Home / Politica / Fvg, il Piano qualità dell'aria è strategico

Fvg, il Piano qualità dell'aria è strategico

Questa la risposta dell'assessore Scoccimarro a un'interrogazione di Nicola Conficoni (Pd)

Fvg, il Piano qualità dell\u0027aria è strategico

"La Giunta regionale conferma la valenza strategica della panificazione concernente il miglioramento della qualità dell'aria in Friuli Venezia Giulia, ribadendo che nel 2020 saranno avviati, in stretta sinergia con Arpa Fvg, i lavori di aggiornamento del relativo Piano regionale avvalendosi anche del supporto della comunità scientifica delle università, per il quale sono già stati messi a bilancio 25mila euro per il triennio 2020-22". Lo ha reso noto l'assessore regionale all'Ambiente, Fabio Scoccimarro, rispondendo in sede di IV Commissione, presieduta da Mara Piccin (FI), a una interrogazione di Nicola Conficoni (Pd).

Scoccimarro, oltre ad aver spiegato che la qualità dell'aria, nella nostra regione è mediamente buona e che i problemi di inquinamento arrivano dalle aree confinanti, ha aggiunto che "Arpa Fvg, in collaborazione con le altre Agenzie afferenti alle regioni del bacino padano, nell'ambito del progetto Life Prepair predisporrà le matrici di trasferimento tra le azioni di piano e il potenziale beneficio in termini di riduzione delle concentrazioni", mentre da parte sua incontrerà a Roma, il 29 gennaio, gli altri assessori regionali all'Ambiente sempre del bacino padano per concordare delle azioni coordinate di lotta all'inquinamento.

Conficoni, da parte sua, si è detto deluso della risposta in quanto l'assessore aveva assicurato già nel 2018 che il Piano fosse una priorità e non solo una questione burocratica per la Giunta Fedriga. Al contrario, secondo l'esponente pentastellato, dopo 15 mesi ci si è limitati a fare degli approfondimenti e non è iniziata alcuna procedura di valutazione ambientale strategica (Vas).

"La verità - ha affermato Conficoni - è che vi siete dimenticati del problema inquinamento. Non basta sollecitare le altre Regioni, anche noi dobbiamo avviare azioni attive nella limitazione dell'utilizzo degli inquinanti. Ci sono 130 Comuni che, quando i livelli di smog sono superati, non agiscono per farli scendere sebbene vi sia una legge che li obblighi in tal senso".


0 Commenti

Cronaca

Economia

Sport news

Cultura

Il Friuli

Business

Green

Family

Invia questa pagina ad un tuo amico
I campti contrassegnati con * sono obbligatori