Home / Salute e benessere / Al Porto Vecchio si parla di salute intelligente

Al Porto Vecchio si parla di salute intelligente

Il 3 e 4 settembre appuntamento alla Centrale Idrodinamica con 'EuroBioHighTech', l’evento organizzato da Confindustria Alto Adriatico e da BioHighTech-Net 4.0

Al Porto Vecchio si parla di salute intelligente

15 milioni in 5 anni: questo è l’investimento fatto sul nostro territorio nel settore della salute intelligente o Smart Health. A beneficiarne le imprese e gli enti di ricerca della nostra regione. Quali sono i progetti di innovazione che sono stati portati avanti, quali risultati ottenuti e quali sono le ricadute sul territorio sono i temi che saranno trattati durante EuroBioHighTech, l’evento organizzato alla Centrale Idrodinamica del Porto Vecchio di Trieste il 3 e 4 settembre da Confindustria Alto Adriatico e da BioHighTech-Net 4.0, la rete di 21 imprese del settore della salute operanti sul nostro territorio.

“Il Friuli Venezia Giulia e Trieste in particolare rappresentano, nel settore della salute intelligente, un modello di eccellenza per l’Italia e l’Europa su come gli investimenti in ricerca e innovazione generino benessere economico e sociale” commenta Michelangelo Agrusti, Presidente di Confindustria Alto Adriatico. “L’evento EuroBioHighTech, all’interno della manifestazione ESOF 2020, è l’occasione per fare conoscere questo esempio di eccellenza agli addetti e non”.

“Misurare, monitorare e comunicare sono azioni fondamentali per ogni investimento sia pubblico che privato” prosegue Agrusti. “Trieste, come la regione Friuli Venezia Giulia, nel settore della salute intelligente rappresentano un modello sia per l’Italia sia per l’Europa, su come gli investimenti in ricerca e innovazione possano generare benessere economico e sociale: è giusto farlo conoscere sia agli addetti ai lavori sia alla cittadinanza”.

La partecipazione all’evento è gratuita: il programma, molto ricco, si sviluppa su diverse linee lungo il fil rouge dell’innovazione e consente di conoscere i progetti, gli enti di ricerca, gli investitori privati nazionali e internazionali interessati a questo settore. Inoltre è possibile toccare con mano i risultati della ricerca potendo visitare gli stand delle aziende sia in modo fisico che virtuale: scoprire com’è fatto un integratore epigenetico, come si producono farmaci attraverso le piante, o come si possa riconoscere una polmonite da Coronavirus con l’Intelligenza Artificiale.

“L’evento EuroBioHighTech sul tema della salute intelligente si propone di illustrare alcune attività congiunte di ricerca e sviluppo tra gli oltre 4.000 dipendenti delle aziende che operano nel settore in Fvg e i 10.000 ricercatori presenti nella stessa” aggiunge Diego Bravar, Presidente della rete BioHighTech-Net 4.0. “Visto che trattiamo di innovazione, abbiamo voluto essere innovativi anche nel format, sviluppando una piattaforma digitale innovativa che consente di fruire dei contenuti anche da remoto in modo da allargare l’evento anche alla platea dei visitatori virtuali e al contempo consentire alle aziende e agli enti di partecipare in modo virtuale”.

Non resta che registrarsi per poter partecipare e conoscere direttamente l’innovazione nel settore della salute.

0 Commenti

Cronaca

Economia

Politica

Spettacoli

Sport news

Il Friuli

Business

Green

Family

Invia questa pagina ad un tuo amico
I campti contrassegnati con * sono obbligatori