Home / Politica / Qualità della vita, Trieste prima, Pordenone e Udine nella top ten

Qualità della vita, Trieste prima, Pordenone e Udine nella top ten

Per la classifica del Sole 24 Ore il Friuli Venezia Giulia è uno dei posti in cui si vive meglio. Gorizia è 23esima, migliorando di tre posizioni

Qualità della vita, Trieste prima, Pordenone e Udine nella top ten

La città dove si vive meglio in Italia? E' Trieste che si posiziona al primo posto nella classifica sulla Qualità della vita stilata dal Sole 24 Ore. Ma, in generale, il Friuli Venezia Giulia resta uno dei posti in cui si vive meglio.

Accanto al capoluogo regionale, infatti, troviamo altre due ex province Fvg nella top ten: Pordenone guadagna tre posizioni ed è settima, Udine è nona, tre posti in meno rispetto al 2020. Chiude la graduatoria Gorizia, 23esima, che migliora di tre posizioni rispetto all'ultima classifica.

Trieste, quinta negli ultimi due anni, si conferma dopo i successi del 2005 e 2009 e conquista anche il primato nell’indice tematico di 'Cultura e tempo libero', arriva seconda in 'Affari e lavoro' e quarta in 'Ambiente e servizi'.

Supera Milano, dopo la scivolata fuori dalla top ten nel 2020 per effetto del Covid, e Trento, al terzo posto. Tra le prime dieci s'incontrano ben sette province del Nord-Est: oltre a Pordenone e Udine, ci sono Bolzano (quinta), Verona (ottava) e Treviso (decima), unica new entry, anche grazie al primato nella Qualità della vita delle donne, l’indice presentato per la prima volta quest’anno per mettere al centro le tematiche di genere nella ripresa post-pandemia. Confermate nella top ten anche Aosta (quarta) e Bologna (sesta).

Pordenone è prima per giustizia e sicurezza e nona per ricchezza e consumi. Gorizia ottiene la migliore performance nella cultura e tempo libero, parametro che la vede quarta in Italia, mentre Udine è premiata dai dati complessivi, senza particolari acuti nelle sei classifiche degli indicatori.

I COMMENTI. "L'en plein del Friuli Venezia Giulia - con Trieste prima, Pordenone settima, Udine nona e Gorizia che, rispetto al 2020, ha scalato ben tre posizioni - riempie di orgoglio e testimonia congiuntamente la bontà dell'operato delle amministrazioni locali che, anche in periodo di crisi, sono riuscite nell'intento di erogare servizi di indubbio livello, il prezioso lavoro delle imprese che, a dispetto delle difficoltà dovute dalla pandemia, hanno continuato a investire e crescere, e la resilienza dei cittadini, che hanno risposto con coraggio e determinazione a questi due anni di Covid". Lo dichiara il governatore Massimiliano Fedriga, a commento della classifica 2021 de Il Sole 24 Ore sulla qualità della vita nelle province italiane.

"Si tratta peraltro di un bel biglietto da visita - sottolinea ancora Fedriga - per una comunità regionale che, tra poco più di due mesi, sbarcherà all'Expo di Dubai: l'opportunità di mettere in vetrina le eccellenze del nostro sistema produttivo, scientifico, logistico, ricettivo ed enogastronomico assume quindi, alla luce della graduatoria del Sole, ulteriore peso nella prospettiva di promuovere un territorio ricco, composito e dotato di enormi potenzialità".

“Promossi, ancora una volta, dal Sole 24 Ore. La tradizionale classifica che fotografa la qualità della vita conferma Udine stabilmente nella top ten nazionale. I numeri, nel caso specifico, devono essere pesati, non solo contati: siamo ai vertici nei servizi, i punti di sofferenza sono legati alla presenza, nel nostro territorio, di quelle piccole e medie imprese più esposte ai colpi durissimi inferti dalla pandemia”. Così Pietro Fontanini, sindaco di Udine, nel rilevare che “ancora una volta, Udine e tutto il Friuli Venezia Giulia costituiscono un modello per vivibilità e sostenibilità. Ci sono alcuni parametri che inevitabilmente risentono di due anni molto delicati: per questo, al netto della soddisfazione per una posizione lusinghiera, assicuro che l’amministrazione manterrà alta la soglia dell’attenzione rispetto alle esigenze del tessuto sociale e produttivo del territorio”.

