Home / Il Friuli / Il Friuli in edicola, venerdì 6 maggio 2022

Il Friuli in edicola, venerdì 6 maggio 2022

Il Friuli in edicola, venerdì 6 maggio 2022

Incubo sugli anziani - Case di riposo sull’orlo del crack, buchi milionari nei bilanci, posti letto a rischio. L’effetto lungo della pandemia si abbatte sull’assistenza alla terza età

Conti in rosso nelle case di riposo - LE TOSSINE DEL VIRUS. Drastico calo degli ospiti, aumento vertiginoso dei costi per le misure di prevenzione e ora la bolletta impazzita. Ecco perché molte strutture sono in crisi
La pandemia non è finita. E non parliamo soltanto dei contagi e dei decessi, ma pure delle tossine che il Covid-19 ha prodotto avvelenando i conti delle strutture che si occupano dei nostri anziani. Ce ne accorgiamo ora perché sono stati appena approvati i bilanci.
Leggi il resto nel numero in edicola

La Regione interverrà, ma si cambia sistema - MANOVRE IN CORSO. Il vicepresidente Riccardo Riccardi conferma che la Giunta sta valutando che fare, ma il settore va ripensato
La Regione farà del suo meglio per dare una mano al sistema dell’assistenza agli anziani. Lo conferma Riccardo Riccardi, vice presidente della Regione Friuli Venezia Giulia e assessore alla Salute, a fronte delle difficoltà che stanno emergendo man mano che vengono approvati i bilanci delle case di riposo.

Leggi il resto nel numero in edicola

La voce dei cittadini rimane nel cassetto - PETIZIONI POPOLARI. In questa legislatura sono finora 41 le sottoscrizioni presentate alla Regione, ma soltanto due sono state esaminate dalle Commissioni consiliari competenti
A differenza del referendum e delle leggi di iniziativa popolare, le petizioni non danno seguito a una votazione né motivano una risposta formale da parte dell’amministrazione coinvolta, in questo caso la nostra Regione.
Leggi il resto nel numero in edicola

Le due anime dei russi in Friuli - LE TESTIMONIANZE. I cittadini che vivono nella nostra regione si dividono sul conflitto in atto tra chi sposa le posizioni putiniane e chi si dichiara contro la dittatura di Mosca
Per tutti l'origine della crisi attuale risale al 2014: l'invasione della Crimea è stata lo spartiacque della storia.
Leggi il resto nel numero in edicola

Ripartenza verso un'estate normale - CODROIPO. Dopo due anni di stop a causa della pandemia, a Villa Manin riparte Sapori Pro Loco con la sua 19° edizione. Una ventina le realtà presenti in una nuova disposizione degli stand
È partito il conto alla rovescia per Sapori Pro Loco, la grande manifestazione dell'enogastronomia del Friuli-Venezia Giulia che, dopo due edizioni annullate a causa dell'emergenza Covid-19, torna a Villa Manin di Passariano di Codroipo per due weekend a partire dalla prossima settimana.
Leggi il resto nel numero in edicola

La bretella dello scandalo - CAMPOFORMIDO. Il comitato di Villa Primavera teme che la nuova viabilità di Santa Caterina diventi un ostacolo per i residenti, costretti a allungare di molto il tragitto per tornare a casa
Resta un tema che affligge gli automobilisti cioè quello del semaforo di Santa Caterina, punto di congestione del traffico. Recentemente la Regione Fvg ha finanziato con un milione di euro la creazione di una bretella che dovrebbe drenare il traffico lungo la Statale 13. Ma i cittadini – soprattutto gli abitanti di Villa Primavera riuniti in un comitato – non sono tranquilli e sollevano la questione.
Leggi il resto nel numero in edicola

