Home / Politica / Zaia e Fedriga sono i due presidenti più amati

Zaia e Fedriga sono i due presidenti più amati

Il governatore del Veneto consolida il primato, mentre quello del Fvg 'scalza' Stefano Bonaccini in seconda posizione

Zaia e Fedriga sono i due presidenti più amati

Massimiliano Fedriga scavalca il collega dell’Emilia Romagna Stefano Bonaccini e si piazza al secondo posto nella classifica dei presidenti di Regione più amati da cittadini. Con il 68% dei consensi tallona il governatore del Veneto, Luca Zaia, che si conferma in testa alla classifica con il 70% dell’approvazione, mentre Bonaccini completa il podio con il 65%.

La coppia di governatori leghisti torna in vetta per popolarità, come avvenuto a luglio 2020.

E’ quanto emerge dal Governance Poll 2022 di Noto Sondaggi per il Sole 24 Ore sul consenso ai governatori e ai sindaci d’Italia. Fedriga è secondo anche per quanto riguarda la percentuale di aumento del consenso tra i cittadini: è cresciuto del 10,9% rispetto al giorno delle elezioni. Sul gradino più alto del podio c’è Bonaccini (+13,6%), mentre al terzo posto si piazza il presidente della Sicilia Nino Musumeci (+10,2%).

Il sindaco più amato d’Italia è quello di Venezia Luigi Brugnaro (65%), seguito da Marco Fioravanti (Ascoli Piceno, 64%) e Antonio De Caro (Bari, 62%). A guidare la classifica Fvg è Alessandro Ciriani, decimo nella classifica nazionale con il 58% dei consensi, pur perdendo qualche punto di gradimento rispetto alla sua rielezione al primo turno, lo scorso autunno, alla guida dell’Amministrazione di Pordenone con oltre il 65 per cento delle preferenze.

Escluso il primo cittadino di Gorizia Rodolfo Ziberna (ottavo nel 2021), fresco di conferma nell’ultima tornata amministrativa, la classifica vede decisamente più lontani dalle posizioni di vertice Roberto Dipiazza, anche lui rieletto lo scorso autunno al ballottaggio con il 51,29% delle preferenze; il primo cittadino di Trieste è cinquantesimo con il 52,5% di consensi.

Chiude la graduatoria Fvg il sindaco di Udine, Pietro Fontanini, 70esimo a livello nazionale, con un gradimento che si attesta al 46,5%, in calo rispetto al 2021.

Il Governance Poll 2022 ha preso in considerazione 78 comuni capoluoghi di provincia e 18 Regioni in cui vige la regola dell'elezione diretta.

I 26 comuni in cui il sindaco è stato eletto nel mese di giugno 2022 non rientrano nella classifica. Le interviste sono state effettuate da marzo a giugno 2022, su un campione di mille elettori in ogni Regione e 600 in ogni comune, disaggregati per sesso, età e area di residenza.

I COMMENTI. “I nuovi dati sul gradimento dei governatori che vedono il presidente del Friuli Venezia Giulia Fedriga al secondo posto con il 68% di consenso è l’ennesima prova del buon governo di Fedriga e della Lega in questa regione. Azioni concrete e mirate, vicinanza ai territori, ai cittadini, alle realtà produttive fanno si che quello che vediamo in Fvg sia un esempio virtuoso anche per il resto d’Italia. Una buona notizia che ci proietta verso le prossime elezioni regionali per poter di nuovo confermare con forza Fedriga e il buon governo della Lega ai vertici della nostra regione”, dichiara in una nota l’europarlamentare e coordinatore regionale Lega Fvg Marco Dreosto.

"Massimiliano Fedriga si conferma tra i presidenti di Regione più graditi ai cittadini e, grazie al suo exploit, ha raggiunto il 68% dei consensi, guadagnando 9 punti percentuali rispetto lo scorso anno e il secondo posto nella classifica pubblicata da Il Sole 24 Ore". Lo sottolinea in una nota il capogruppo della Lega nel Consiglio regionale del Friuli Venezia Giulia, Mauro Bordin, esprimendosi a proposito del test di popolarità pubblicato da Il Sole 24 Ore. L'esponente del Carroccio manifesta anche "piena soddisfazione per il risultato conseguito dal presidente Fedriga, che si conferma un ottimo amministratore, concreto, rispettoso delle Istituzioni e attento alla sua comunità".