Secondo il sindaco “è evidente che tra i parametri presi in esame dal Sole 24 Ore, le istituzioni possono incidere in modo diverso: i capitoli “ambiente e servizi” o “cultura e tempo libero” sono strettamente connessi con la qualità dell’offerta complessiva delineata dalle amministrazioni pubbliche, mentre il tema “affari e lavoro” ha una propria autonomia. Molte attività hanno pagato un prezzo altissimo per le restrizioni e le privazioni causate dal Covid, adesso si tratta di ripartire il prima possibile. Rinnovo l’invito, a questo proposito, a mantenere comportamenti responsabili e a vaccinarsi”.

“L’alto posizionamento di larghe porzioni del territorio del Friuli Venezia Giulia nella classifica italiana inorgoglisce in primo luogo chi ci vive e ci lavora, contribuendo silenziosamente e quotidianamente a creare una qualità diffusa. Il sistema territoriale nel suo complesso ha sempre dato risposte di livello in termini di servizi, la congiuntura delle città ‘stellate’ fa risaltare le nostre doti migliori e al contempo ci sfida a mantenere gli standard cui siamo abituati. Questioni come le disomogeneità sociali e territoriali, la fuga dei giovani cervelli e la crisi demografica sono fenomeni poco visibili ma di cui occuparsi. Poi comprensibilmente chi governa il territorio si gode i riflettori”. Lo dichiara la presidente del gruppo Pd alla Camera Debora Serracchiani, commentando la classifica sulla Qualità della vita nelle province italiane del Sole24ore, che vede tre città del Friuli Venezia Giulia tra le prime dieci, e Trieste al primo posto.

"La mia Trieste è la provincia in cui si vive meglio secondo un’indagine del Il Sole 24 Ore. Alto livello di istruzione, occupazione e record di nuove imprese battono l’effetto no vax", scrive su Facebook il Presidente di Italia Viva Ettore Rosato.

"Ci fa molto piacere che tutta la nostra regione sia ai vertici della classifica sulla qualità della vita 2021 del Sole 24 Ore e complimenti a Trieste che ci riassume, capitale mitteleuropea in cui ci riconosciamo”, è il commento di Giovanni Da Pozzo, presidente della Camera di Commercio di Pordenone Udine.

“Qualità della vita significa anche economia vitale, in questo momento così complesso e particolare in cui le nostre Pmi hanno dimostrato di saper resistere e di riprendere a crescere, anche sui mercati internazionali. Ma è anche il segno di una dimensione sostenibile in cui ci troviamo, come imprenditori e più in generale come cittadini, una vera vocazione che un territorio così speciale come il nostro esprime e deve saper valorizzare sempre più".

“La classifica annuale del Sole 24Ore sulla qualità della vita conferma quanto gli abitanti del Friuli Venezia Giulia già sanno: in questa regione si vive bene. E’ un risultato che conferma il buongoverno amministrativo del centrodestra a livello regionale e cittadino ma su cui non possiamo adagiarci: al contrario rappresenta uno stimolo a fare sempre meglio, ad ogni livello, compreso quello sovraregionale. Come? Rafforzando i collegamenti, non solo infrastrutturali ma anche istituzionali: guardando la realtà da Nord Est vediamo che c’è un’area che va da Verona al confine orientale, una macroregione che, seppur con alcune specificità, ha molti tratti in comune”, scrive il senatore di Forza Italia Franco Dal Mas.

“La pandemia ha messo in evidenza la necessità di ripensare l’architettura istituzionale: venti regioni, venti sistemi sanitari, venti sistemi legislativi a fronte di un palese arretramento da parte dello Stato certo non risolutivo. La realtà dice che una Seconda Repubblica non c’è mai stata, ma solo un tentativo di abbattere per via giudiziaria la prima. A distanza di quasi trent’anni potrebbe essere il momento di realizzarla: o qualcuno pensa davvero che davanti alla complicatezza del sistema, sia sufficiente aver ridotto il numero dei parlamentari?”, conclude Dal Mas.