I sostegni per la scuola di tutti - I CONTRIBUTI. Dai nidi agli spazi gioco, la Regione Fvg sostiene le famiglie per accedere a diversi servizi educativi per la prima infanzia
Le date sono già state annunciate: il prossimo anno scolastico gli studenti del Friuli Venezia Giulia entreranno in aula il 12 settembre , mentre le lezioni termineranno il 10 giugno 2023. Per garantire a tutti il diritto allo studio, la Regione promuove l’accesso a vari servizi educativi sostenendo economicamente le famiglie.
Leggi il resto nel numero in edicola

Mani friulane, ma per ‘padroni’ veneti - LA TRIENNALE EUROPEA al Castello di Udine presenta le migliori opere di incisori della Patrie dal Friûl realizzate durante i secoli di dominazione del Leone di San Marco
Nel 2020, la Triennale Europea dell’Incisione, nata nel 1981 con l’intento di diffondere e valorizzare un’arte che ha per componente fondamentale la manualità, promuovendo con le sue espositizioni la conoscenzadei grandi maestri dell’arte contemporanea, italiani e stranieri, ha iniziato un progetto pluriennale che riporta al 15° secolo.
Leggi il resto nel numero in edicola

Meraviglie raccolte tra finzione e realtà - ROBERTO KUSTERLE protagonista nella sua Gorizia della prima antologica, dagli Anni ’70 ai giorni nostri
Un compendio di quasi 50 anni di attività del goriziano Roberto Kunsterle ‘a casa sua’. Kusterle, Compendium, aperta fino al 1° ottobre ai Musei provinciali di Gorizia, a Palazzo Attems Petzenstein, è la prima antologica dedicata interamente all’artista con 230 tra dipinti, disegni, sculture, installazioni, video e fotografie, molti dei quali esposti per la prima volta.
Leggi il resto nel numero in edicola

Una ‘settimana’ da 190 eventi - SOCIETÀ FILOLOGICA. Anche per questa edizione (la nona), sono numerosi gli appuntamenti che possono essere seguiti sul web, molti dei quali dei docufilm
Dal 5 al 15 maggio ritorna la Settimana della Cultura Friulana, come sempre promossa dalla Società Filologica Friulana. La rassegna, giunta alla IX edizione, intende promuovere l’identità culturale friulana, con un ricco e variegato programma di oltre 190 eventi.
Leggi il resto nel numero in edicola

Ieri melodia e ritmo, oggi sinfonia - FRIZZI COMINI TONAZZI, la band udinese più irriverente e imprevedibile della storia, pubblica ‘l’album della maturità’ - o almeno così dicono loro! - a quasi 50 anni dall’esordio
Ancora un paio di anni e festeggeranno il mezzo secolo di attività insieme. Un traguardo di tutto rilievo – anche se per arrivare ai livelli dei Rolling Stones ci vuole un piccolo sforzo in più, dai – per Frizzi Comini Tonazzi, il trio udinese che dal 1975 de Le craccole scrive canzoni in cui l’ironia non è mai un optional.
Leggi il resto nel numero in edicola

La carovana rosa torna in Friuli - VENERDÌ 27 MAGGIO la data da segnare in calendario per la Marano Lagunare - Santuario di Castelmonte di 177 chilometri
L’attesa è finita: venerdì 6 maggio scatta l’edizione 105 del Giro d’Italia, con le prime tre tappe in Ungheria, prima della risalita dello Stivale da Avola al traguardo finale nell’Arena di Verona, domenica 29 maggio. Anche quest’anno la carovana rosa transiterà sulle strade friulane con una frazione, la 19esima, da Marano Lagunare al Santuario di Castelmonte, che potrebbe riservare sorprese per la classifica finale.
Leggi il resto nel numero in edicola

📌 All'interno del settimanale #ilfriuli una guida a tutti gli eventi, mostre, cinema in regione. Ecco cosa fare nel fine settimana in #Fvg

L'economia in un click

Cultura

Economia

Sport news

Politica

Il Friuli

Green

Business

AGENDA

Invia questa pagina ad un tuo amico
I campti contrassegnati con * sono obbligatori