Home / Politica / Codroipo studia il nuovo piano regolatore

Codroipo studia il nuovo piano regolatore

Per il Gruppo della Lega "servono maggiori spazi d’azione per imprenditori e cittadini"

Codroipo studia il nuovo piano regolatore

"Dopo esserci recentemente confrontati con il Sindaco Marchetti, il gruppo consiliare della Lega rivendica con soddisfazione la partenza degli studi per la stesura del nuovo piano regolatore per la città di Codroipo", spiega il capogruppo Giacomo Mizzau. "Riteniamo, infatti, indispensabile redarre un nuovo piano che dia maggiori spazi d’azione agli imprenditori e cittadini codroipesi, considerato che quello attuale è davvero troppo datato. Sono anni che se ne parla in consiglio comunale, e ora, finalmente, è arrivato il momento di metterlo in campo".

"Sappiamo che tale studio richiede molto tempo e parecchie risorse per la sua realizzazione ma siamo certi che, una volta attuato, sarà d’impulso all’economia di tutta la città", prosegue Mizzau. "Riteniamo importante, inoltre, l’attivazione della pesa pubblica situata all’interno dell’ecopiazzola di Codroipo, che siamo sicuri risulterà utile ai molti imprenditori che lavorano nell’intero codroipese e agli stessi cittadini che non dispongono di tale strumento. Per quest’opera le modalità di gestione sono ancora al vaglio ma confidiamo che entro l’anno sia operativa al servizio dell’intera comunità".

"Siamo soddisfatti, infine, per la chiusura dello Sprar a Codroipo. Una volta terminata la sua utilità di tenere sotto controllo il numero degli immigrati che arrivavano a Codroipo è giusto che sia stato chiuso, nonostante il Pd ne chieda la riattivazione. I cittadini di Codroipo sono stati chiari nelle ultime tornate elettorali: meno immigrati, più sicurezza, servizi e agevolazioni (come ad esempio l’esenzione dal pagare l’Irpef per i redditi fino a 13.500 euro) e le opere che stiamo per mettere in cantiere, come la nuova viabilità in Piazza Dante, fortemente voluta dalla Lega di Codroipo", conclude Mizzau.

0 Commenti

Cronaca

Economia

Sport news

Cultura

Il Friuli

Business

Green

Family

Invia questa pagina ad un tuo amico
I campti contrassegnati con * sono obbligatori