Home / Politica / Avanza l'estrema destra, a Udine scatta il presidio antifascista

Avanza l'estrema destra, a Udine scatta il presidio antifascista

Manifestazioni in contemporanea all'inaugurazione della nuova sede di Casapound, questo pomeriggio in città

Avanza l\u0027estrema destra, a Udine scatta il presidio antifascista

Questo pomeriggio a Udine, alle 15, è stata inaugurata la nuova sede di Casapound Italia in via Superiore 52. All'apertura in Borgo Villalta era presente anche il segretario nazionale del partito, Simone Di Stefano. Si tratta di quello che le stesse tartarughe frecciate hanno definito “un nuovo avamposto dal quale rilanciare con rinnovato vigore le battaglie che da sempre portano avanti”.

La nuova sede, completamente finanziata dai soci sostenitori, sostituisce quella di piazzale Cella, chiusa circa un mese fa, e sarà sempre coordinata dal responsabile provinciale Alessandro Strizzolo. Diversi i gruppi del movimento della tartaruga frecciata giunti da tutto in Fvg, in particolar modo da Trieste.

La notizia ha subito creato molto malumore fra gli antagonisti del movimento di estrema destra, tanto che il 'Coordinamento 25 Aprile', Anpi Udine e Arci hanno organizzato un presidio antifascista in Piazzale XXVI Luglio. Al centro del monumento dedicato alla Resistenza di Gino Valle, circa 200 persone si sono radunate in segno di protesta contro i rigurgiti fascisti, sovranisti e antieuropeisti dilaganti a livello nazionale e cittadino.

Nella notte, in città erano apparsi anche manifesti e volantini contro Casapound. Sui cartelli, subito rimossi, sono in corso le indagini della Digos.

0 Commenti

Cronaca

Economia

Sport news

Cultura

Il Friuli

Business

Green

Family

Invia questa pagina ad un tuo amico
I campti contrassegnati con * sono obbligatori