Home / Politica / Monfalcone, nuova condotta idrica con fondi Pnrr

Monfalcone, nuova condotta idrica con fondi Pnrr

Irisaqua ottiene un contributo da 6 milioni di euro. Ora si accelera sulla programmazione

Monfalcone, nuova condotta idrica con fondi Pnrr

Irisaqua ottiene un contributo da 6 milioni di euro per una nuova condotta adduttrice al servizio del sistema acquedottistico del Comune di Monfalcone, interconnessa con la dorsale che alimenta l'acquedotto di Trieste. L'intervento è stato inserito nel Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza nel capitolo "Investimenti in infrastrutture idriche primarie per la sicurezza dell'approvvigionamento idrico" e dovrà concludersi entro il 2026.

“Siamo orgogliosi di questo ottimo lavoro, che ricade a beneficio dei cittadini di Monfalcone”, ha dichiarato il Sindaco Anna Maria Cisint. “Un finanziamento che si aggiunge al contributo Pnrr ottenuto per la realizzazione del centro sportivo integrato e che dimostra l’importanza del lavoro di squadra e di una progettualità comune”.

“E’ ora necessario – rimarca il Sindaco - che per il nostro territorio virtuoso, chi ha il compito di attribuire i pareri non rallenti il sistema burocratico; abbiamo l’esigenza di rispettare i parametri della dead date, 2024 per il Comune, 2026 per Irisacqua. Negli anni passati la crisi economica di sistema ci ha costretto a rimanere fermi ma ora abbiamo la possibilità di ripartire con forte slancio”.

“E’ importante sottolineare inoltre – ha aggiunto il Sindaco – che questo intervento non peserà sulle tasche dei cittadini perché questi 6 milioni sono risorse extra rispetto al piano d’ambito, quindi sono risorse che non derivano dalla tariffa dell’acqua”.

“Al momento a Monfalcone – ha concluso Cisint - abbiamo lavori sul sistema idrico per ben 11 milioni di euro, oltre a questo intervento fondamentale per la sicurezza e l’efficienza della fornitura idrica di Monfalcone ci sono infatti anche i 5 milioni stanziati per il rifacimento della Roggia San Giusto”.

Il nuovo collegamento da 3.000 metri risponde alle condizioni di obsolescenza e fragilità della condotta adduttrice esistente collocata all'interno del contesto cittadino che rende particolarmente complessi gli interventi manutentivi. Ulteriore obiettivo dell'intervento è quello di ridurre le perdite presenti sulla condotta di adduzione principale.

La configurazione del nuovo sistema alimentante permette altresì un efficientemente energetico ed idraulico dell'intero sistema di distribuzione.

Erano presenti, oltre al Sindaco, Paolo Lanari (Direttore Generale Irisacqua), Gianbattista Graziani (Amministratore Unico Irisacqua), Marcello Del Zotto (Presidente supplente AUSIR), Marcello del Ben (Direttore Generale Ausir) e l’assessore Paolo Venni.

0 Commenti

Cronaca

Economia

Sport news

Cultura

Il Friuli

Business

Green

Family

Invia questa pagina ad un tuo amico
I campti contrassegnati con * sono obbligatori