Home / Politica / Punti nascita, Riccardi contro sindaci e dirigenti

Punti nascita, Riccardi contro sindaci e dirigenti

Per il vicepresidente, la decisione tra Palmanova e Latisana spetta alla politica e non alle piazze

Punti nascita, Riccardi contro sindaci e dirigenti

La ‘battaglia delle culle’ continua. Dopo la manifestazione di Palmanova, che sabato 15 ha richiamato duemila persone e 23 sindaci a difesa del punto nascita della città stellata, sabato 22 toccherà a Latisana. Sul caso, abbiamo sentito l’assessore regionale alla salute, Riccardo Riccardi. “La politica deve scegliere e non fare quello che ha fatto per troppi anni... Al momento non c’è una decisione definitiva, lo dico con estrema trasparenza”.

“Alle piazze non si può chiedere di scegliere tra Gesù e Barabba”, continua Riccardi. “C’è una linea di decisione che considera solo i numeri e una che prende in considerazione altri parametri. E nei prossimi giorni sarà necessario che la politica si assuma la responsabilità di fare una scelta”.

“Il problema non sono le piazze, che io rispetto, ma sono alcuni sindaci e alcuni dirigenti apicali del sistema sanitario, che dovrebbero interrogarsi sulla violenza che hanno usato e sulle ricostruzioni intellettualmente disoneste che hanno fatto. Il nodo principale da sciogliere è quello della sicurezza delle mamme e dei bambini: lasciando così le cose, il servizio sanitario non la può garantire”.

Articoli correlati
1 Commenti
infoarmando47@gmail.com

Ma i cittadini scesi in piazza non sono quelli che lo hanno eletto e che lui dovrebbe rappresentare ??

Cronaca

Economia

Sport news

Cultura

Il Friuli

Business

Green

Family

Invia questa pagina ad un tuo amico
I campti contrassegnati con * sono obbligatori