Home / Il Friuli / Il Friuli in edicola, venerdì 8 settembre 2017

Il Friuli in edicola, venerdì 8 settembre 2017

Madri con le stellette missione compiuta! - Indossare la divisa e mettere su famiglia non sono inconciliabili. Le testimonianze e le storie di cinque donne e mamme che si dividono tra gli obblighi di servizio e la cura dei figli

Il Friuli in edicola, venerdì 8 settembre 2017

Madri con le  stellette missione compiuta! - Indossare la divisa e mettere su famiglia non sono inconciliabili. Le testimonianze e le storie di cinque donne e mamme che si dividono tra gli obblighi di servizio e la cura dei figli
Si fa presto a dire: fate più figli! Lavoro precario o ritmi frenetici, servizi di welfare non sempre all’altezza e la perdurante incertezza dell’economia, non spingono certo le coppie ad allargare famiglia, con il risultato che i nostri paesi si stanno letteralmente spopolando. Diventare mamme, poi, è due volte faticoso, nonostante l’evoluzione dei costumi che in questi anni ha reso spesso più protagonisti gli uomini nelle cure parentali, che comunque restano in gran parte affidate alle donne, al pari della gestione della casa.

Leggi il resto nel numero in edicola


Comuni: ora i controllori hanno una marcia in più - Cambiano le norme sui revisori dei conti degli enti locali: più indipendenza e professionalità garantita. Resta il nodo dei compensi.>> di hubert londero

Dal 1° settembre  sono cambiate le regole che riguardano la nomina dei revisori dei conti, vale a dire le persone che hanno il compito e la responsabilità del controllo dei bilanci degli enti locali. Tra le novità l’istituzione dell’elenco regionale e l’obbligo per i Comuni di scegliere il proprio ‘controllore’ tra una rosa di nomi sorteggiata dalla Direzione regionale competente. L’elenco è articolato in fasce e sottofasce, in base alla tipologia e alla dimensione demografica dell’ente. Per quanto riguarda la nomina, il Municipio potrà scegliere tra 3 (sotto i 10mila abitanti) o 9 professionisti estratti a caso dall’elenco. Potrebbe apparire una novità tecnica, ma che avrà un forte impatto sulle amministrazioni. Ne abbiamo parlato con Rosa Ricciardi, presidente dell’Associazione dei revisori dei conti del Fvg.
Leggi il resto nel numero in edicola

Vaccini: copertura sotto il 90%, siamo tra gli Ultimi in italia - Peggio di noi solo le performance della Provincia autonoma di Bolzano: su 16 vaccinazioni prese in considerazione dal Ministero della Salute siamo promossi solo in due casi, varicella e meningococco C
Se non fosse per la Provincia autonoma di Bolzano, saremmo all’ultimo posto in classifica. In materia di copertura vaccinali a 24 mesi dalla nascita del bambino, il Friuli - Venezia Giulia si trova al penultimo posto in Italia. Nel 2016, infatti, solamente l’89 per cento dei nati 24 mesi prima, vale a dire nel 2014, si era immunizzato contro le malattie più pericolose. A dirlo è, su dati forniti dalle Regioni, il ministero della Salute.

Leggi il resto nel numero in edicola

Mela al centro della festa a Tolmezzo - Scelte in controtendenza: la Fabiottica ha lasciato l’arteria viaria a est del capoluogo friulano per approdare in via Grazzano. Il proprietario: “Questa è una zona ancora viva”
Riabbraccerà piazza XX Settembre l’edizione 2017 della Festa della Mela, la 22^ nella storia della mostra mercato dell’agroalimentare per eccellenza di Tolmezzo, in programma sabato 16 e domenica 17 settembre, promossa dalla Nuova Pro Loco Tolmezzo, in collaborazione con l’amministrazione comunale, l’Uti della Carnia, l’Ersa, azienda agricola Pomis, la Regione Friuli Venezia Giulia, Camera di Commercio, Confcommercio e Vie del Centro.
Saranno due giornate ancora una volta ricchissime di proposte, che spaziano a 360 gradi inserite nel calendario degli eventi di “Tolmezzo Città Alpina”.
Leggi il resto nel numero in edicola