"Questi sondaggi - continua Bordin - costituiscono un'importante conferma del buon operato e dei risultati che l'Amministrazione regionale a trazione Lega sta conseguendo nell'interesse dei cittadini del Friuli Venezia Giulia. Maggiori risorse al Fvg per 2 miliardi di euro nel quinquennio con i nuovi patti finanziari, rafforzamento dell'autonomia, politiche a favore delle famiglie, opere infrastrutturali, risorse record ottenute con il Pnrr, politiche per il lavoro e sostegno allo sviluppo economico sono alcuni degli importanti risultati conseguiti".

"Al presidente Massimiliano Fedriga, oltre ai complimenti per l'ottimo risultato, va il sostegno di tutto il Gruppo consiliare della Lega - conclude la nota - che, come sempre è stato dall'inizio del mandato, gli sarà vicino e di supporto per le importanti sfide che si prospettano da qui al prossimo futuro". 

“I sondaggi dicono bene di Fedriga ma puniscono i sindaci di Trieste e in particolare di Udine, dove il fallimento della Giunta Fontanini, assessori compresi, è sotto gli occhi di tutti”. Lo afferma Salvatore Spitaleri del Pd, commentando i dati del sondaggio sul consenso locale realizzato da Noto per il Sole24ore, che assegna ai sindaci Roberto Dipiazza e Pietro Fontanini rispettivamente il 51° e 70° posto in Italia.

“Compreso il calo percentuale del 7,4% del sindaco Ciriani a Pordenone – spiega l’esponente dem - questi dati richiedono che la proposta di alternativa sia chiara e netta. Non solo discontinuità ma una vera progettualità, perché i cittadini non gradiscono i continui giochetti a cancellare reciprocamente quanto fatto prima dagli altri”.

Per Spitaleri “dobbiamo subito aprirci al dialogo su cosa vogliamo fare domani, che città e regione vogliamo costruire insieme, su quale futuro vogliamo scommettere. Sul futuro più ancora che sulla gestione quotidiana Fontanini mostra i gravissimi limiti della sua amministrazione”.

"Udine merita di meglio: da quattro anni Fontanini sta facendo vivere un periodo buio alla città, facendole perdere il ruolo di guida e di punto di riferimento del Friuli, politicamente, economicamente e culturalmente. Il dato che ci consegna oggi lo studio Governance Poll 2022 del Sole 24 Ore fissa una situazione già nota, il fallimento di Fontanini. Tutti ne devono prendere atto: il centrosinistra insieme alle forze civiche può e deve offrire ai cittadini un'alternativa concreta e necessaria dopo un mandato che ha svilito e demolito Udine e il Friuli". Lo afferma la consigliera regionale Mariagrazia Santoro (Pd) commentando i dati della nuova edizione del Governance Poll, l’indagine annuale che Noto Sondaggi realizza per il Sole 24 Ore.

6 Commenti
gipa

Se sono tanto amati lo vedremo quando scenderanno dal loro piesistallo e andranno in mezzp alla gente. P.s. fedriga non mi è mai piaciuto, ma zaia che delusione!! Una giravolta a 360 gradi

Sevi

Sindrome di Stoccolma. A questi due e ai loro amiccici non interessa il benessere dei cittadini, interessa solo quanto riescono a riempirsi le tasche.

michio_@hotmail.com

Sindrome di Stoccolma

Carlo Cudigh

CHI HA CUCCATO LA CUCCARINI ???
LA PIU' AMATA DAGLI ITALIANI ...

Mag64

:emoticon preferisce vivere la propria vita lontano da tutti. Io non credo molto in questi amori. Appena ci chiuderà i rubinetti l'amore svanirà.

Mag64

Intanto innamorati di Fedriga non ci siamo accorti che abbiamo l'inflazione alle stelle. Per carità non ho nulla contro il governatore ma c'è poco da stare allegri

L'economia in un click

Cultura

Economia

Sport news

Politica

Il Friuli

Green

Business

AGENDA

Invia questa pagina ad un tuo amico
I campti contrassegnati con * sono obbligatori