Home / Politica / 'Trieste Airport in ripresa in barba agli scettici'

'Trieste Airport in ripresa in barba agli scettici'

Piccin (Forza Italia): “Regione e Governo favoriscano le migliori condizioni per un’ulteriore crescita”

\u0027Trieste Airport in ripresa in barba agli scettici\u0027

“Alla faccia di chi non ci credeva, i numeri della ripresa di Trieste Airport testimoniano le sue potenzialità e il fatto che la sua gestione è in buone mani. Ciò non deve far venir meno l’attenzione della Regione e del governo nel favorire le migliori condizioni per un ulteriore potenziamento a più lungo termine”. Lo afferma la consigliera regionale Mara Piccin (Forza Italia), commentando i dati di Assaeroporti riportati oggi dalla stampa, secondo i quali l’aeroporto del Friuli Venezia Giulia ha il miglior dato del Nordest sul recupero del traffico aereo (più 34,5 per cento da gennaio ad agosto).

“Va riconosciuta, innanzitutto, la buona gestione dell’aeroporto per questo risultato e per i traguardi prefissati – continua Piccin - che guardano al 2022 per il totale ritorno dei livelli di traffico aereo pre-Covid. Lo scorso febbraio fui prima firmataria di una mozione per garantire un fattivo sostegno a Trieste Airport da parte della Regione e del governo, seguita pochi giorni da un’audizione nella IV commissione, che presiedo. Allora era sul piatto anche la transizione da Alitalia a Ita, che ora si sta concretizzando, con le annesse incognite, in prospettiva, sul collegamento Ronchi-Roma. Positivo che, da metà ottobre, si potrà contare sul ritorno del doppio collegamento con la capitale e ci sia anche l’ipotesi di ripristinare i voli da e per Milano”.

“Insomma, ci avevamo visto giusto – osserva Piccin -: a Trieste Airport non soltanto stanno tornando a regime queste essenziali rotte interne, ma è in generale l’attrazione di passeggeri a crescere, così come si stava delineando prima della pandemia. È uno scalo con grandi potenzialità, anche in rapporto con la crocieristica. Eppure, sebbene la mozione a mia prima firma fu approvata, all’opposizione c’era qualcuno che sminuiva questo scalo, tra l’altro “dimenticandosi” di recenti investimenti, per esempio sulla fermata ferroviaria, sostenendo, in definitiva, che con Venezia non ci fosse paragone. I numeri dicono invece che su questo aeroporto dobbiamo credere sino in fondo”.

0 Commenti

Cronaca

Economia

Sport news

Cultura

Il Friuli

Business

Green

Family

Invia questa pagina ad un tuo amico
I campti contrassegnati con * sono obbligatori