Home / Salute e benessere / Anziani, controlli sulle residenze per non autosufficienti

Anziani, controlli sulle residenze per non autosufficienti

Riccardi: "I monitoraggio sugli ospiti delle strutture Sereni Orizzonti è stato immediato"

Anziani, controlli sulle residenze per non autosufficienti

"La Regione ha intenzione di costituire un'unità di controllo su tutte le residenze per anziani non autosufficienti, in particolare quelle convenzionate con il Servizio sanitario regionale, al fine di intensificare le verifiche attraverso una programmazione e un coordinamento regionale delle attività e degli interventi degli organi delle Aziende sanitarie preposti alla vigilanza e controllo". Lo ha ribadito il vicegovernatore del Friuli Venezia Giulia con delega alla Salute Riccardo Riccardi, annunciando che la previsione sarà inserita attraverso un emendamento di Giunta nel ddl di riforma sanitaria.

Il vicegovernatore ha fornito l'indicazione nell'ambito del dibattito sulle conseguenze della vicenda giudiziaria che riguarda le Società del gruppo "Sereni Orizzonti", oggetto di due interrogazioni consiliari incentrate sulla verifica di eventuali ripercussioni sugli ospiti delle strutture. A tale proposito Riccardi ha reso noto che "la Regione si è immediatamente attivata convocando una riunione urgente per il giorno 25 ottobre 2019 con i commissari straordinari delle Aziende sanitarie e i vicecommissari straordinari per l'Area sociosanitaria e trasmettendo il 29 ottobre alle Aziende sanitarie una nota con la quale veniva chiesto ai commissari straordinari di adottare ogni misura utile a verificare e garantire la continuità del servizio assistenziale nonché la quantità e qualità delle prestazioni erogate agli anziani accolti nelle strutture gestite dal Gruppo Sereni Orizzonti spa".

Inoltre, ha riferito il vicegovernatore, "l'Amministrazione regionale mantiene continui rapporti con i referenti delle Aziende sanitarie al fine di monitorare l'evoluzione della situazione nelle strutture di Sereni Orizzonti per quanto attiene i livelli di assistenza. In particolare il monitoraggio in corso - ha concluso Riccardi - ha l'obiettivo di verificare che venga garantita una adeguata copertura assistenziale nella programmazione della turnistica del personale, anche al fine di intervenire tempestivamente nel caso di carenze che possano pregiudicare il corretto svolgimento dell'attività di assistenza agli anziani".

0 Commenti

Cronaca

Economia

Politica

Spettacoli

Sport news

Il Friuli

Business

Green

Family

Invia questa pagina ad un tuo amico
I campti contrassegnati con * sono obbligatori