Home / Politica / Monica Paviotti minacciata su Facebook

Monica Paviotti minacciata su Facebook

Per la consigliera del Pd di Udine pesanti insulti sui social. "Pronte le denunce"

Monica Paviotti minacciata su Facebook

Insulti e pesanti minacce social alla consigliera comunale del Pd di Udine Monica Paviotti. E' la stessa esponente dem ha denunciare, sul suo profilo Facebook, quanto accaduto. "Ecco cosa succede oggi in Italia quando una donna che fa politica nella propria città, in cui è stata eletta consigliera comunale, esprime in modo civile e fermo le proprie opinioni politiche", scrive, postando le frasi incriminate.

"Una testata ha ripreso il mio intervento di ieri, in cui criticavo la gestione della sicurezza a Udine, dopo i gravissimi fatti di violenza degli ultimi giorni e sottolineavo l’inefficacia dei decreti sicurezza voluti da Salvini. Decine di attacchi pesanti alla mia persona, insulti sessisti, incitazione allo stupro, provenienti da profili di uomini e donne molti dei quali vicini alla Lega o di estrema destra. In Italia il clima di odio che avvelena la politica sta crescendo soprattutto ai danni delle donne e va fermato anche denunciando simili episodi. Per questo ho decidere di non tacere e di denunciare le offese e gli insulti subiti alle autorità competenti. #odiareticosta", conclude Paviotti.

Articoli correlati
3 Commenti
vellutino4

Ipocriti pidioti

giopa

Sa cara signora quanti insulti ho ricevuto e ricevo io se solo oso dire quello che penso sui social? Senza essere ne' violenta ne' brutale, solo perche' esprimo quello che penso. I suoi compagni di partito come minimo, mi danno dell'ignorante e poi mi apostrofano esattamente con le frasi che hanno indirizzato a Lei. Solo che io non ho visibilita' e non posso certo denunciare come fa lei. Per la serie, l'ODIO lo diffondete pure voi cari piddini.

bozzi

sono d'accordo i sinistrorsi non li sopporto

Cronaca

Economia

Sport news

Cultura

Il Friuli

Business

Green

Family

Invia questa pagina ad un tuo amico
I campti contrassegnati con * sono obbligatori