Home / Salute e benessere / 'La convenzione con la via di Natale rafforza il sistema sanitario'

'La convenzione con la via di Natale rafforza il sistema sanitario'

Accreditati dieci posti nella struttura avianese, allargando la rete pordenonese a 20 unità complessive

\u0027La convenzione con la via di Natale rafforza il sistema sanitario\u0027

"Con questo accordo è stato riconosciuto non solo un valore simbolico ma anche formale a una istituzione che eroga un servizio di fondamentale importanza rafforzando così il sistema della Salute del Friuli Venezia Giulia". Lo ha detto il vicegovernatore del Friuli Venezia Giulia Riccardo Riccardi intervenendo oggi a Pordenone alla sigla della convezione tra l'Azienda sanitaria Friuli Occidentale e la Via di Natale.

L'atto prevede l'accreditamento convenzionato degli attuali 10 posti che la struttura avianese ha gestito in proprio fino ad oggi; si va così ad integrare la rete che attualmente già conta su 10 unità gestite dall'hospice dell'Asfo a San Vito al tagliamento, portando la disponibilità complessiva nel territorio del Friuli occidentale a 20 posti.

Alla presenza del direttore generale dell'Azienda Joseph Polimeni, del presidente e del direttore della Via di Natale Carmen Gallini e Loris Scian, il vicegovernatore ha voluto porre subito in evidenza l'importanza dell'attività svolta fino ad oggi dalla struttura avianese, diventata nel tempo un punto di riferimento per i pazienti oncologici in modo particolare per quelli in fase terminale.

"Innanzitutto - ha detto Riccardi - è doveroso rivolgere un sentito ringraziamento a una istituzione che, fino ad oggi, è riuscita a garantire con il solo sostegno della solidarietà di moltissime persone e senza alcun intervento pubblico, un importante servizio reso all'intera collettività nel settore delle cure intermedie. Era arrivato un momento in cui la meritoria strada intrapresa da questa istituzione sarebbe potuta venir meno, rischiando di perdere un'importante risposta di salute fino ad oggi garantita. Per questo motivo si è proceduto a definire e a sottoscrivere oggi questo protocollo, che inserisce la Via di Natale a pieno titolo all'interno dell'intero sistema della salute regionale".

"Sul versante dell'allocazione delle risorse regionali - ha aggiunto il vicegovernatore - questa si configura come spesa privata, cioè quella tipologia sulla quale si è aperto un grande dibattito in cui spesso si compiono estreme semplificazioni che non tengono conto di atti come quello siglato oggi di cui il sistema ha fortemente bisogno. La convenzione di oggi dimostra quindi l'impegno dell'Asfo nel rafforzare un servizio di estremo valore per la collettività, riconoscendo al contempo il valore delle prestazioni rese fino ad oggi in autonomia dalla Via di Natale". 

0 Commenti

Cronaca

Economia

Politica

Spettacoli

Sport news

Il Friuli

Business

Green

Family

Invia questa pagina ad un tuo amico
I campti contrassegnati con * sono obbligatori