Ottavio Sgubin: “È grazie a Zanussi se io sono un artista” - Il ‘pittore degli ultimi’, pordenonese d’adozione, capì di avere le qualità grazie a un concorso intitolato ad Antonio. “Un giorno Lino mi vide disegnare Villa Ronche e comprò l’opera”
Lui è di poche parole (ma quelle che usa fanno effetto). Preferisce affidare le sue emozioni alla pittura, da oltre 50 anni. Ottavio Sgubin, nato ad Aquileia nel 1940, originario di Fiumicello (la sorella Marta è stata la tata dei Kennedy e degli Onassis), ma pordenonese di adozione da molti anni, nella vita è riuscito a realizzare il suo sogno: fare il pittore. I suoi quadri sono finiti in tutta Italia, nelle più importanti gallerie, nelle principali stazioni ferroviarie del Paese (Torino, Milano, Genova, Roma), in comunità sociali e nelle chiese.
E’ con il ciclo delle opere sui barboni, esposte da ultimo nella Basilica vaticana di Sant’Eustachio a Roma, che ha saputo rendere universale la sua arte, mandando un messaggio di fratellanza. “So fare bene solo quello, dipingere – scherza Sgubin -, faccio fatica perfino a cambiare una lampadina”. Ma con colori e tele, quello che è stato definito il ‘pittore degli ultimi’ si esprime anche troppo bene. “In fondo, se sono diventato un artista, è merito di Zanussi”.

Leggi il resto nel numero in edicola

Un ronchese alla corte dell’erede di Gengis khan - Silvano Zimolo ha girato il mondo: 225 viaggi in una vita. Ma la meta preferita è la Mongolia, dove è diventato responsabile della World Academy intitolata al grande imperatore
“Èpartito tutto da quando ho fatto la terza elementare con il maestro Silvio Domini che nel 1945 mi ha portato a visitare Cividale e conoscere la storia dei Longobardi. Da quel momento ho detto: devo viaggiare”. Quando racconta la sua storia, Silvano Zimolo, ronchese classe 1937, comincia con queste parole. Con una semplice gita scolastica che, però, gli ha dato lo slancio per iniziare una vita segnata da tantissimi viaggi.

Leggi il resto nel numero in edicola

Così Gorizia diventa città universitaria modello - Tra  un paio di mesi al via la gara per la nuova mensa. L’assessore Gatta: “Più servizi con la GoUnicardGo e una maggiore partecipazione degli studenti alla vita cittadina”. Svago e divertimento, la discoteca non basta più
E' arrivato settembre, le vacanze e l’estate sono in archivio, ed è tempo di tornare a riempire anche a Gorizia le aule dell’università, con il capoluogo isontino che si appresta a riabbracciare i ragazzi e le ragazze che studiano nelle facoltà goriziane degli atenei di Udine e Trieste. Con il loro ritorno, si riprende a parlare anche dei diversi nodi aperti sul fronte università: dalla questione mensa - salvo imprevisti, nel giro di un paio di mesi dovrebbe essere bandita la gara per la sua realizzazione, con la struttura che troverà spazio al piano terra dell’ex Seminario minore di via Alviano - a tanti progetti che l’amministrazione comunale ha in serbo per migliorare servizi e vita degli studenti in città.
Leggi il resto nel numero in edicola


Pordenonelegge, la voce dei Millennials - Il festival degli autori e dei libri, dal 13 al 17 settembre, propone un particolare focus dedicato alle tematiche dei suoi coetanei: i giovani nati nel 2000
Libri, pagine, parole: Pordenone, come ogni settembre dal 2000 si prepara a ospitare il festival che rende il Friuli Occidentale una vera e propria capitale per gli appassionati di libri e di lettura. Pordenonelegge 2017 -  promosso da Fondazione omonima e curato da Gian Mario Villalta, Alberto Garlini e Valentina Gasparet - dal 13 al 17 settembre in oltre 30 location cittadine ospita autori e case editrici nazionali e internazionali, che regaleranno ben 37 anteprime al pubblico del festival.
Leggi il resto nel numero in edicola

 

A teatro c’è voglia di leggerezza - Alla vigilia dell’avvio delle stagioni teatrali, la nostra guida per orientarsi tra le decine di proposte dei palcoscenici della nostra regione
Suona la prima campanella della scuola, si abbassano le temperature, si accendono stufe e camini e riparte la stagione teatrale, con la sua sfilza di appuntamenti capaci di interessare e incuriosire un vasto pubblico, soprattutto nella nostra regione. Sì, perché gli abitanti del Friuli Venezia Giulia sono ormai da anni tra i più grandi fruitori di spettacolo dal vivo, dai concerti alla prosa e i teatri offrono cartelloni interessanti e di qualità. Calendari alla mano, abbiamo stilato una piccola guida per orientarsi tra le differenti proposte dei palcoscenici regionali.
Leggi il resto nel numero in edicola

Cronaca

Economia

Politica

Spettacoli

Sport news

Business

Green

Life Style

Family

Gli speciali

Invia questa pagina ad un tuo amico
I campti contrassegnati con * sono obbligatori