Home / Politica / Centri estivi e baby sitting, fino a 575 euro dalla Regione

Centri estivi e baby sitting, fino a 575 euro dalla Regione

Approvati dalla Giunta i contributi per i nuclei familiari in possesso di Carta famiglia per le spese sostenute

Centri estivi e baby sitting, fino a 575 euro dalla Regione

La Giunta regionale, su proposta dell'assessore alla Famiglia, Alessia Rosolen, ha approvato in via definitiva l'attivazione, per il periodo da maggio ad agosto 2020, di un'agevolazione ai nuclei familiari in possesso di Carta famiglia per le spese sostenute per i centri estivi o per servizi di baby sitting, regolati da contratti di lavoro domestico o mediante prestazioni di lavoro occasionali, utilizzando il Libretto famiglia.

I contributi verranno erogati in base al numero di figli per nucleo familiare e all'entità della spesa sostenuta: a seconda delle 3 fasce di spesa (da 0 a 600 euro; da 600 euro a 1.000; oltre 1.000). Sono previsti importi massimi per famiglie con un figlio in 150, 200, 250 euro; per quelle con 2 figli in 255, 340, 425 euro; per quelle con tre in 345, 460, 575 euro. La misura dei contributi erogabili agli aventi diritto sarà definita con successivo provvedimento, tenuto conto delle domande pervenute e delle risorse disponibili.

Possono accedere al contributo i genitori in possesso di Carta famiglia il cui Isee sia inferiore ai 30.000 euro e almeno uno dei due sia residente da almeno 24 mesi in regione e con almeno un figlio a carico nella fascia d'età dai 3 ai 14 anni.

Per accedervi la famiglia presenterà domanda on line dal 31 luglio al 15 settembre 2020, allegando i giustificativi delle spese complessive sostenute da maggio ad agosto 2020.

0 Commenti

Cronaca

Economia

Sport news

Cultura

Il Friuli

Business

Green

Family

Invia questa pagina ad un tuo amico
I campti contrassegnati con * sono obbligatori