Home / Politica / Udine, un weekend di 'emergenza rifiuti'

Udine, un weekend di 'emergenza rifiuti'

Sconsolata la consigliera dem Cinzia Del Torre: "Sporcizia, incuria e desolazione". Fermato un cittadino che immortalava il degrado

Udine, un weekend di \u0027emergenza rifiuti\u0027

Con il tempo incerto, i turisti in genere scelgono di visitare le città d'arte. Come da previsione, ieri diversi gruppi di persone hanno approfittato del cielo nuvoloso per raggiungere il capoluogo friulano alla ricerca di cultura e scorci da immortalare con il proprio smartphone. Quanto accaduto a causa della buriana alzatasi all'una di notte, ha purtroppo peggiorato l'attrattività che la città può regalare al pubblico e ai suoi stessi cittadini.

Diverse vie sono infatti state letteralmente travolte da un mare d'immondizia, volata in strada e sui marciapiedi dai cassonetti traboccanti di rifiuti che cittadini incivili avevano depositato anche ai piedi dei contenitori. Non solo. Transenne e vasi sono caduti e volati anche nel centro storico, nel salotto buono della città. Nessuno, però, è intervenuto. Tutto è rimasto così come il vento aveva lasciato.

E' la denuncia fatta dalla consigliera del Comune di Udine, Cinzia Del Torre, che insieme a una gallery di fotografie, ha dimostrato quanto appena descritto. "Mi addolora ricevere costantemete immagini di una città abbandonata a se stessa", spiega la democratica. "Il Sindaco è assente e la Giunta fantasma. In questi giorni, con l'allerta meteo della Protezione Civile, erano prevedibili il vento e il maltempo. Nonostante questo, sabato e domenica, immagini di rifiuti sparsi ovunque. Col caldo dagosto e la ripresa del Covid, i rifiuti possono diventare un serio problema sanitario di cui il Sindaco non si preoccupa".

"Non solo rifiuti abbandonati comunque. Dalla periferia al Centro è tutta una desolazione. Che immagine diamo a un turista?", si domanda Del Torre. "Cosa dirà di Udine un visitatore straniero o una famiglia che, da altre zone d'Italia, sceglie di conoscere la città? Cosa racconterà di noi una famiglia che, magari in vacanza al mare, decide di visitare Udine, per evitare la calca domenicale in spiaggia? Sporcizia, disordine e incuria. Rifiuti sparsi e il pulmino del castello che si fa largo tra le transenne abbattute".

La situazione che riguarda i rifiuti ha poi conosciuto anche un altro curioso risvolto. Un cittadino che da diverse settimane fotografa il degrado in cui versano i bidoni dell'immondizia ancora presenti, specie nella zona tra viale delle Ferriere e viale Trieste, è stato infatti fermato e controllato da due vigili della Polizia Locale in borghese che gli hanno chiesto la motivazione di quelle fotografie.

0 Commenti

Cronaca

Economia

Sport news

Cultura

Il Friuli

Business

Green

Family

Invia questa pagina ad un tuo amico
I campti contrassegnati con * sono obbligatori