Home / Politica / 'Dichiarare Marco d’Aviano co-patrono dell'Unione'

'Dichiarare Marco d’Aviano co-patrono dell'Unione'

L'europarlamentare Marco Dreosto chiede di fare del 12 settembre una ricorrenza ufficiale per tutta l’Ue

\u0027Dichiarare Marco d’Aviano co-patrono dell\u0027Unione\u0027

Dichiarare Marco d’Aviano co-patrono d’Europa, facendo del 12 settembre una ricorrenza ufficiale per tutta l’Unione. A 339 anni di distanza dalla battaglia di Vienna, l’europarlamentare pordenonese Marco Dreosto ha rispolverato la figura del corregionale che, nel 1683, guidò la battaglia contro i Turchi.

“Il beato d’Aviano fu un precursore degli ideali comunitari e un grande diplomatico", scrive l’onorevole. "La sua intensa attività di sacerdote e ambasciatore permise di fermare l’avanzata ottomana ed evitò autentiche carneficine tra gli schieramenti avversari. A lui si deve il primo concetto di Europa dei popoli. E’ giusto che le istituzioni di Bruxelles prendano finalmente coscienza di quanto compiuto in quegli anni così turbolenti. Sosterremo l’iter perché il cappuccino friulano diventi a tutti gli effetti uno dei patroni della Ue”.

La scorsa settimana Dreosto era riuscito a portare all’interno delle laicissime stanze dell’Europarlamento una delegazione di pellegrini del Triveneto con tanto di esposizione della Vergine di Schio. “Il 12 settembre del 1683 iniziò quel percorso di avvicinamento e di collaborazione tra popoli diversi che oggi chiamiamo Unione”, ha concluso l’esponente della Lega.

0 Commenti

L'economia in un click

Cultura

Economia

Sport news

Politica

Il Friuli

Green

Business

AGENDA

Invia questa pagina ad un tuo amico
I campti contrassegnati con * sono obbligatori