Home / Politica / 'Rinomina dei revisori, buon compromesso'

'Rinomina dei revisori, buon compromesso'

Ricciardi (Ancrel): “Servono criteri valutativi oggettivi come la specializzazione e l’effettiva presenza al fianco di funzionari e amministratori”

\u0027Rinomina dei revisori, buon compromesso\u0027

La presidente di Ancrel Fvg, Rosa Ricciardi, accoglie con soddisfazione l’emendamento presentato dalla maggioranza al Ddl 130 Omnibus, primo firmatario il capogruppo della Lega Mauro Bordin, che introduce negli organi monocratici la possibilità di rinomina del revisore dei conti uscente nella terna sottoposta alla scelta dell’amministrazione comunale.

“Ringrazio l’assessore Pierpaolo Roberti per il lavoro di mediazione che ha condotto per giungere a una proposta di modifica che recepisce le perplessità da noi manifestate – spiega Ricciardi – infatti non vogliamo che il Friuli Venezia Giulia, che in questa materia si era dato una disciplina tra le più avanzate in Italia, faccia passi indietro sui principi di terzietà e indipendenza dell’organo che vigila sui conti degli enti pubblici”.

Per l’Ancrel la possibilità di rinomina va compensata con una seria valutazione oggettiva dell’operato del revisore dei conti uscente, al fine di garantire la massima professionalità all’ente, soprattutto quelli di piccole dimensioni che spesso mancano di dipendenti in grado di affrontare da soli la complessità della gestione finanziaria.

“Si dovrà prevedere per legge quello che deve essere sempre più un controllo ex ante, l’impegno concreto che il revisore può dedicare al Comune che a lui si affida – conclude Ricciardi – anche con l’effettiva presenza dimostrata al fianco dei funzionari e amministratori. In ogni ente locale, soprattutto nei medio-piccoli, deve essere creata una squadra, coordinata dal segretario comunale, con il responsabile del servizio finanziario e il revisore, in modo che alla luce delle competenze giuridiche, finanziarie, economiche si trovi come snellire le procedure, come adeguare la struttura amministrativa ai programmi del Consiglio comunale e come migliorare il servizio ai cittadini”.

0 Commenti

Cronaca

Economia

Sport news

Cultura

Il Friuli

Business

Green

Family

Invia questa pagina ad un tuo amico
I campti contrassegnati con * sono obbligatori