Home / Politica / Piccoli comuni, in arrivo 160 milioni di euro dallo Stato

Piccoli comuni, in arrivo 160 milioni di euro dallo Stato

Lenarduzzi, Piccoli Comuni Anci Fvg: "Risorse concrete da utilizzare per la ripartenza"

Piccoli comuni, in arrivo 160 milioni di euro dallo Stato

“Sono in arrivo i 160 milioni attribuiti ai piccoli Comuni dalla legge Realacci. Abbiamo ricevuto rassicurazioni in tal senso dal governo in occasione della conferenza Stato-Città”. Lo fa sapere il presidente ANCI Antonio Decaro.

La legge Realacci, nata per favorire e promuovere lo sviluppo sostenibile del Paese, favorendo la residenza nei piccoli comuni, incentivare la tutela e la valorizzazione del patrimonio naturale, rurale, storico, culturale e architettonico, trova così la sua piena applicazione. Sono previste misure a favore dei cittadini e delle attività produttive che decidono di operare nei piccoli centri per contrastare lo spopolamento e per incentivare lo sviluppo turistico.

“Mi auguro che il Governo e il Parlamento confermino questo stanziamento. Sono risorse concrete da utilizzare per la ripartenza che si aggiungono agli aiuti già messi a disposizione per l'emergenza Covid. Vogliamo poter investire sul territorio per rilanciare lo sviluppo, anche nelle piccole realtà, puntando sul del turismo lento e sulla rigenerazione del tessuto urbano.


È necessario trovare soluzioni per evitare lo spopolamento dei piccoli comuni, anche favorendo e incentivando l’acquisto di abitazioni in questi territori, fornendo infrastrutture logistiche e digitali. Investimenti e non aiuti. Da noi è possibile mantenere una qualità della vita altissima, restare a contatto con la natura senza rinunciare alle comodità della vita moderna, apprezzando anche con quel senso di comunità che permette alle persone di aiutarsi vicendevolmente, evitando, più possibile, forme di isolamento ed emarginazione”, commenta soddisfatto il Sindaco di Ruda, nonché coordinatore dei piccoli comuni ANCI FVG, Franco Lenarduzzi.

“Da tutti noi sindaci di piccoli comuni va un sentito ringraziamento all'ANCI nazionale e al lavoro della consulta ANCI piccoli comuni. Un grande sostegno agli ambiti locali, gli unici che, in questo momento, hanno tenuto salda la rete territoriale di solidarietà ai cittadini e alle imprese”.

0 Commenti

Cronaca

Economia

Sport news

Cultura

Il Friuli

Business

Green

Family

Invia questa pagina ad un tuo amico
I campti contrassegnati con * sono obbligatori