Home / Il Friuli / Il Friuli in edicola, venerdì 24 agosto 2018

Il Friuli in edicola, venerdì 24 agosto 2018

Collezione moda autunno-inverno - Anche nella nostra regione affrontiamo le problematiche legate alla presenza di molti immigrati. E fra tante c’è la necessità di far accettare le nostre regole ai musulmani integralisti

Il Friuli in edicola, venerdì 24 agosto 2018

E' ora di sollevare il velo dell’ipocrisia - Anche nella nostra regione affrontiamo le problematiche legate alla presenza di molti immigrati. E fra le tante c’è la necessità di far accettare le nostre regole ai musulmani integralisti
Dobbiamo abituarci a donne con il volto coperto oppure è bene porsi la questione di cosa sia accettabile in nome della libertà religiosa?
Il quesito se lo pongono in tanti, ma per ora le risposte sono contradditorie e foriere di polemiche a non finire. Tra chi è convinto che l’Islam sia incompatibile con i valori fondanti dell’Occidente e della nostra Repubblica, e chi invece invoca il diritto di professare liberamente la propria religione, esiste una via di mezzo. La stessa che consiglia di non lanciare inutili Crociate e spronarci ad affrontare a viso aperto le sfide indotte dall’avvento della società multietnica. Partiamo dalla constatazione che la parità di genere almeno in teoria (in pratica a giudicare dai molti fatti di sangue e violenza dei quali le donne sono vittime, abbiamo ancora parecchi problemi in Italia) dovrebbe essere una conquista indiscutibile.

Leggi il resto nel numero in edicola

Un salto verso l’infinito e oltre - In 5 ore e 40 minuti l’alpinista Marco Milanese ha scalato ‘in libera’ le Tre Cime di Lavaredo, scendendo poi in volo. Un’impresa estrema che per lui significa la realizzazione di un sogno
“Questo è più di un sogno realizzato. Questo è un ideale di purezza, ho scalato e saltato una triade estetica perfetta. Questo è il miglior modo in cui posso immaginare il mio stile di alpinismo. Quindi... ho salito, slegato e a vista, tre vie classiche: Cima piccola, Cima ovest e la Cima grande di Lavaredo e ho saltato da tutte queste in 5 ore e 40 minuti. Nessuno mi ha aiutato, neanche per la logistica a terra. Come sempre i numeri non contano, però: 1350 metri di scalata slegato, due salti slider down (salti bassi), un salto con la tuta alare, un piegamento del paracadute, un probabile nuovo exit aperto, una doppia. Oggi è stato un gran gran gran giorno”.
Leggi il resto nel numero in edicola

Un pellegrinaggio tra sacro e profano - ‘La lunga notte delle pievi in Carnia’ è un percorso di riscoperta di 10 luoghi della montagna tra musica e sapori della terra
Prende ispirazione dalla ‘rusticitas’ della Carnia, nella volontà di rimettere al centro i suoi antichi valori e le sue antiche bellezze. Per la 4a edizione, dal 31 agosto al 2 settembre, ‘La lunga notte delle pievi in Carnia’ conferma l’unione di arte, coralità e sapori locali in una comunione ideale tra sacro e profano. Organizzato dal direttore del Coro del Friuli Venezia Giulia, Cristiano dell’Oste, in collaborazione con Alessio Screm, il festival Carniarmonie e la rete d’impresa NaturalCarnia, il progetto punta alla salvaguardia e valorizzazione di diversi patrimoni locali, dall’architettura all’arte corale, alla cucina di tradizione.
Leggi il resto nel numero in edicola

Ok alle centraline, ma con questi limiti - GORIZIA - La Regione ha indicato una lunga serie di prescrizioni ai progetti per gli impianti idroelettrici. Agli ambientalisti però non basta
L’iter burocratico e autorizzativo che potrebbe portare nel prossimo futuro alla realizzazione di cinque nuove piccole centrali idroelettriche lungo il corso del fiume Isonzo nel territorio di Gorizia procede, seppur lentamente e con i tempi delle carte bollate. Nelle scorse settimane la Regione ha emesso i pareri sulla compatibilità ambientale di due degli impianti, che la società Domus Brenta ipotizza sulla traversa del canale della già esistente centrale idroelettrica di Straccis. Pareri che, come si legge a chiare lettere nel documento deliberato dalla giunta regionale, non rappresentano nulla osta o autorizzazioni (che dovranno arrivare al termine di un processo che passerà inevitabilmente anche da una Conferenza dei servizi), ma che in ogni caso segnano una nuova tappa della vicenda.
Leggi il resto nel numero in edicola

La citta-fabbrica come 80 anni fa - Fondata il 21 settembre 1938, Torviscosa ricorda l’anniversario con una mostra sulle grandi statue commissionate a Leone Lodi per celebrare la sua doppia anima agricola e industriale
Inaugurata ufficialmente ottant’anni fa, il 21 settembre 1938, contestualmente alla costruzione del grande sito produttivo per la lavorazione della cellulosa in fibra, Torviscosa, la città di fondazione sorta sul concetto di autarchia, celebra l’anniversario con una serie di iniziative che parte in uno spazio espositivo culturale di portata ampiamente extra-cittadina, il Centro informazione e documentazione.
Leggi il resto nel numero in edicola

Nasce il distretto musicale: ecco il piano - ‘Musicae’ è una nuova iniziativa uscita dal concorso internazionale di Sacile per creare un modello specifico sia culturale che economico, partendo dalla collaborazione tra realtà attive per concerti e non solo
Secondo tutti gli indicatori economici, i cosiddetti ‘distretti del mobile’ della nostra regione sono tornati ad essere non solo competitivi come ai tempi pre-crisi e pre-globalizzazione, ma addirittura leader in Italia, con dati nettamente positivi, soprattutto nell’export.
Oltre a quelli di Brugnera (Pn) e Manzano (Ud), esiste però, anche se con numeri inferiori, anche un altro settore legato all’utilizzo e alla lavorazione del legno, quello delle realizzazione di strumenti musicali. Se la foresta di Tarvisio è importante per il cosiddetto ‘abete di risonanza’, l’abete rosso utilizzato per di pregio, nel Friuli occidentale esiste infatti un marchio ‘top’ in tutto il mondo: Fazioli, che dal 1981 a Sacile produce pianoforti a coda e da concerto con competenza scientifica ed abilità artigianale e una continua ricerca tecnologica.
Leggi il resto nel numero in edicola

Cronaca

Economia

Politica

Spettacoli

Sport news

Business

Green

Life Style

Family

Gli speciali

Invia questa pagina ad un tuo amico
I campti contrassegnati con * sono obbligatori