Home / Politica / A Tavagnacco Tosap azzerata, Tari e Imu ridotte

A Tavagnacco Tosap azzerata, Tari e Imu ridotte

Tra le misure dell'amministrazione Lirutti il potenziamento della manutenzione aree verdi e iniziative per l’estate e sostegno ai centri estivi

A Tavagnacco Tosap azzerata, Tari e Imu ridotte

Tosap azzerata, Tari e Imu ridotte o rinviate per le attività economiche e le famiglie in difficoltà, sostegni economici ai centri estivi, cura del decoro urbano, iniziative estive di attrazione per i centri frazionali, richiesta di revisione di talune regole contabili che ingessano risorse del bilancio comunale.
Queste, in sintesi, le misure dell’Amministrazione di Tavagnacco per sostenere famiglie e imprese colpite dall’Emergenza Covid-19.
“Anche in questa fase – sottolinea il sindaco Lirutti – difficile e complessa ma anche del tutto nuova nel rapporto con la nostra comunità, ascoltiamo i problemi quotidiani, indichiamo soluzioni, tracciamo prospettive credibili per aiutare tanti cittadini e piccole imprese a guardare oltre l’emergenza, con fiducia e speranza.”
“Purtroppo – chiosa l’assessore al bilancio Cucci – i provvedimenti sovracomunali non sembrano cogliere in pieno la complessità delle problematiche che investono Comuni. Di fronte al profilarsi di un crollo di entrate il Comune, per quanto possibile, ha cercato di agire sulla leva fiscale e ha definito alcuni interventi". 

 

Tari ridotta per chi ha chiuso durante il lockdown

"Appare una scelta necessaria quella di esentare, per il periodo del blocco, tutte le attività che, per provvedimento governativo, sono state interrotte. Ma non sappiamo se le norme nazionali ce lo consentiranno - continua Cucci -. La scadenza del pagamento della prima rata della Tari è, in attesa dei necessari chiarimenti, stata fissata al 31 luglio 2020.
Tosap azzerata: bar, ristoranti e locali potranno occupare il suolo pubblico con i propri tavoli esterni senza pagare nulla sull’ampliamento degli spazi concessi dal Comune e sulla tassa dovute per i mesi di marzo e aprile".
Per quanto riguarda la scadenza Imu: rinvio al 31 luglio del versamento per immobili produttivi (categorie catastali C1, C3, A10 e D) e fino al 30 giugno nessuna sanzione per chi versa la prima rata per IMU seconda casa.

Sostegno ai centri estivi: sono stati messi a disposizione

170.000 € con un aumento del 40% rispetto agli stanziamenti degli anni precedenti. Per gli utenti l’incremento delle tariffe, tra le più basse in assoluto, è di circa il 5%. Con il coordinamento dell’assessore Giovanna Mauro sono stati attivati direttamente dal Comune i centri estivi per i bambine/i e ragazze/i della scuola d’infanzia, della scuola primaria e della scuola secondaria di primo grado (in totale circa 120 posti). Sono, poi, già stati autorizzati o sono in via di autorizzazione i centri realizzati da altre associazioni od enti operati sul territorio: Immaginario scientifico; Sazio Kiki; Cooperativa Insieme ed anche altre realtà sportive, parrocchiali o cooperative si stanno organizzando sul territorio. È stata anche pubblicata una manifestazione di interesse per la concessione di edifici comunali per la realizzazione di ulteriori centri. Non ultimo, si sta valutando la possibilità di riprendere le attività presso il Nido comunale. 
Per quanto riguarda le associazioni sportive, l’assessore Alessandro Spinelli comunica che sono partiti o sono in partenza i centri estivi della Piscina comunale e del Deportivo, che è ripresa l’attività al Funny Center, al Centro Karate-Scuola di Arti marziali di Tavagnacco,  al Martian Lab, che, a breve, riprenderà l’attività la Pallacanestro Feletto e la Pallavolo Kennedy e, infine, che è stata prevista la riapertura della pista di atletica e dei campetti  attigui al complesso scolastico di Feletto.

Potenziamento manutenzione aree verdi e iniziative per l’estate

Sono stati incrementati i fondi per le borse lavoro giovani (36 giovani) da destinare prevalentemente alle manutenzioni del patrimonio comunale anche grazie alla disponibilità dell’assessore Giulia Del Fabbro che ha devoluto a questo scopo l’indennità percepita durante il periodo di studio passato all’estero.
Sono in via di definizione, con il coordinamento degli assessori Ornella Comuzzo e Giovanni Cucci e con i commercianti, le associazioni e le pro-loco le proposte per animare i centri frazionali durante l’estate.
È stato pubblicato in sul sito comunale il Bando di concorso per operai che il nostro Comune assumerà a beve per garantire manutenzioni e decoro del Territorio. Rispetto a questo, l’assessore Paolo Morandini ha avviato e sta perfezionando, pur nella ristrettezza delle risorse, un piano di manutenzione soprattutto dei tratti stradali maggiormente dissestati.

Riduzione delle sanzioni relative alla regolare gestione dei contentori dei rifiuti: su proposta del vicesindaco Federico Fabris, anche tenuto conto dei suggerimenti del consigliere di opposizione Alfio Marini, sono state ridotte le sanzioni per chi lascia i contenitori dei rifiuti in luogo inadatto e per un tempo superiore a quello concesso. L’importo è stato più che dimezzato portandolo a una cifra compresa tra i 50 e i 300 euro (in casi particolari), rispetto ai precedenti importi che prevedevano un minimo di 200 e un massimo di 600. Questo consentirà un maggior impegno nel controllo del decoro del territorio senza, tuttavia, irrogare sanzioni sproporzionate o difficilmente sostenibili anche tenendo conto dell’attuale situazione economica.

Contributi per i buoni spesa

Per le famiglie in difficoltà l’assessore Alessandro Spinelli richiama la possibilità ancora aperta di richiedere i contributi per i buoni spesa considerato che il fondo ha ancora una capienza di 30.000 euro.

Il fatto - sottolinea il Sindaco Lirutti - che alcune di queste decisioni relative all’IMU e alla riduzione delle sanzioni per la gestione rifiuti siano state approvate all’unanimità nell’ultimo Consiglio Comunale è il segno tangibile che le scelte dell’Amministrazione sono efficaci, concrete, condivisibili e che vengono incontro, per quanto è nelle nostre possibilità, alle effettive esigenze delle famiglie e delle imprese.
Queste comunque, al momento, sono le principali iniziative di sostegno che, certamente, non esauriscono l’azione comunale. Ma dobbiamo preservare delle risorse per affrontare le difficoltà che si manifesteranno nei prossimi mesi e che dovremo essere in grado di supportare.”
“Oggi più che mai - conclude il Sindaco – abbiamo bisogno di politiche di governo sovracomunali che sostengano, con sempre maggior vigore, lo sviluppo dei servizi territoriali e la continuità degli stessi”.
 

0 Commenti

Cronaca

Economia

Sport news

Cultura

Il Friuli

Business

Green

Family

Invia questa pagina ad un tuo amico
I campti contrassegnati con * sono obbligatori