Home / Politica / Edilizia agevolata, prorogata la convenzione con le banche

Edilizia agevolata, prorogata la convenzione con le banche

Si valuta, però, la possibilità di rendere le domande compilabili direttamente dal proprio Pc

Edilizia agevolata, prorogata la convenzione con le banche

Sarà prorogato a tutto il 2023 il rimborso a favore delle banche convenzionate per la ricezione delle domande di edilizia agevolata. Lo ha stabilito la Giunta regionale.

La decisione fa seguito al positivo andamento dell'attività svolta sul territorio regionale dagli istituti di credito convenzionati che garantiscono alla cittadinanza la capillarità della presenza sul territorio di sportelli a ciò dedicati. Le banche, in base agli accordi risalenti al 2016, ricevono 50 euro più Iva per ciascuna domanda acquisita nel sistema informatico. Gli stessi accordi ex legge regionale 1/2016 prevedevano la possibilità di prorogare la convenzione con le banche per ulteriori 6 mesi previo accordo tra le parti e la convenzione finora è stata sempre prorogata.

Con la delibera di Giunta la convenzione viene confermata per tutti i 12 mesi del 2023, ma viene inserita anche una clausola che permette di fermare il riconoscimento del rimborso qualora l'anno prossimo venga introdotta la modifica della modalità di presentazione della domanda rendendola totalmente digitale, grazie al supporto di Insiel. Ciò consentirebbe al cittadino di presentare la domanda stessa anche da casa senza dover passare in banca e la Regione risparmierebbe annualmente circa 180mila euro. 

0 Commenti

L'economia in un click

Cultura

Economia

Sport news

Politica

Il Friuli

Green

Business

Invia questa pagina ad un tuo amico
I campti contrassegnati con * sono obbligatori