"L'indagine pubblicata da Il Sole 24 Ore conferma l'alta qualità della vita nella nostra regione, con ben tre città del Friuli Venezia Giulia posizionate fra le prime dieci d'Italia". Lo sottolinea in una nota il consigliere regionale Simone Polesello (Lega), aggiungendo che "Trieste risulta prima in graduatoria, Pordenone è settima, Udine nona e Gorizia conquista tre posizioni. L'ottimo lavoro svolto dal governatore Fedriga, insieme ai sindaci, conferma la buona amministrazione del Centrodestra - aggiunge l'esponente del Carroccio - e anche che le misure adottate fino a oggi contribuiscono a far esprimere tutte le potenzialità e le peculiarità del nostro splendido territorio".

"Seppur importanti, queste classifiche vanno prese sempre con cautela - conclude Polesello - poiché, ancor più in un momento di grandissima difficoltà come quello che stiamo vivendo a causa della pandemia, il nostro impegno deve essere quello di lavorare sempre a testa bassa per migliorare la qualità della vita dei nostri concittadini".

 "Trieste si conferma la città con la migliore qualità della vita in Italia, secondo l'annuale classifica del Sole 24 Ore". Lo sottolinea in una nota il consigliere regionale Danilo Slokar (Lega), secondo cui "questa indagine scatta una fotografia generalmente positiva per tutto il Friuli Venezia Giulia".

"Trieste è al primo posto della graduatoria, mentre Pordenone è al settimo, Udine al nono e Gorizia sale di tre posizioni rispetto allo scorso anno. Tutti risultati importanti - aggiunge l'esponente del Carroccio - che ci spronano a lavorare per prevedere misure a supporto di cittadini e imprese sul nostro territorio. Insieme al governatore Fedriga e ai sindaci del territorio - conclude Slokar - stiamo mettendo in campo tutte le azioni necessarie, affinché la nostra regione possa ulteriormente crescere e svilupparsi al meglio". 

"Tre città del Friuli Venezia Giulia sono presenti nella top ten della classifica sulla 'Qualità della vita' del Sole 24 Ore, a conferma che la nostra regione costituisce un modello di buona amministrazione a livello nazionale". Lo ricorda in una nota il consigliere regionale Elia Miani (Lega), descrivendo come "fondamentale il lavoro svolto con il governatore Fedriga e i sindaci del territorio per raggiungere tali importanti risultati".

"Trieste - dettaglia l'esponente del Carroccio - è la prima città in Italia per qualità della vita, Pordenone si posiziona settima, Udine nona e Gorizia guadagna tre posizioni rispetto allo scorso anno. Sono segnali di una buona amministrazione e di attenzione per le realtà locali. In questi tempi così difficili, l'impegno della politica - conclude Miani - deve essere quello di supportare i cittadini e le categorie economiche per agganciare la ripartenza e la ripresa nel modo più veloce ed efficace possibile".

"Grazie alla buona amministrazione del Centrodestra, la nostra regione è ancora una volta sul podio per qualità della vita". Lo affermano in una nota i consiglieri regionali Claudio Giacomelli, Alessandro Basso e Leonardo Barberio (Fratelli d'Italia), esprimendo la loro soddisfazione nel commentare la classifica annuale pubblicata da Il Sole24ore.

"La nostra regione - proseguono gli esponenti FdI - con tre province (Trieste, Pordenone e Udine) fra le prime dieci, guadagna la medaglia di bronzo per qualità della vita, posizionandosi poco sotto la Valle d'Aosta e il Trentino-Alto Adige. Il capoluogo regionale, inoltre, guida la classifica nazionale collocandosi per la terza volta sul gradino più alto del podio (2005, 2009 e 2021). Fra le prime dieci città, infine, si piazza anche Pordenone, guidata dal sindaco di Fratelli d'Italia, Alessandro Ciriani. Nonostante la pandemia, il Friuli Venezia Giulia - conclude la nota - continua a costituire un modello per l'intero Paese, grazie all'impegno quotidiano e alla lungimiranza dei nostri amministratori locali".

1 Commenti
Anonimo

Si direi che se dovessi scegliere avrei scelto proprio FVG per tanti motivi. Tutto sommato stiamo bene anche se la gestione di questa fase di emergenza mi sembra lenta. Ma non mi sposterei di qua. Vivo bene con la gente che mi piace. I friulani sanno di essere tosti..lavorano e ottengono i risultati. Non sono nata qui ma ci vivo da 30 anni. Avanti cosi

L'economia in un click

Cultura

Economia

Sport news

Politica

Il Friuli

Green

Business

AGENDA

Invia questa pagina ad un tuo amico
I campti contrassegnati con * sono obbligatori