Home / Politica / Emergenza Covid, a Udine in fumo 4,8 milioni

Emergenza Covid, a Udine in fumo 4,8 milioni

Circa un quinto delle entrate del Comune per tributi locali e multe è 'saltato'. Va peggio a Trieste

Emergenza Covid, a Udine in fumo 4,8 milioni

Circa un quinto delle entrate del Comune di Udine per tributi locali e multe è andato in fumo a causa della pandemia. In termini assoluti, sono circa 4,8 milioni di euro, il 21% della media degli incassi degli ultimi due anni.

Le casse di Palazzo D’Aronco, nei primi otto mesi del 2020, hanno incassato 17,7 milioni di euro, a fronte dei 22,5 milioni di euro della media del 2017-2019. E’ andata peggio a Trieste, che ha visto sfumare 23,8 milioni di euro, ben il 33% della media dei 71,5 milioni di euro incassati negli ultimi due anni. Nei primi otto mesi del 2020 Trieste ha incassato solo 47,7 milioni.

Decisamente meglio, invece, a Pordenone: le casse comunali sono passate dai 13,3 milioni di media degli ultimi due anni a 11,6 milioni, il 13% in meno, 8,3 milioni di euro. Non sono, invece, presenti i dati relativi a Gorizia.

I dati sono quelli del Sistema Informativo delle operazioni degli enti pubblici, elaborati da Efficientometro.it, pubblicati oggi dal quotidiano Il Sole 24 Ore.

0 Commenti

Cronaca

Economia

Sport news

Cultura

Il Friuli

Business

Green

Family

Invia questa pagina ad un tuo amico
I campti contrassegnati con * sono obbligatori