Home / Politica / 'Gestire l'aumento dei rifiuti da energie rinnovabili'

'Gestire l'aumento dei rifiuti da energie rinnovabili'

Lizzi (Lega) sollecita la Commissione Ue sui numeri elaborati dall’Agenzia europea dell’ambiente

\u0027Gestire l\u0027aumento dei rifiuti da energie rinnovabili\u0027

“L’Agenzia europea dell’ambiente prevede che lo sviluppo delle energie rinnovabili porti a un drammatico aumento dei rifiuti tra il 2020 e il 2030 con un incremento dei rifiuti del 3000% per il fotovoltaico, del 200% per il settore eolico e del 600% per lo stoccaggio di energia”. Lo scrive in una nota l’europarlamentare della Lega, Elena Lizzi, che ha chiesto alla Commissione europea “come intenda finanziare la ricerca per lo sviluppo di compositi riciclabili non inquinanti, recuperare i materiali favorendo la loro reintroduzione nel ciclo produttivo e verificare e smaltire la presenza di sostanze pericolose per l’uomo e per l’ambiente”.

“La velocità dello sviluppo tecnologico –spiega l’esponente della Lega- ha come effetto negativo la rapidità di obsolescenza degli impianti volti alla produzione di energie rinnovabili e la conseguente produzione di consistenti rifiuti, i quali contengono spesso materiali compositi difficili da riciclare e pericolosi per la salute e l'ambiente”.

Lizzi inoltre ricorda come “le infrastrutture per le energie rinnovabili siano ricche di materiali come acciaio, vetro e carbonio presenti nelle turbine eoliche e di compositi di bismuto e manganese per ottimizzare l'efficienza delle celle fotovoltaiche”.

0 Commenti

Cronaca

Economia

Sport news

Cultura

Il Friuli

Business

Green

Family

Invia questa pagina ad un tuo amico
I campti contrassegnati con * sono obbligatori