Home / Politica / Sportelli Fvg per supportare il Terzo Settore

Sportelli Fvg per supportare il Terzo Settore

Sottoscritto l'accordo tra Confcooperative Fvg, Federvol Fvg e Fish Fvg

Sportelli Fvg per supportare il Terzo Settore

È stato presentato oggi il progetto “Sportelli FVG”, l’iniziativa promossa da Federvol Fvg (Federazione del Volontariato del Friuli VG) e FISH (Federazione Italiana per il Superamento dell’Handicap) grazie al quale, con la collaborazione di Confcooperative, verranno attivati 4 sportelli regionali (presso le sedi territoriali dell’organizzazione cooperativa) ai quali le realtà del volontariato potranno rivolgersi per ricevere supporto, consulenza e informazioni amministrative e giuridiche, un’esigenza sempre più rilevante a seguito della riforma nazionale del terzo settore. Una rete regionale di supporto al mondo del volontariato che, in Regione, conta 2.700 realtà che riuniscono, si stima, almeno 100.000 volontari.

Alla presentazione e alla firma delle convenzioni tra le due organizzazioni del volontariato e i rappresentanti di Confcooperative, svoltasi nel palazzo della Federazione regionale delle Bcc, a Udine, era presente il Vicepresidente della Regione e Assessore regionale alla Salute, Riccardo Riccardi, i presidenti di Federvol Fvg e FISH Fvg, Edvige Tantin Ackermann e Giampiero Licinio, il presidente di Federsolidarietà Confcooperative Fvg, Luca Fontana e il coordinatore del progetto Pierpaolo Gregori. Presenti, inoltre, la presidente di Confcooperative Alpe Adria, Paola Benini, e il presidente di Confcooperative Pordenone, Luigi Piccoli che, nel corso di una breve cerimonia, hanno sottoscritto le due convenzioni per l’attuazione del progetto, dando il via all’operatività degli sportelli.

"Le piccole associazioni di volontariato, quelle che hanno meno di 40 volontari attivi, hanno espresso la forte esigenza di disporre di servizi di accompagnamento, supporto e consulenza, formazione e informazione per le attività amministrative e tecnico-giuridiche", hanno detto Ackermann e Licinio. "Il sostegno di Confcooperative Fvg valorizza ulteriormente l'iniziativa è porta in dote al progetto riconosciute competenze e professionalità".

Il coordinatore Gregori, ha spiegato il contenuto del progetto: "Le organizzazioni di volontariato della nostra Regione potranno rivolgersi a ciascuno dei quattro sportelli attivati presso gli uffici territoriali di Confcooperative Alpe Adria (per Trieste, Udine e Gorizia) e Confcooperative Pordenone (nel capoluogo della Destra Tagliamento); inoltre, è già attivo il sito web www.sportellifvg.it".

"Il mondo del volontariato e del Terzo settore è formato spesso da piccole realtà che vanno sostenute affinché siano pronte ad affrontare la sfida della riforma del Terzo settore", ha detto Luca Fontana, presidente di Federsolidarietà Confcooperative Fvg (la Federazione delle cooperative sociali del sistema Confcooperative, con oltre 154 associate a livello regionale).

"Alla base del progetto 'Sportelli Fvg' – ha affermato il vicepresidente con delega alla Cooperazione sociale e Terzo settore del Fvg, Riccardo Riccardi - c'è la volontà di agevolare il lavoro del volontariato il cui contributo è fondamentale come è emerso anche durante la pandemia: senza il supporto di questo sistema, in primis quello della Protezione Civile, non avremo potuto dare un'assistenza così capillare sul territorio come è stato fatto. L'iniziativa è rivolta in particolare alle associazioni medio piccole per offrire loro strumenti e conoscenze adeguate ad accedere a tutte le opportunità che possono cogliere".

In Friuli VG sono attive 1.496 associazioni di promozione sociale (Aps) di cui il 9 per cento opera in ambito sociosanitario, e ulteriori 1.235 organizzazioni di volontariato (Odv) di cui il 31 per cento opera in ambito sociosanitario. Federvol Fvg e FISH sono reti di volontariato cui aderiscono complessivamente 39 sodalizi.

 

0 Commenti

L'economia in un click

Cultura

Economia

Sport news

Politica

Il Friuli

Green

Business

AGENDA

Invia questa pagina ad un tuo amico
I campti contrassegnati con * sono obbligatori