Home / Politica / Emergenza Covid-19, 'pieni poteri' a Orban

Emergenza Covid-19, 'pieni poteri' a Orban

Rojc: "In Europa torna la dittatura". Honsell: "Il governo ungherese dimostra ancora una volta di essere una pericolosa anomalia"

Emergenza Covid-19, \u0027pieni poteri\u0027 a Orban

"Con il voto dei pieni poteri a Orban si può dire che in Europa è tornata la dittatura: a trent'anni dalla fine del regime comunista il popolo magiaro torna sotto lo stivale di un potere assoluto e concentrato nelle mani di uno solo. Con enorme tristezza assistiamo a un evento che è anche un colpo terribile all'Europa e ai suoi ideali di democrazia e libertà". Lo afferma la senatrice Tatjana Rojc (Pd), commentando il voto del Parlamento ungherese che dà pieni poteri al premier Viktor Orban.

Per Rojc "la portata di quanto sta accadendo nel cuore della Mitteleuropa e le ripercussioni che avrà il golpe bianco di Orban deve essere ancora valutata. Ma un fatto è certo: da oggi in poi le forze politiche italiane si misurano con più chiarezza, in base alla vicinanza e al sostegno che daranno al nuovo regime".

"In questi giorni ho preso spesso posizione sottolineando come l'emergenza sanitaria che sta attraversando il pianeta vada affrontata con spirito di comunità e senza cedere a tentazioni autoritarie". A dirlo è Furio Honsell, esponente di Open Sinistra Fvg in Consiglio regionale, commentando in una nota la notizia che "in Ungheria il premier Orban è riuscito a ottenere dal Parlamento, da lui controllato strettamente, la sospensione dello stato di diritto e dell'ordinato equilibrio tra i poteri, utilizzando l'emergenza Covid-19 per ridurre i già ristrettissimi margini a disposizione dell'Opposizione e della libera stampa, da tempo sottoposti a una forma di strisciante repressione".

"Il governo ungherese dimostra ancora una volta di essere una pericolosa anomalia, come già in passato sul tema della tutela delle minoranze, dei diritti umani e del pluralismo politico e nell'informazione ed è giunto il momento - sottolinea Honsell - di chiedere all'Europa di dimostrare di possedere ancora un cuore democratico intervenendo con decisione affinché il Covid-19 non diventi la scusa per inoculare nell'organismo democratico il virus dell'autoritarismo".

0 Commenti

Cronaca

Economia

Sport news

Cultura

Il Friuli

Business

Green

Family

Invia questa pagina ad un tuo amico
I campti contrassegnati con * sono obbligatori