezza’ sono pronti per tornare ‘quasi’ alla normalità. Il ‘quasi’ è subordinato alla localizzazione cromatica – indispensabile la cosiddetta zona gialla – e temporale, visto che mostre, musei, parchi archeologici e giardini storici tornano a essere accessibili solo dal lunedì al venerdì.
Leggi il resto nel numero in edicola

“E’ difficile far ridere con la mascherina” - RUGGERO DE I TIMIDI, l’alias del comico e cantautore Andrea Sambucco, combatte la crisi con merchandising, live streaming e un documentario ‘alla Ferragni’: “Il problema è che oggi tutti si sono messi a fare canzoni demenziali”
Pochi giorni fa, in rete è apparso un messaggio disperato (!): “Non ho più soldi per i centri massaggi, aiutatemi. Sono disposto a fare di tutto, anche il cantante”. Una provocazione ironica (speriamo sia chiaro a tutti) lanciata da Ruggero de I Timidi, il cantante confidenziale-demenziale che da anni spopola sul web e sui palchi, alter ego del comico e cantautore udinese Andrea Sambucco.
Leggi il resto nel numero in edicola

Ma qualcosa ancora qui non va - ALTRA STAGIONE di sofferenza in casa Udinese, dove sono lampanti problemi vecchi e nuovi. Un campionato che, quasi a metà del cammino, permette già di individuare i ‘colpevoli’
Le avvisaglie di una ennesima stagione travagliata c’erano state già da agosto, alla conclusione di quella passata, che lasciava ancora in eredità lo slittamento del calendario e tutte le altre incognite legate alla pandemia. Troppe incertezze hanno condizionato decisioni e operazioni.
Leggi il resto nel numero in edicola

Invia questa pagina ad un tuo amico
I campti contrassegnati con * sono obbligatori