Home / Politica / Ideal Standard: a rischio 450 posti

Ideal Standard: a rischio 450 posti

Question time al Ministero dello Sviluppo economico sulla chiusura stabilimento di Orcenigo, in Friuli Venezia Giulia

Ideal Standard: a rischio 450 posti

Sullo stabilimento Ideal Standard di Orcenigo, in provincia di Pordenone, pesa la gravissima decisione di   chiudere i battenti e mandare a casa 450 lavoratori: la parlamentare Serena Pellegrino, che segue da molti mesi la vicenda, insieme un gruppo di altri rappresentanti di SEL alla Camera dei deputati, ha rivolto al Ministero dello sviluppo economico un’interrogazione a risposta immediata affinchè siano organizzate specifiche iniziative, prima fra tutte l’urgente convocazione della proprietà di Ideal Standard.     
Obiettivo è quello di scongiurare qualsiasi ipotesi di chiusura per lo stabilimento e di attuare invece un piano di rilancio industriale rivolto alla valorizzazione delle fabbriche e dei lavoratori, allo sviluppo delle  tecnologie e delle innovazioni.   
“Attendiamo una risposta nella riunione della Commissione attività produttive di dopodomani, giovedì 17 ottobre. - dichiara Pellegrino. E prosegue: “Non è più sostenibile dare una risposta ai problemi industriali con operazioni incentrate solo sulla continua riduzione dei costi mentre sono ben scarsi gli investimenti sulle attività produttive, facendo pagare ai lavoratori e alla fiscalità generale le conseguenze delle eccedenze di personale e delle chiusure degli stabilimenti.”

Il progetto di Ideal Standard è quello, attraverso la chiusura dello stabilimento Orcenigo (dove si svolgono le attività di Bathing & Wellness e di NPD ceramico) di trasferire la produzione a Trichiana in provincia di Belluno e a Roccasecca in provincia di Frosinone, consentendo agli organici di quelle sedi di tornare a un impiego a tempo pieno.           
“Secondo noi – spiega ancora Pellegrino – è possibile  mantenere tutti e  tre i siti produttivi attraverso la presentazione di un articolato piano aziendale: è ovviamente necessario un piano di investimenti capace di incrementare performance e volumi produttivi, oltre che ad una strategia commerciale volta a recuperare quote di mercato.”

0 Commenti

L'economia in un click

Cultura

Economia

Sport news

Politica

Il Friuli

Green

Business

AGENDA

Invia questa pagina ad un tuo amico
I campti contrassegnati con * sono obbligatori