Home / Politica / 'Fiume Veneto, urgente risolvere il problema fognature'

'Fiume Veneto, urgente risolvere il problema fognature'

La minoranza incalza la Giunta in vista del prossimo Consiglio comunale

\u0027Fiume Veneto, urgente risolvere il problema fognature\u0027

"E’ di venerdì la notizia che è stato convocato per lunedì 26 aprile il Consiglio comunale, mentre ancora non si spengono le questioni dibattute in quello del 22 marzo. In quell’occasione FiumeFutura e PD – dichiarano i consiglieri di minoranza Parpinelli, Tonus e Padoani – hanno presentato congiuntamente un'interrogazione in merito ai lavori che LTA ha annunciato di voler iniziare a breve, per realizzare tratti fognari nuovi in Quartiere Primo Maggio, in via Zol, in via Fiume Piccolo e nella Zona Artigianale di via Malignani".

"Abbiamo chiesto – continua Parpinelli - come l’Amministrazione intendesse risolvere la questione delle aree interessate dai lavori, dal momento che non risulta formalizzata la cessione delle opere di urbanizzazione e diverse strade risultano ancora di proprietà privata, questione che a tutt’oggi tiene in sospeso l'inizio dei lavori. Il vicesindaco Corai ci ha risposto che questo è il momento di dimostrare, da parte nostra, la volontà di salvaguardare l’ambiente, di cercare di coinvolgere i cittadini interessati affinché sia chiaro che la realizzazione di queste opere è di interesse generale".

"I temi ambientali sono al centro delle nostre dichiarazioni – dichiarano Parpinelli e Padoani - e del nostro agire politico: da sempre abbiamo sostenuto i temi del risparmio dell’acqua e del suolo, oltre a ribadire l’urgenza degli interventi sulla rete fognaria in zone che al momento riversano direttamente nel fiume Fiume. Ci pare, però, imbarazzante il ruolo della maggioranza, che oggi deve dialogare con i cittadini interessati dai lavori per convincerli della necessità di allacciarsi alla rete fognaria e a cedere le strade un tempo private ma ora pubbliche grazie ai lavori realizzati negli anni in quartiere Primo Maggio (asfaltature, pubblica illuminazione, realizzazione di fermate dello scuolabus): questa è la maggioranza composta dalle stesse persone che nella precedente amministrazione aveva votato a favore dell’uscita di Fiume Veneto da LTA per poi doversi ricredere durante il loro mandato e annullare quella delibera per evitare di perdere il ricorso al Tar".

"Inoltre, il problema degli scarichi fognari nella zona artigianale in via Malignani, oltre che essere un tema ambientale, riveste importanza anche per le attività produttive del nostro territorio – continua Tonus - qualora ci fossero delle irregolarità non sanabili in tempi rapidi, le aziende andrebbero incontro a difficoltà con le certificazioni di qualità e a possibili ricadute nei contratti di fornitura con importanti aziende".

"Stiamo riscontrando lungaggini da parte dell’Amministrazione nel dar seguito alle procedure necessarie per permettere ad LTA di programmare tempestivamente i lavori per la rete fognaria: avevamo raccomandato nel Consiglio comunale di marzo – concludono Parpinelli e Padoani - che non si perdesse tempo, che intervenire con rapidità è il compito di una maggioranza che si dimostri attenta alle realtà produttive e alle necessità delle famiglie del proprio territorio".

0 Commenti

Cronaca

Economia

Sport news

Cultura

Il Friuli

Business

Green

Family

Invia questa pagina ad un tuo amico
I campti contrassegnati con * sono obbligatori