Home / Politica / Pacco sospetto a casa del Presidente Bonaccini

Pacco sospetto a casa del Presidente Bonaccini

Riportava la scritta "Frode Covid", ma per fortuna non aveva contenuti pericolosi. Messaggi di solidarietà anche dal Fvg

Pacco sospetto a casa del Presidente Bonaccini

Nel primo pomeriggio due uomini hanno suonato a casa del Presidente dell'Emilia-Romagna, Stefano Bonaccini, consegnandogli un pacco di cartone con sopra un foglio con su scritto 'Frode Covid', dicendogli, fra le altre cose, che gli ospedali sarebbero vuoti e che si toglie lavoro alle persone.

Bonaccini ha immediatamente allertato i carabinieri, lasciando su loro consiglio il pacco fuori casa. I militari hanno avuto modo di verificare il contenuto non pericoloso: cartacce e pannolini sporchi. Adottate misure per rafforzare la sicurezza di Bonaccini e della sua famiglia.

Dopo il grave gesto, non sono mancati i messaggi di solidarietà anche dal Fvg. "Solidarietà e vicinanza a Stefano Bonaccini" sono state espresse dal governatore del Friuli Venezia Giulia Massimiliano Fedriga. "Sono intimidazioni che indignano e che vanno rigettate e condannate con forza", ha stigmatizzato Fedriga.

"Dal Partito democratico del Friuli Venezia Giulia piena vicinanza al presidente Bonaccini e alla sua famiglia. Stiamo vivendo un periodo difficile ma per intimidazioni ed aggressioni non può esserci tolleranza. Portare la minaccia alle istituzioni fin sulla porta di casa non è scontro politico o divergenza di opinioni, ma un vile attacco ad una persona ed alla sua famiglia che condanniamo fermamente". Lo afferma il segretario regionale Pd Fvg Cristiano Shaurli.

0 Commenti

Cronaca

Economia

Sport news

Cultura

Il Friuli

Business

Green

Family

Invia questa pagina ad un tuo amico
I campti contrassegnati con * sono obbligatori