Home / Politica / Isontino sotto la lente di Autonomia Responsabile

Isontino sotto la lente di Autonomia Responsabile

Si è riunito il coordinamento locale: Tondo ha parlato di Pipistrel e Leonardo

Isontino sotto la lente di Autonomia Responsabile

L’Isontino e le sue problematiche sono state al centro di un incontro promosso dal coordinamento locale di Autonomia Responsabile a Gorizia, in borgo Castello. E’ stato il presidente del gruppo, l’onorevole Renzo Tondo, a dettare l’agenda, analizzando due delle situazioni lavorative più preoccupanti per il territorio: Pipistrel Italia e Leonardo. "Questa provincia è forse quella che più sta soffrendo dal punto di vista occupazionale" ha chiarito Tondo. "Ar si dimostra attenta a ciò che accade in questa zona, ed è impegnata ad approfondire le ragioni delle difficoltà che impediscono alla Pipistel di svilupparsi, con la creazione dei posti di lavoro attesi. Inoltre ci stiamo occupando del futuro lavorativo e occupazionale della Leonardo, azienda di Finmeccanica che sembra possa essere in parte dislocata in Liguria. Porterò all’attenzione del Parlamento entrambe le situazioni – ha chiuso Tondo – che sono motivo di preoccupazione per l’area dell’isontino e per i suoi cittadini".

Tondo, in questi giorni a Roma, è impegnato per aprire un dialogo con i vertici di Leonardo al fine di mantenere sul territorio la forza lavoro, garantendo così una continuità occupazionale non solo all’area di Ronchi dei Legionari, ma a tutta la regione.

All’incontro sono intervenuti anche il vicecoordinatore regionale di Ar Edoardo Quaglia, il coordinatore provinciale Carlo Muset, l’assessore del Comune di Ronchi dei Legionari Marta Bonessi, il coordinatore comunale di Ronchi Boris Di Just, l’assessore di Gorizia Roberto Sartori e il consigliere comunale di Staranzano Massimo Bruno.

"Dopo la doppia sfida elettorale che ha visto candidata la nostra coordinatrice regionale Giulia Manzan alle Europee e il buon lavoro svolto per la tornata amministrativa – ha commentato Carlo Muset –  Autonomia Responsabile vuole continuare a rafforzare il proprio radicamento in tutti i comuni dell’isontino, ripartendo con la nomina, a settembre, del nuovo referente comunale di Gorizia".

0 Commenti

Cronaca

Economia

Sport news

Cultura

Il Friuli

Business

Green

Family

Invia questa pagina ad un tuo amico
I campti contrassegnati con * sono obbligatori