Home / Politica / Rinvio del referendum costituzionale

Rinvio del referendum costituzionale

Lo chiede il Patto per l'Autonomia: "A rischio il diritto all’informazione di elettrici ed elettori"

Rinvio del referendum costituzionale

Il referendum costituzionale sul taglio dei parlamentari fissato per il 29 marzo dovrebbe essere rinviato. Lo chiede il Patto per l’Autonomia sottolineando come le determinazioni assunte dalle autorità, che hanno sospeso manifestazioni o iniziative di qualsiasi natura, in luogo pubblico o privato, per contrastare l’emergenza epidemiologica da coronavirus, mettono a rischio il diritto all’informazione di una parte rilevante del corpo elettorale. "È evidente che la regolarità del voto si fonda anche sulla regolarità della campagna elettorale, di fatto già compromessa", afferma il presidente del partito, Markus Maurmair.

Alla luce della situazione che impone misure straordinarie per tutelare la salute pubblica, il Patto per l’Autonomia – che aveva già espresso la sua posizione per il No al prossimo referendum – invita, dunque, il presidente della Regione, Massimiliano Fedriga, a sostenere presso il Governo l’opportunità di un rinvio della consultazione referendaria.

0 Commenti

Cronaca

Economia

Sport news

Cultura

Il Friuli

Business

Green

Family

Invia questa pagina ad un tuo amico
I campti contrassegnati con * sono obbligatori